La radio in cristallo stampata 3D il baffo di gatto che funziona senza batteria o fonte di alimentazione esterna

La radio in cristallo stampata 3D dell’hobbista texano funziona senza batteria o fonte di alimentazione esterna

La tecnologia di stampa 3D esiste da un po ‘di tempo, ma la tecnologia radio è in circolazione da molto più a lungo. Gli entusiasti amanti della tecnologia hanno giocato con attrezzature fatte in casa per raccogliere segnali radio e persino fare le proprie trasmissioni per decenni, e ha senso che molti di questi hobbisti si approfittino anche di ciò che la stampa 3D ha da offrire. Uno di questi produttori di fai-da-te, Sage Hansen, texano, ha recentemente creato la sua radio in cristallo stampata in 3D , un tipo di radio che funziona senza batterie o con una fonte di alimentazione esterna.

Talvolta noto come ricevitore “baffo di gatto”, la radio a cristalli è alimentata interamente dal segnale elettromagnetico che raccoglie. “La radio AM è stato uno dei primi modi di trasmettere l’audio ad un pubblico molto ampio nei primi anni del 1900, ma è ancora molto popolare oggi”, ha detto Hansen a Digital Trends . Inizia con la stazione radio che converte le loro onde sonore audio in onde elettromagnetiche, che possono percorrere grandi distanze. Ogni stazione radio utilizza una frequenza specifica che è costante, ma le onde sonore sono miscelate in modo da amplificare e modulare l’onda radio base. Ciò che rende la radio di cristallo così eccitante è quanto sia semplice il circuito e come possa essere ricavato dai normali articoli domestici “.

Hansen ha utilizzato la tecnologia di stampa 3D per mettere insieme una versione semplice di una radio di cristallo, in modo che potesse dimostrare alle persone che seguono il canale Youtube esattamente come funzionano. Ha reso i modelli digitali 3D disponibili per il download gratuito insieme a un video tutorial dettagliato con animazioni.

Le parti stampate in 3D della radio sono principalmente i componenti di base, con il circuito che è la parte più importante del sistema radio di cristallo. L’antenna riceve un segnale radio AM trasmesso, che quindi passa attraverso una bobina di filo. Questa bobina agisce come un induttore, determinando la frequenza. Un diodo converte la corrente alternata che passa attraverso la bobina in una corrente continua, e questa viene utilizzata per far vibrare l’altoparlante piezoelettrico al fine di creare le onde sonore che costituiscono i suoni trasmessi.

Un’altra parte importante del circuito è la terra, e per questo Hansen lo ha tenuta sorprendentemente semplice. Un lungo pezzo di metallo viene esteso dal circuito a un normale lavello della cucina, che funziona perfettamente come terra. Collegando il circuito al rubinetto della cucina in questo modo si terra la carica, assicurandosi che l’intero sistema funzioni come dovrebbe.

Come una radio funzionante, il ricevitore di cristallo stampato in 3D è ovviamente un po ‘limitato. Può solo ricevere segnali entro una certa gamma di frequenze e il suono non amplificato che produce è un po ‘troppo silenzioso, con un sacco di interferenze e statiche. Tra i lati positivi, questo può essere usato quando tutte le altre apparecchiature radio sono fuori uso, e per alcune funzioni potrebbe rivelarsi inestimabile, o almeno una divertente diversione.

Principalmente il progetto era uno sforzo educativo che diede a Hansen la possibilità di mostrare alla gente quanto fosse semplice mettere insieme una radio funzionante e insegnare loro un po ‘sui meccanismi di base delle radio. È anche un’altra dimostrazione di come la stampa 3D può essere utilizzata per motivare e stimolare l’immaginazione di hobbisti entusiasti. Il potenziale di produrre rapidamente componenti di qualità a basso costo, che possono quindi essere utilizzati come parte di una nuova tecnologia, ha ampliato la gamma di possibilità per i produttori di fai-da-te in una varietà di settori.

Be the first to comment on "La radio in cristallo stampata 3D il baffo di gatto che funziona senza batteria o fonte di alimentazione esterna"

Leave a comment