L’Accademia di Belle Arti di Guangzhou in Cina stampa in 3d le antiche cerimonie accademiche

L’Accademia di Belle Arti di Guangzhou utilizza la stampa 3D e la scansione 3d per ricreare  antiche cerimonie accademiche
Abbiamo già parlato dell’esclusivo lavoro di stampa 3D realizzato dall’Associazione cinese delle belle arti di Guangzhou (GAFA), quando hanno collaborato con uno studio di design di Shanghai per creare una gamma di mobili stampati in 3D. L’Accademia ha recentemente completato un altro progetto notevole, che questa volta combina la tecnologia di stampa 3D all’avanguardia con l’estetica classica,  un omaggio all’antica cultura cinese. È una ricostruzione in 3D di una scena storica, che rappresenta l’evento dell’appuntamento di Tso Tsung-Tsang come direttore dell’Accademia di Luijang.

Tso Tsung-Tsang, un civile da non confondere con il pollo del generale Tso con la sua  gustosa ricetta  , fu uno dei quattro ministri di spicco della tarda dinastia Qing negli antichi tempi della Cina. Fu scelto per la posizione di preside dell’Accademia di Luijang e fu onorato con una cerimonia speciale. Queste cerimonie sono tipiche della cultura tradizionale cinese, che rispetta gli anziani e in particolare attribuisce molta importanza al ruolo di un insegnante. Offrendo una nuova generazione, le conoscenze e le competenze di cui avranno bisogno per avere successo e prosperità sono un compito nobile e prezioso, e il team di GAFA voleva riconoscerlo. Il loro progetto potrebbe essere considerato di per sé un esempio di questa raffinata tradizione educativa, mostrando una nuova generazione di artisti e appassionati di stampa 3D che cosa è possibile quando questa nuova entusiasmante tecnologia viene applicata nel modo giusto.

Il team è stato guidato dal professor Nan Yu, uno scultore. Ha svolto ricerche su documenti antichi per avere un’idea di come fossero organizzate queste cerimonie e ha usato i suoi risultati per abbozzareuno scenario, che ha diviso il tradizionale appuntamento in cinque parti distinte.

In primo luogo, per preparare la cerimonia dell’appuntamento, il capo dell’accademia chiedeva al magistrato di emettere la lettera di nomina. Il preside arrivavaò in accademia la primavera successiva e si univa a un banchetto con il magistrato, l’istruttore, il governatore e il capo. Il capo dell’accademia conduceva quindi gli studenti a salutare il preside insieme alla filosofia cinese OG, Confucio. Dopo l’inizio della scuola, il capo dell’accademia invitava quindi il preside, il magistrato e i due istruttori a bere qualcosa. Alla fine, dopo alcuni giorni, il preside era invitato alla Xingxian Hall per un banchetto, in un modo molto rispettoso.

Queste cinque parti sono state poi utilizzate come indicazioni per una rievocazione statica completa del processo di nomina. I membri della squadra di Nan Yu si sono vestiti con i costumi tradizionali e hanno posato come i partecipanti di migliaia di anni fa. Il team ha quindi utilizzato la tecnologia di scansione 3D per acquisire immagini virtuali dettagliate di queste scene ricreate. A tale scopo è stato utilizzato Ein-Scan Pro 3D, uno scanner 3D realizzato da Shining 3D. Shining 3D è uno dei principali fornitori di tecnologia 3D in Cina e GAFA ha utilizzato i suoi sistemi in passato per il suo altro notevole lavoro in 3D.

Una volta creati i modelli digitali, sono stati inviati ad una stampante 3D per la fabbricazione. È stata utilizzata un’avanzata macchina SLA 3D Shining, assicurandosi che tutto sarebbe stato ricreato con un altissimo livello di precisione. Le tecniche di post-elaborazione sono state poi applicate per aggiungere i colori finali ai modelli e sono state montate in posizione per creare la scena finale.

Secondo Nan Yu, “La combinazione di arte e tecnologia 3D può rendere la rappresentazione della storia astratta, consentendo ad un pubblico più vasto di rivivere la storia, sperimentare il virtuale tradizionale di insegnanti rispettabili e memorizzare le persone e gli eventi storici”.

 

 

 

Be the first to comment on "L’Accademia di Belle Arti di Guangzhou in Cina stampa in 3d le antiche cerimonie accademiche"

Leave a comment