La stampa 3D per il 2020 : le 8 principali tendenze

Queste sono le 8 principali tendenze della stampa 3D per il 2020 secondo HP
HP ha stilato un elenco di previsioni per la stampa 3D e la produzione digitale nel 2020. Le principali tendenze della stampa 3D HP nel 2020 esaminano come la produzione additiva avrà un impatto importante sull’avanzamento di Industry 4.0, inclusa la necessità di una produzione più sostenibile, come l’automazione trasformerà la fabbrica piano e l’ascesa di dati e software come spina dorsale della produzione digitale. L’anno scorso, le previsioni di HP hanno discusso della necessità di integrare l’apprendimento automatico nella stampa 3D, in che modo il design generativo aumenterà la velocità per i progettisti e l’esplosione delle applicazioni mediche 3D dalle guide chirurgiche alle protesi. Alcuni di questi sono perfettamente in linea con i temi caldi di 3dpbm per il 2020.

Principali tendenze di stampa 3D HP 2020:
L’assemblaggio automatizzato prospererà sul pavimento della fabbrica
Arriverà l’assemblaggio automatizzato, con le industrie che integrano perfettamente gli assiemi multiparte tra cui combinazioni di parti in metallo e plastica stampate 3D. Al momento non esiste una super stampante che può fare tutto intrinsecamente, come la stampa di parti in metallo e plastica, a causa di fattori come le temperature di lavorazione. Tuttavia, con l’aumentare dell’automazione, esiste una visione del settore per una configurazione dell’assemblaggio più automatizzata in cui sia possibile accedere alla produzione di pezzi sia su metalli che su materie plastiche contemporaneamente. Ciò potrebbe favorire l’industria automobilistica consentendo ai produttori di stampare metalli su parti in plastica, costruire parti resistenti all’usura e raccogliere elettricità, aggiungere trattamenti superficiali e persino costruire conduttori o motori in parti in plastica.

3dpbm vede anche l’automazione industriale – inclusa una maggiore automazione del processo AM – come una tendenza chiave per il prossimo anno, che approfondiremo nel nostro Focus AM di luglio 2020.

La codifica delle informazioni digitali in trame stampate in 3D accelererà
Le organizzazioni saranno in grado di codificare le informazioni digitali nella trama della superficie stessa utilizzando la stampa 3D avanzata, fornendo un carico utile di dati maggiore rispetto al solo numero seriale. Questo è un modo per taggare una parte apertamente o di nascosto in modo che sia le persone che le macchine possano leggerla in base alla forma o all’orientamento dei dossi. Ad esempio, la stampa 3D di centinaia di copie di un numero seriale si estende sulla superficie di una parte in modo che sia nascosta e universalmente evidente. Ciò continuerà a crescere man mano che la capacità di tracciare parti e sistemi di dati diventa ancora più importante.

La produzione sostenibile continuerà ad essere un imperativo commerciale
I processi di produzione tradizionali sono stati progettati pensando all’ambiente. Man mano che la produzione industriale 3D si interseca con la produzione, ad esempio, l’impatto sul pianeta potrebbe essere immenso poiché quasi un terzo delle emissioni di carbonio sono legate alla produzione e alla distribuzione di merci.

La stampa 3D consentirà all’industria manifatturiera di produrre meno rifiuti, meno inventario e meno emissioni di CO2. Ingegneri e progettisti ripenseranno la progettazione durante tutto il ciclo di vita del prodotto per utilizzare meno materiale e ridurre gli sprechi combinando parti e utilizzando geometrie complesse per produrre parti leggere. Ciò riduce ulteriormente il peso di veicoli e aeromobili per migliorare l’efficienza del carburante che può ridurre le emissioni di gas serra e il consumo di energia.

E dal momento che un numero maggiore di produttori trasmette file digitali per la produzione locale anziché per la spedizione di merci, si verificherà una riduzione significativa delle spedizioni, riducendo costi, consumi energetici, sprechi ed emissioni.

Anche 3dpbm approfondirà questa tendenza calda per il 2020 nel nostro Focus AM di maggio, con interviste esclusive a contenuti e funzionalità. Quindi rimanete sintonizzati.

La domanda di studenti che pensano in 3D aumenterà
L’istruzione superiore è a un bivio, sfidata a competere per l’iscrizione, a cambiare i dati demografici e alla necessità di preparare adeguatamente gli studenti per il futuro del lavoro. Ciò che serve è un completo cambiamento di mentalità per prepararsi a Industry 4.0.

Le università e i programmi di formazione svilupperanno sempre più una nuova serie di processi di pensiero per liberare gli studenti dal vecchio pensiero e consentire loro di attingere alle tecnologie del futuro come la stampa 3D e la produzione digitale. Mentre gli educatori sfruttano i nuovi strumenti di progettazione software, adottano un curriculum innovativo nella stampa 3D e promuovono nuovi programmi di laurea in produzione additiva, gli studenti saranno meglio attrezzati per trarre vantaggio dai milioni di posti di lavoro che l’industria della stampa 3D creerà nei prossimi 10 anni.

