La Russia e il progetto di costruire una base sulla Luna col nuovo brevetto di stampa 3d a mulino giroscopico

La Russia potrebbe utilizzare la stampa 3D per costruire una base lunare

Secondo il capo del Centro Nazionale per lo Studio delle Sostanze Naturali, la Russia potrebbe utilizzare la stampa 3D e un sistema brevettato detto “mulino giroscopico” per costruire una base abitabile sulla regione polare della Luna. Settlers creerebbe un materiale stampa 3D in polvere dalla regolite lunare .

ipotesi di base lunareIn questi giorni, la scienza dell’esplorazione spaziale è  fortemente interessata a Marte e alla possibilità di formare una colonia su di esso. Ma mentre la prospettiva di un invio di un veicolo spaziale con equipaggio verso il Pianeta Rosso è estremamente eccitante, il Centro della Russia per lo Studio delle Sostanze Naturali ha riorientato parte della sua attenzione sul solo satellite naturale della Terra, la Luna, nella speranza che un insediamento umano sia possibile lì.

Secondo Vyacheslav Bobin, capo del centro della Russia per lo Studio delle Sostanze Naturali, la possibilità di formare un insediamento umano sulla Luna non è così remota come alcuni pensano. La Posizione, tuttavia, è critica: mentre i rover lunari finora sono  stati dispiegati vicino all’equatore lunare a 130 ° C, sono le regioni polari della Luna che potrebbero potenzialmente fornire una base umana più adatta. Alcuni scienziati hanno ipotizzato che ci potrebbero essere enormi lastre di ghiaccio in queste aree più fredde della Luna, fornendo agli esseri umani  l’acqua e l’ossigeno necessari  per sopravvivere.

Se la Russia potesse individuare un luogo adatto per un insediamento umano, Bobin ritiene che la stampa 3D potrebbe essere utilizzata per creare case lunari. “Questa idea è stata originariamente proposta dall’Agenzia spaziale europea”, ha dichiarato a  World Crunch. “Le pareti di un insediamento lunare costruite con regolite mescolata a periclasio (MgO) sono in grado di sopportare sbalzi di temperatura e   fornire protezione contro le meteoriti …  le stampanti 3D sono già in grado di costruire un insediamento lunare di circa 600 metri cubi di volume, il tutto in un arco di tempo da sette a dieci giorni. ”

Forse la sfida più grande che gli scienziati dovranno affrontare quando si tenta di costruire un  insediamento lunare sarebbe il raggiungimento di un materiale adatto. Mentre la regolite-lunare, lo strato di rocce sciolte e polvere che copre la superficie lunare potrebbe costituire la base di un tale materiale stampa 3D, la trasformazione della regolite in una forma utilizzabile sarebbe estremamente difficile. Bobin, tuttavia, ritiene che il brevetto del “mulino giroscopico” della Russia potrebbe essere la chiave. “Invece di utilizzare gravità per schiacciare campioni di terreno, il mulino usa la forza giroscopica, che non dipende dalla gravità.” Lui ha spiegato. “Se adottiamo queste tecnologie, allora possiamo veramente essere davanti al mondo di un decennio”.

Il nuovo programma lunare della Russia, che potrebbe gettare le basi per un habitat Moon 3D stampato, prevede quattro lanci, il primo dei quali è stato nominato Luna-Glob, o Luna-25. Luna-Glob sarà effettuato nel 2019, verso la zona del Boguslawsky un cratere vicino al polo sud della Luna, per ottenere i campioni. I seguenti tre viaggi sulla Luna esploreranno altre aree del polo sud al fine di determinare il loro potenziale di abitabilità.

Be the first to comment on "La Russia e il progetto di costruire una base sulla Luna col nuovo brevetto di stampa 3d a mulino giroscopico"

Leave a comment