Le maschere facciali CPAP stampate in 3d che servono per la respirazione a pressione positiva

Uno dei più recenti progressi relativi alla stampa 3D, la dobbiamo ai ricercatori della University of Michigan che hanno creato una maschera personalizzata a pressione positiva continua delle vie aeree , o CPAP, una maschera che migliora notevolmente l’efficienza di respirazione dei pazienti.

Maschere CPAP stampate in 3d 02Molti bambini con anomalie cranio-facciali e sindromi che coinvolgono la metà del volto e della mandibola, come la sindrome di Treacher Collins, spesso soffrono di apnea ostruttiva del sonno, o OSA, come effetto collaterale. Purtroppo, le soluzioni chirurgiche tradizionali alla OSA sono spesso inefficaci e molti giovani pazienti finiscono per richiedere l’uso della maschera  CPAP. Ad aggravare il problema, le maschere CPAP più comuni spesso non si adattano bene ai pazienti, con conseguente perdite e disagio.

Le nuove maschere sono create prendendo un modello 3D del viso dei pazienti  partendo da una fotografia 3D, usando per esempio 3dMDFace. Il modello risultante viene quindi utilizzato per progettare la maschera appropriata che si adatta lungo i contorni unici del volto di ogni paziente. Le maschere personalizzate sono riuscite  a ridurre ciò che è indicata come la perdita di interfaccia, che è uno dei principali fattori di inefficienza delle CPAP.

I ricercatori hanno scoperto che le maschere CPAP personalizzate sono in grado di migliorare significativamente l’efficienza di trattamento nelle loro prove iniziali. Anche se è presto , ritengono che la tecnologia di stampa 3D potrebbe potenzialmente aumentare la aderenza delle  CPAP in modo più efficace per  il trattamento di pazienti con anomalie cranio-facciali che hanno problemi con la maschera .

 

Be the first to comment on "Le maschere facciali CPAP stampate in 3d che servono per la respirazione a pressione positiva"

Leave a comment