La stampa 3d in tribunale in Canada

L’RCMP canadese annuncia piani per la stampa 3D di modelli di scene del crimine da utilizzare in tribunale

Mentre molte persone si preoccupano della sicurezza e dei rischi criminali delle tecnologie di stampa 3D (con pistole stampate in 3D , demolitori sicuri , ecc.), Anche la produzione additiva viene utilizzata per combattere il crimine.

In Canada, la British Columbia Royal Canadian Mounted Police (RCMP) ha annunciato i suoi piani per l’acquisizione della sua prima stampante 3D, che utilizzerà per ricreare modelli di scene del crimine da utilizzare in tribunale.

Secondo la stampa locale, la stampante 3D verrà utilizzata principalmente dal servizio di analisi e ricostruzione integrata delle collisioni (ICARS) dell’RCMP per ricreare modelli su scala ridotta di incidenti veicolari. Se la tecnologia si rivela utile in questo contesto, l’RCMP prevede di investire in altre quattro stampanti 3D nei prossimi due anni e potrebbe espandere le applicazioni della tecnologia nella forza.

Il co-fondatore della società di stampa 3D locale Tinkerine, Eugene Suyu, ha dichiarato che l’RCMP sta cercando di adottare stampanti 3D desktop di livello professionale, il cui costo normalmente costa circa $ 2.500.

Utilizzando la tecnologia di scansione 3D esistente, l’unità ICARS afferma che sarà in grado di catturare immagini ad alta risoluzione di una collisione o di altri incidenti basati su veicoli, trasformare i dati di scansione in un modello 3D e infine stampare quel modello per una migliore chiarezza in Tribunale. Il modello stampato in 3D sarà presentato in combinazione con altre immagini digitali della scena del crimine.

“L’uso di entrambe le tecnologie consentirà all’ICARS di” scansionare “e creare una replica esatta della scena e dei veicoli coinvolti”, ha affermato un rappresentante ICARS. “Ciò migliorerà ulteriormente la capacità di ICARS di determinare e dimostrare ai tribunali gli angoli dei veicoli durante la collisione, che è importante per il calcolo delle velocità.”

In altre parole, i modelli stampati in 3D potrebbero aiutare ad analizzare come si è verificato un incidente. Ogni elemento della scena, incluso il modo in cui la macchina o le auto sono state danneggiate, e come gli edifici o gli alberi circostanti erano in quel momento potevano dare un’idea di una giuria.

Anche solo avere un modello tridimensionale, ha spiegato Mark Barfoot, amministratore delegato di un centro di stampa 3D presso l’Università di Waterloo, avrebbe dato alla giuria un’idea migliore dell’incidente rispetto alle immagini 2D o ai disegni, che sono comunemente usati.

In Canada, questa potrebbe essere la prima volta che la stampa 3D verrà utilizzata in questo modo, e gli specialisti ritengono che il ruolo della tecnologia all’interno dell’RCMP e di altre forze criminali continuerà a crescere.

La scansione 3D, da parte sua, è già stata riconosciuta come una tecnologia estremamente utile all’interno delle forze combattenti del crimine canadese ed è stata utilizzata da varie divisioni per una serie di applicazioni diverse.

Uno dei vantaggi dell’utilizzo della scansione 3D, ha affermato Barfoot, è la capacità di catturare un’intera scena del crimine senza doversi preoccupare che un dettaglio possa essere trasmesso, come nel caso della fotografia normale. In linea con questo, la scansione 3D può consentire ai funzionari di ripulire e pulire una scena del crimine più velocemente.

Cioè, piuttosto che aspettare che gli specialisti forensi fotografino, disegnino e analizzino i frammenti di una scena del crimine, è possibile utilizzare un sistema di scansione 3D per catturare rapidamente la scena in modo che possa essere cancellata in fretta.

In altri luoghi, la stampa 3D e altre tecnologie 3D sono già utilizzate come risorse investigative criminali. Negli Stati Uniti, ad esempio, è stato utilizzato uno scanner 3D per ricreare le riprese del dodicenne Tamir Rice nel 2016.

Ancora più recentemente, la stampa 3D ha permesso ai funzionari dell’Ohio di ricostruire il volto di una donna non identificata che era stata assassinata. Sorprendentemente, la ricostruzione stampata in 3D haaiutato a identificare la donna, e un sospetto è stato accusato del crimine.

Chiaramente, c’è un posto nel mondo della lotta alla criminalità per la produzione additiva.

Be the first to comment on "La stampa 3d in tribunale in Canada"

Leave a comment