La Sagrada Familia di Gaudi stampata in 3d con una penna 3Doodler PRO da Cornelia Kugl un’insegnante di scuola tedesca

La Sagrada Familia di Gaudi ricreata con una 3Doodler PRO   la penna stampante 3d.

la-sagrada-famiglia-stampata-in-3d-con-una-penna-09Nel mondo dell’architettura ci sono poche strutture c struggente e maestose  come il famoso tempio della Sagrada Familia di Gaudì a Barcellona. La chiesa massiccia, che ora è  patrimonio mondiale dell’UNESCO, ha iniziato la costruzione nel 1882 e notoriamente non è ancora finita . Su una scala leggermente più piccola, il creatore e artista 3Doodler Cornelia Kuglmeier ha  completato una versione  della Sagrada Familia, il tempio replicato  in miniatura, è impressionante.

Cornelia Kuglmeier, è un’insegnante di scuola tedesca, che si è assunta il progetto di replicare la Sagrada Familia di Gaudi con una 3Doodler PRO, una penna stampa 3D di livello professionale  infine, dopo quattro mesi di lavoro lo ha completato. La Kuglmeier  ha dichiarato “Mi piacciono le grandi sfide”

Non è sorprendente sentire che la Kuglmeier abbia trascorso gran parte del suo tempo  alla ricerca dell’ architettura del tempio e dei piani di costruzione di Gaudi. Come spiega, prima di iniziare a con la 3Doodle doveva prima di capire lo stile architettonico di Gaudì Una delle prime sfide nella pianificazione della progettazione, secondo la Kuglmeier, era in realtà trovare i piani di Gaudi e fare le proprie stencil basandosi su di essi

“In primo luogo ho fatto una lunga ricerca molto dettagliata”, spiega il produttore. “Poi ho fatto io stesso lo stencil dove ho contato sulle altezze e le relazioni tra le diverse parti, e ho anche disegnato  alcune decorazioni per vedere quanto spazio ci sarebbe voluto.”

Una delle parti più difficili nella progettazione e realizzazione della Sagrada Familia era di replicare le tre facciate della chiesa che illustrano la vita di Cristo in tre scene: Natività, Passione e Gloria. La sfida principale, ha detto, era che nella vita reale solo la facciata della Natività è completata, il che significa che ha dovuto basare le altre facciate su modelli meno dettagliati e sulle immagini che ha trovato on-line.

Il livello di dettaglio chela Kuglmeier è stata in grado di realizzare con la sua 3Doodled  è davvero stimolante, dalle torrette, agli archi, e anche alle finestre a macchia-vetro. Come si può immaginare, però, molto tempo e  pazienza sono stati necessari per ottenere tali risultati. “Non ho contato quante volte avrei voluto gettarla contro un muro”, spiega la Kuglmeier che ha utilizzato una serie di tecniche per ottenere il design della chiesa quanto più preciso possibile, la formazione di plastica ancora calda con le pinze, col forno,  con la cottura per le finestre colorate per renderle  più realistiche possibile, di utilizzare la penna stampa 3D a testa in giù per assemblare certa parti delicate.

La Sagrada Familia, è stata fatta con  1.050 fili di plastica, era per la maggior parte costruita in pezzi separati. Una volta che le singole parti sono state completate, la Kuglmeier li ha assemblati a sua volta era un compito complesso.
Infine, però, dopo quattro mesi di lavoro duro e scrupoloso, la Kuglmeier ha completato il suo progetto ambizioso.

Be the first to comment on "La Sagrada Familia di Gaudi stampata in 3d con una penna 3Doodler PRO da Cornelia Kugl un’insegnante di scuola tedesca"

Leave a comment