Le cellule del suono di Joe Crossley stampate in 3d alla Sydney Opera House diffondono la musica all’aperto

‘Le cellule del suono’ stampate in 3d catturano la musica alla Sydney Opera House all’aperto

Le cellule del suono di Joe Crossley alla Sydney Opera House 01L’Artista Joe Crossley ha progettato tre  ‘Le cellule del suono’ stampate per Vivid Sydney 2016, un festival di 23 giorni   “letture, musica e idee”. Le strutture 3D stampate, che trasmetteranno  la musica dall’interno della Sydney Opera House sul piazzale  , sono state fatte con bottiglie d’acqua riciclate.

Per l’edizione di quest’anno del Vivid Sydney, i festivalieri potranno sperimentare i suoni della Sydney Opera House, senza nemmeno entrare. Questo perché l’artista Joe Crossley, in collaborazione con Intel, Vice Australia, e la Sydney Opera House, ha utilizzato la stampa 3D per creare un’installazione audiovisiva gigante che trasmetterà spettacoli dal vivo da dentro la sede sul piazzale.

L’installazione, chiamata cellule del suono, è costituita da tre strutture ad albero . Squadre di stampa 3D a San Francisco e a Los Angeles sono stati arruolate per aiutare  il progetto, e stampare tutte le componenti dell’installazione che sono state fatte con bottiglie di plastica riciclate trasformate in filamento al PET . Il risultato è una straordinaria esperienza audiovisiva onirica, una meraviglia sia artistica che  tecnica.

Le tre strutture contengono altoparlanti otticamente collegati all’ Intel Broadcast Studios,  che consente agli ascoltatori di sperimentare la musica dal vivo in tempo reale: “Il sistema di trasmissione in diretta è stato sviluppato in collaborazione  con la Sydney Opera House e le unità Intel Inside che ci permettono di visualizzare ed effettuare lo streaming degli spettacoli fuori alle cellule tramite fibra ottica a distanza “, ha detto Crossley The Creators Project. “E ‘davvero bello, come una distorsione temporale di cristallo nella musica e nelle opere d’arte.”

Nel corso del festival Vivid, che è attualmente in corso, Intel Broadcast Studios invierà audio dal vivo alle  Cellule del suono, consentendo ai festivalieri esterni di sentire quello che sta succedendo all’interno. Le cellule suono  quando non trasmetterannoin diretta , diffonderanno della  musica appositamente composta dal produttore australiano Ta-Ku, combinato con una grafica dall’ artista Sam Price. Ta-Ku stesso ha eseguito al Vivid il 3 giugno  uno speciale spettacolo webcast, permettendo un assaggio dell’esperienza Vivid.

Così come i loro altoparlanti cablate , le cellule del suono ad albero contengono anche delle griglie di led interni che si accendono in risposta al suono: quando la riproduzione di musica va in crescendo epico, le luci seguono. Questa esperienza sensoriale è totalmente coinvolgente ed ha reso l’installazione un luogo ideale per ballare, socializzare, e godere della musica del festival, come Crossley stesso ha sperimentato:

Vivid 2016 prosegue fino al 18 giugno 2016.

Be the first to comment on "Le cellule del suono di Joe Crossley stampate in 3d alla Sydney Opera House diffondono la musica all’aperto"

Leave a comment