La svedese Cellink e e il Centro Accademico per Odontoiatria Amsterdam (ACTA) ottengono 1 milione di dollari dall’Europa per lo sviluppo di materiali

La svedese Cellink e il Centro Accademico per Odontoiatria Amsterdam (ACTA) hanno ottenuto l’equivalente di oltre $ 1 milione di dollari (10 milioni di SEK) per un progetto di sviluppo dei materiali.

Della durata di tre anni, il finanziamento è stato assegnato dall’Unione europea , con il 50% dei costi che saranno erogati da Eurostars di Horizon 2020 R & D pocket . In questo periodo, il budget totale dovrebbe superare i $ 2 milioni di dollari (o 19,5 milioni di corone svedesi).

Il progetto si concentrerà in particolare sulla creazione di un materiale di stampa 3D basato sul collagene chiamato FUNC-BIOINK.


La democratizzazione del bioprinting in 3D

Fondata nel 2016, CELLINK è lo sviluppatore di una gamma di bioprotettori e materiali 3D per applicazioni nella ricerca medica. Utilizzati nei laboratori, i prodotti CELLINK contribuiscono allo sviluppo di tessuti 3D e micro organi che possono essere utilizzati per testare nuovi prodotti farmaceutici e cosmetici, con potenziali applicazioni future in medicina rigenerativa.

Una recente applicazione dei bioinks e dei bioprinters 3D di CELLINK è lo sviluppo di tessuti tumorali per la ricerca sul cancro presso la società di ricerca e sviluppo CTI BIOTECH di medicina rigenerativa .

Per promuovere la democratizzazione delle tecnologie di bioprinting 3D, CELLINK ha anche recentemente avviato una partnership di commercializzazione della tecnologia con la società biotecnologica di San Francisco Prellis Biologics .

Un bioink stampabile in 3D per l’ingegneria dei tessuti

Sebbene sia ancora un’azienda relativamente giovane, CELLINK ha già un considerevole portafoglio di materiali in vendita tra cui idrogel a base di alginato CELLINK A, CELLINK (un inchiostro di cellulosa), CELLINK BONE, CELLINK FIBRIN, CELLINK SKIN, GelMA (cellule sostenenti della pelle, delle ossa e dei muscoli ) e materiali di supporto.


Il lavoro del progetto ACTA, finanziato dall’UE, amplierà la serie di inchiostri di collagene di CELLINK, sviluppando un “inchiostro biogenetico pronto all’uso pronto all’uso per la stampa 3D”. Come tale, il cosiddetto FUNC-BIOINK dovrebbe fornire cellule staminali umane con il perfetto microambiente per sostenere la vita e la proliferazione.

Be the first to comment on "La svedese Cellink e e il Centro Accademico per Odontoiatria Amsterdam (ACTA) ottengono 1 milione di dollari dall’Europa per lo sviluppo di materiali"

Leave a comment