Abbiamo ingrandito Design for AM e argomenti correlati nel 2018 e ha senso che dai designer questo nuovo modo di pensare ai prodotti scenda anche agli studenti. Questa sarà sicuramente una delle principali aree di interesse per AM. Dai un’occhiata alla nostra esclusiva raccolta di celebrità con alcuni grandi designer che pensano in 3D .

La personalizzazione di massa alimenterà una nuova crescita nelle calzature, nell’occhialeria e nell’odontoiatria
Si lo farà. Ecco perché 3dpbm si concentrerà sulla stampa 3D per i principali segmenti di prodotti di consumo nel nostro Focus AM di marzo.

Il settore della salute dei consumatori alimenterà la crescita e l’adozione della produzione digitale, poiché le applicazioni di calzature, occhiali e ortodonzia adottano rapidamente le tecnologie di stampa 3D. C’è un enorme spazio di applicazione attorno alle calzature che è molto redditizio per l’industria della stampa 3D. Secondo SmartTech, la stampa 3D di calzature è destinata a diventare un’opportunità di entrate complessive di $ 6,3 miliardi nei prossimi 10 anni. Ortodonzia e occhiali si adattano anche a questa opportunità di crescita, dato che c’è molto valore per le capacità di personalizzazione offerte dalla stampa 3D. Caso in questione: il disgregatore SmileDirectClub sta trasformando digitalmente il settore dell’ortodonzia da $ 12 miliardi.

La stampa 3D alimenterà l’elettrificazione dei veicoli
Le case automobilistiche si rivolgono sempre più alla stampa 3D e alla produzione digitale per contribuire a competere in un momento di cambiamento, poiché l’industria attraversa la sua più grande trasformazione in oltre 100 anni, spostandosi dal motore a combustione interna verso i veicoli elettrici. Con l’aumentare della popolarità dei veicoli elettrici, le case automobilistiche continueranno a sbloccare le capacità dei sistemi di stampa 3D sia in metallo che in plastica per accelerare la loro progettazione e sviluppo al fine di raggiungere obiettivi ambiziosi. Ad esempio, la Volkswagen si è impegnata a produrre oltre 22 milioni di veicoli elettrici in tutto il mondo entro il 2028.

I grandi volumi di componenti che l’industria automobilistica produce annualmente combinati con le capacità di prototipazione e produzione veloci della stampa 3D consentono alle case automobilistiche e ai produttori di produrre parti di automobili che erano precedentemente impossibili da creare, spingendo le capacità dei veicoli elettrici e persino autonomi a nuovi livelli.

Tendenze della stampa 3D HP 2020

Questo è un altro grande argomento che stiamo seguendo da molto tempo ormai. L’automotive e i veicoli elettrici guideranno gran parte dell’adozione di AM nel prossimo decennio. Questo è il motivo per cui discuteremo di questo argomento con alcuni grandi adottanti ed esperti AM nel prossimo AM Focus su Automotive AM di gennaio .

La stampa 3D guiderà nuove efficienze della catena di approvvigionamento
La capacità di consegnare le cose in digitale e produrle localmente non ha sempre vinto. Alla fine della giornata, i produttori devono analizzare dove la catena di approvvigionamento è la più efficiente per radicare la produzione, sia vicino agli utenti finali sia vicino alla fonte di produzione di materiale.

Un esempio interessante di ciò è dal mondo 2D attorno al packaging. Le scatole di cartone offrono un affascinante caso d’uso e un mercato in crescita per le stampe digitali, in quanto vi sono interessanti parallelismi per la stampa 3D delle parti finali. Il business delle scatole di cartone ondulato è piuttosto localizzato con la produzione di scatole che avvengono all’interno di un cerchio di 150-200 miglia di dove un tempo si trovavano gli alberi che si trasformano in ondulato.

Tendenze della stampa 3D HP 2020

Il software spingerà i confini della produzione digitale a nuovi livelli
Nel 2020 colmeremo il divario tra ciò che è in grado di supportare la stampa 3D e l’hardware di produzione digitale e ciò che supporta l’ecosistema software. I progressi nella gestione di software e dati guideranno una migliore gestione del sistema e una qualità delle parti che porterà a migliori risultati per i clienti. Le aziende del settore stanno creando hook API per creare un ecosistema fluido per clienti e partner che includa prodotti personalizzati appositamente progettati.

Inoltre, i produttori saranno in grado di sfruttare i dati biometrici personalizzati per la personalizzazione di massa, sbloccando un nuovo valore come la tracciabilità delle parti attraverso la catena di approvvigionamento, l’inventario virtuale e la gestione delle parti di ricambio e la produzione distribuita più vicino al cliente finale.

Be the first to comment on "La stampa 3D per il 2020 : le 8 principali tendenze"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi