La prima stampante 3D metal Arc403 GEFERTEC è stata installata in Polonia presso l’ Istituto dei metalli non ferrosi

Con questo sistema, GEFERTEC , lo sviluppatore e fornitore tedesco di stampanti e tecnologie 3D 3D in metallo , promuoverà lo sviluppo e il perfezionamento di materiali batch di produzione di additivi industriali per i settori aerospaziale e automobilistico.

“La macchina arc403 e il suo processo 3DMP ci offrono un’eccellente opportunità per studiare ulteriormente il processo AM e progettare nuovi materiali con proprietà meccaniche e fisiche controllate”, ha affermato Barbara Juszczyk, Managing Director di IMN.

L’IMN è attivo da decenni; il suo lavoro copre tutte le fasi della produzione di materiali metallici. Ciò inizia con il trattamento del minerale, il processo di separazione dei minerali commercialmente preziosi dalla roccia o dai sedimenti, nonché le tecnologie per la produzione di prodotti moderni.

Le varie soluzioni sviluppate all’IMN sono state sviluppate per le industrie che utilizzano metalli non ferrosi , ovvero metalli che includono leghe che non contengono quantità significative di ferro. La struttura comprende anche moderni strumenti di prova e misurazione e dispone di laboratori e installazioni pilota per processi materiali quali separazione di fasi, arricchimento e sintesi e analisi chimiche.

Come l’ultima edizione delle apparecchiature di IMN, Arc403 e la sua tecnologia di produzione additiva a filo arco su larga scala (nota come 3DMP) metteranno alla prova la fattibilità di nuovi materiali. Tobias Röhrich, CEO di GEFERTEC, ha dichiarato:

“SIAMO LIETI DI AVER VINTO L’IMN COME NUOVO CLIENTE DAL MOMENTO CHE LA LORO RICERCA E SVILUPPO DI MATERIALI INNOVATIVI PER LOTTI È FONDAMENTALE PER 3DMP E PER L’AMPIA GAMMA DI INDUSTRIE CHE SERVE”.

Il sistema Arc403 consente l’elaborazione a cinque assi per componenti di dimensioni fino a 800mm – 900mm -1000mm in xyz e 800 kg di massa. Nel portfolio dell’azienda è presente anche Arc603, una macchina a 3 assi in grado di creare componenti fino a 3 m³, con una massa massima di 3000 kg e Arc605, una macchina a 5 assi con una capacità massima di 0,8 m³ e 500 kg massa.

Operando con 3DMP, GEFERTEC afferma che la tecnologia promette di eliminare i rifiuti con “utilizzo quasi del 100% dei materiali” e un risparmio di costi “fino al 60% rispetto alla produzione convenzionale”.

Prima di questa installazione, la società ha collaborato con Linde Group , un’azienda chimica con sede a Monaco di Baviera, per studiare gas di processo e ossigeno all’interno della produzione di additivi metallici.

Be the first to comment on "La prima stampante 3D metal Arc403 GEFERTEC è stata installata in Polonia presso l’ Istituto dei metalli non ferrosi"

Leave a comment