Lamborghini la stampa 3d e Stratasys

La squadra della Lamborghini ci potrebbe insegnare a tutti una cosa o due riguardo al design digitale e alla stampa 3D.
lamborghini MurcielagoLa Stampa 3D si è  integrata nel settore automobilistico abbastanza rapidamente, non solo viene utilizzata per produrre componenti di alta qualità paragonabili a quelli fabbricati tradizionalmente, ma anche dando la credibilità tecnologica e validità a livello di utilizzo di massa.  Lamborghini lavora con Stratasys ormai da anni utilizzando la stampa 3D per la prototipazione rapida e la produzione di parti ad uso industriale.

Conosciuta per delle supercar potenti e dalla linea  sportiva , non ci è voluto molto per il team di Lamborghini  per scoprire e sfruttare i vantaggi della stampa 3D . La tecnologia ha aperto  un nuovo mondo e una nuova versatilità nel design, oltre ad offrire metodi più veloci per fare componenti di qualità superiore.
E i componenti in una Lamborghini devono essere in grado di sopportare alte temperature una forte usura meccanica , e devono avere grande resistenza.

La stampa 3D si è integrata  lentamente in Lamborghini, in un primo momento infatti si utilizzava la stampa in outsourcing. Poi il marchio italiano , ma che appartiene ai tedeschi,  ha acquistato una Stratasys Dimension 1200es  nel 2007. Nel 2010, ha  acquistato una Stratasys Fortus 360mc che è un vero sistema di produzione e quindi la Fortus 400mc, con un grande volume di costruzione.

“Usiamo la tecnologia Stratasys FDM  per la produzione di componenti , perché, molto semplicemente, risponde a tutti i requisiti richiesti “, ha detto Fabio Serrazanetti,  dell’ufficio tecnico di Lamborghini. “Nel mondo delle corse a motore, la capacità di creare rapidamente parti altamente resistenti e componenti con un  design apparentemente illimitato offre un vantaggio senza precedenti. Usiamo i nostri sistemi di produzione  Fortus in  genere – ma non esclusivamente – per produrre parti estetiche ad alte prestazioni, inclusi i profili e i condotti d’aria “.

Prima di produrre i componenti , il team della  Lamborghini è in grado di utilizzare le  attrezzature Stratasys per progettare i modelli e i prototipi che consentano loro di  testare, e approvare le parti e idisegni in fase di sviluppo, con i materiali che vengono scelti testati e paragonati.

“Il nostro obiettivo è di utilizzare materiali che imitano le proprietà del materiale del prodotto finale, per quanto sia possibile”, spiega Serrazanetti. “Per esempio, attualmente usiamo un filamento Stratasys ‘ULTEM 9085 FDM termoplastico con la 400mc Fortus per produrre parti ad alte prestazioni per la griglia in quanto saranno sottoposte a temperature elevate nel vano motore.”

“Utilizziamo anche filamenti termoplastici  ABS-M30, così come i PC-ABS”, aggiunge Serrazanetti . “In effetti  per la produzione di alcune parti interne sono ottimi  visto che offrono  un’eccellente definizione caratteristica e una grande finitura superficiale, cosa che rende al meglio esteticamente”.

Con la stampa 3D, sono in grado di rispondere alle richieste particolari da parte dei tecnici più velocemente, soprattutto quando si tratta di componenti uniche, particolari e complesse. Serrazanetti spiega che a volte le richieste dell’Advanced Composite Research Center della Lamborghini sono molto pressanti. Queste richieste riguardano di solito la produzione di un materiale termoplastico speciale.

Le parti in fase di progettazione alla Lamborghini sono:

Sezioni di paraurti
Griglie
Cornici estetiche
Pannelli delle porte
Coprisedili
Volanti
Prese d’aria
Radiatori
Le parti sono testate dal  controllo qualità sui modelli in un primo momento, che vengono poi messi  in pista e su strada per i test  drive.

“Al momento la tecnologia Stratasys ‘offre per noi il mezzo più veloce e più economico per costruire prototipi “, ha detto Serrazanetti.

Be the first to comment on "Lamborghini la stampa 3d e Stratasys"

Leave a comment