La Purdue University ha ricevuto una sovvenzione di 800.000 dollari dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti per un microreattore stampato in 3D

Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti concede a Purdue $ 800.000 per un microreattore stampato in 3D

Il College of Engineering della Purdue University ha ricevuto una sovvenzione di $ 800.000 dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti per accelerare lo sviluppo di un microreattore stampato in 3D. Il finanziamento, fornito attraverso il programma Nuclear Energy College, consentirà a Purdue di diventare un attore chiave nel programma dimostrativo Transformational Challenge Reactor (TCR) guidato dall’Oak Ridge National Laboratory (ORNL).

Il programma TCR mira a costruire il primo microreattore stampato in 3D entro il 2023, che, per inciso, sarà il primo “reattore avanzato” ad essere stato commissionato negli Stati Uniti per più di 40 anni. Come parte del suo ruolo nel programma, Purdue Engineering svilupperà e infine dimostrerà una tecnica guidata dall’intelligenza artificiale per garantire la qualità dei componenti stampati in 3D del microreattore.

La stampa 3D ha un potenziale significativo per la realizzazione di reattori nucleari più flessibili e versatili, compresa la riduzione dei costi di produzione e dei tempi di sviluppo.

Be the first to comment on "La Purdue University ha ricevuto una sovvenzione di 800.000 dollari dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti per un microreattore stampato in 3D"

Leave a comment