La Royal Netherlands Air Force con Ultimaker

La Royal Netherlands Air Force (RNLAF) utilizza le stampanti 3D di Ultimaker per accelerare le operazioni di manutenzione e riparazione presso la base dell’aeronautica di Woensdrecht .

Bas Janssen, CLSK AIR Innovation Coach ha dichiarato: “Realizziamo strumenti noi stessi perché abbiamo elementi davvero unici all’interno dell’Air Force”.

“CON UNA STAMPANTE 3D, POSSIAMO RIPARARE I NOSTRI COMPONENTI IN MODO PIÙ RAPIDO E SICURO. LO USIAMO PER STAMPARE STRUMENTI, ATTREZZATURE E PROTOTIPI CON I PIÙ ALTI STANDARD. “

Un designer, un aeroplano e una stampante 3D

Le stampanti 3D possono ridurre i tempi di consegna e consentire la manutenzione e la riparazione in loco. A causa di questi benefici, l’ esercito e l’ aviazione di vari paesi hanno mostrato molto interesse per la tecnologia. Molte basi militari e aeronautiche statunitensi (USAF) hanno realizzato stampanti 3D e scanner 3D come parte del loro kit di riparazione. Ad esempio, la base aerea di Travis utilizza scanner 3D per la garanzia della qualità e la riparazione rapida degli aeromobili. Inoltre, il progetto MAMLS di USAF è orientato all’integrazione di tecniche avanzate di stampa 3D negli Stati Uniti.

Per integrare pienamente la tecnologia di stampa 3D nelle operazioni di manutenzione di RNLAF, Bas Janssen ha fondato il MakAirsJop , uno spazio di produzione per il personale della difesa. Le reclute di MakAirsJop possono conoscere la progettazione e la stampa 3D per la manutenzione e la prototipazione degli aeromobili.

Janssen ha spiegato: “Le persone che lavorano con la stampa 3D spesso non hanno una preparazione tecnica, ma hanno solo bisogno di circa tre ore di formazione. Dopodiché, iniziano a cercare soluzioni per i problemi che hanno nel loro lavoro “.

Per Ultimaker il cielo è il limite

La Royal Netherlands Air Force ha stampanti Ultimaker 3 e S5 3D presso la base dell’aeronautica di Woensdrecht. La base di Woensdrecht è il principale centro di supporto dell’officina di riparazione dei caccia dei caccia F-16 dell’aeronautica militare olandese. Inoltre, la scuola di formazione RNLAF, la Koninklijke Militaire School Luchtmacht (KMSL), si trova anche a Woensdrecht.

Attualmente, le stampanti Ultimaker 3D sono utilizzate per realizzare dispositivi di fissaggio e allineamento. Inoltre, per risparmiare sui tempi di produzione, gli ingegneri addetti alla manutenzione di Woensdrecht utilizzano stampanti 3D per la prototipazione, che danno loro la libertà di ripetere il loro design. Una volta perfezionati i progetti, questi possono essere inviati per la produzione utilizzando un metodo appropriato, come la lavorazione CNC.

Inoltre, soluzioni minori stanno risparmiando notevoli quantità di denaro alla Royal Netherlands Air Force. Ad esempio, durante il trasporto di motori di aeroplano è necessario proteggere le parti sensibili da polvere e danni. I motori ora possono essere coperti con componenti stampati in 3D, mentre prima tali parti dovevano essere ordinate da un fornitore e impiegavano settimane per arrivare.

Janssen ha dichiarato: “La nostra transizione verso un’Air Force di quinta generazione può essere fatta solo con persone che si rendono conto che possono far parte di quel cambiamento ora, non più tardi”.

“ULTIMAKER RENDE POSSIBILE FARE PROPRIO QUESTO: AIUTARE LE PERSONE A CAPIRE COSA PUÒ FARE LA PRODUZIONE ADDITIVA PER LORO IN QUESTO MOMENTO – SENZA UNA LUNGA CURVA DI APPRENDIMENTO. GLI ATTUALI SOFTWARE E HARDWARE AIUTANO LE PERSONE A FAR NASCERE LA LORO IDEA “.

Be the first to comment on "La Royal Netherlands Air Force con Ultimaker"

Leave a comment