La Sagrada Famiglia di Gaudi a Barcellona da 14 anni usa la stampa 3d il report della BBC

Quando si tratta di meraviglie architettoniche del mondo, la Sagrada Familia di Antonio Gaudi viene subito in mente. La Chiesa di Barcellona è patrimonio mondiale dell’UNESCO ed è conosciuta in tutto il mondo per il suo stile gotico e le sue forme curvilinee che richiamano l’ Art Nouveau, così come per l’incredibile complessità degli elementi interni ed esterni, che sono stati descritti come “matematica” e “space aged, “pur essendo stata concepita nel 1882.

Purtroppo, la Sagrada Familia è anche noto per essere uno dei più lunghi progetti di costruzione attivi del mondo e non compiuti Infatti la costruzione è iniziata 133 anni fa  .

Ma la tecnologia di stampa 3D potrebbe  cambiare tutto questo. Secondo la BBC, l’Ufficio Tecnico della Chiesa ha  il compito di completare il progetto secolare utilizzando le più recenti innovazioni tecnologiche, lo scopo è di vedere la chiesa completata nello spazio temporale della nostra vita.

Al momento della morte di Gaudì nel 1926, la chiesa era completa solo per un quarto. Vari architetti e squadre di costruzione si sono susseguiti  da allora cercando di finire l’opera sulla base di disegni originali di Gaudì, ma questo ha dimostrato di essere un compito difficile a causa della complessità architettonica delle forme, così come del fatto che gli scritti originali, i disegni e i modelli di Gaudi sono andati distrutti durante la guerra civile spagnola.

Prima dell’avvento della stampa 3D, il progetto è stato realizzato con la creazione di modelli artigianali, un processo costoso e ad alta intensità di lavoro, che sembrava non avere fine . Ma, 14 anni fa, lo studio tecnico della Chiesa   ha investito in due stampanti di stampa 3D a colori ProJet   che stanno permettendo loro di rimanere il più fedele possibile ai progetti originali mentre si lavora in modo molto più rapido ed economico .

Ci vogliono circa 12 ore per la stampa 3D di un prototipo modulare, che può essere manipolato e rifinito dopo la stampa. Oltre ad essere in grado di produrre modelli ad un tasso molto più veloce, la stampa 3D consente una migliore accuratezza, meno scarti, meno errori e la fabbricazione di parti funzionali, poiché il materiale di gesso  utilizzato durante la stampa è simile a quello utilizzato per costruire i modelli originali. E, dal momento che il progetto si basa interamente su finanziamenti da donazioni private, il risparmio economico offerte dalla stampa 3D è  cruciale.

Il progetto che una volta sembrava senza fine ha ora una data di completamento prevista per il 2026-anche  se grazie alla stampa 3d si potrebbe anche finire prima

Forse l’aspetto più interessantedella Sagrada Familia è il fatto che fin dall’inizio, Antonio Gaudi era conosciuto come un visionario che era sempre pronto a sperimentare   le ultime tecnologie. Secondo il sito web della Chiesa, la costruzione originale nel 1882 è stata effettuata in modo molto tradizionale, ma quando Gaudi è subentrato un anno dopo, era determinato a sfruttare tutte le tecniche moderne disponibili, come binari e gru, per portare la sua complessa visione della vita. In questo senso, è giusto dire che se Gaudi fosse ancora con noi oggi, sarebbe il primo a supportare la tecnologia di stampa 3D e le possibilità che porta al mondo dell’architettura, all’ arte e al design.

Be the first to comment on "La Sagrada Famiglia di Gaudi a Barcellona da 14 anni usa la stampa 3d il report della BBC"

Leave a comment