La visione artificiale per automatizzare l’allineamento degli ugelli per le stampanti 3d Multitool

Il termine “hacking” significa essenzialmente un tentativo di sfruttare un sistema , un computer o altro, spesso per motivi illeciti . Ma la definizione meno nefasta si riferisce a una tecnica o un suggerimento intelligente che può essere utilizzato per svolgere un compito fastidioso e quotidiano in un modo più efficiente. Molte persone hanno escogitato hack per le loro stampanti 3D, ad esempio per consentire una migliore miscelazione dei materiali , migliorare il livellamento automatico del letto e persino trasformare una penna di stampa 3D in una stampante 3D completa .

Un nuovo hack segnalato in Hackaday utilizza la visione artificiale per semplificare un problema molto specifico con le stampanti 3D multitool.

“La maggior parte delle persone che hanno cercato la stampa 3D multi-tool sanno che allineare gli ugelli può essere un punto nodoso, ma necessario. I metodi esistenti ci consentono di misurare gli offset con una scala a nonio o con una serie di foto scattate con una fotocamera rivolta verso l’alto. E questo passaggio non deve essere ignorato! Qualsiasi discrepanza tra gli ugelli e le tue stampe multicolori finiscono per sembrare Scotty che ha davvero rovinato quei cursori su quella console del fascio di teletrasporto ”, ha scritto il blogger di Hackaday Joshua Vasquez.

Il TAMV automatizzato, che sta per Tool Align Machine Vision, è stato creato da Danal Estes, un membro della comunità di stampa 3D di Hackaday che si è concentrata sull’infrastruttura della stampa 3D multitool. Purtroppo, Estes è morto di recente, e spero condividendo il suo design possiamo perpetuare la sua memoria.

Allineare diversi ugelli su una stampante 3D multitool può essere difficile ed è più comunemente risolto con mezzi manuali. Ma Estes si è rivolto alla visione artificiale per offrire una soluzione automatica, quindi più semplice, al problema, pubblicando tutto su Github . Qui, spiega che TAMV è “per stampanti 3D che cambiano strumenti basati su Duet” e che richiede una “connessione di rete alla stampante basata su DUET RepRap V2 o V3” e un Raspberry Pi con la libreria di funzioni di programmazione OpenCV installata.

Accanto al controller di movimento della sua stampante 3D, ha aggiunto il suo Raspberry Pi e una fotocamera rivolta verso l’alto. Poi è entrato nei tecnicismi grintosi della correzione.

“Alcune righe di codice (e alcune ore di compilazione di OpenCV) in seguito, e si è procurato uno script per il rilevamento dei cerchi che scorre automaticamente attraverso ogni strumento, rileva il centro degli ugelli e calcola un offset per ogni strumento memorizzato nella macchina file di configurazione “, ha scritto Vasquez.

Secondo le sue istruzioni dettagliate , il processo TAMV sviluppato da Estes utilizza una telecamera per calcolare i comandi “G10 Xnnn Ynnn” che “vanno nella configurazione” al fine di impostare l’allineamento XY, in modo che gli ugelli si allineino correttamente durante la stampa 3D multitool . Ha reso tutto open source e ha incluso uno script di installazione per la compilazione di OpenCV in aggiunta alle sue istruzioni. Vasquez ha dichiarato che questa soluzione “fa passi da gigante rispetto a ciò che conosciamo ed è una grande applicazione della visione artificiale costruita su una pila di hardware e software riconoscibili”.

Prima di affrettarti a configurare la tua correzione TAMV, è importante notare che Estes ha creato questo progetto appositamente per una stampante Jubilee che cambia strumento che esegue un controller Duet3 con un Raspberry Pi collegato in modalità computer a scheda singola. Tuttavia, se sei all’altezza della sfida, le caratteristiche principali di TAMV possono essere adattate per l’uso con altre stampanti 3D multitool che dispongono di uno stack di schede di controllo simile. È anche possibile espanderlo in uno script autonomo che può essere eseguito localmente su un PC, il che consente di stampare gli offset degli strumenti separatamente.

Vasquez ha concluso: “Accanto a TAMV, è interessante il fatto che anche un decennio dopo che le stampanti 3D sono state con noi, stiamo ancora trovando il modo di rendere queste macchine più capaci.”

Be the first to comment on "La visione artificiale per automatizzare l’allineamento degli ugelli per le stampanti 3d Multitool"

Leave a comment