La FDA approva gli stent delle vie aeree specifici personalizzati per il paziente realizzati con la stampa 3D

Stent per vie aeree specifici del paziente stampati in 3D approvati dalla FDA
I dispositivi specifici per il paziente sono stati sviluppati dal Dr. Tom Gildea presso la Cleveland Clinic

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha rilasciato l’approvazione per gli stent delle vie aeree specifici del paziente realizzati con la stampa 3D. Gli stent personalizzati, utilizzati per aiutare i pazienti con disturbi respiratori, sono stati sviluppati dal Dr. Tom Gildea, un medico della Cleveland Clinic.

Gli stent recentemente approvati possono ora essere ampiamente implementati per aiutare i pazienti che soffrono di gravi disturbi respiratori causati da traumi, tumori, infiammazioni, ecc. Gli stent personalizzabili, realizzati utilizzando una combinazione di stampa 3D e stampaggio ad iniezione di silicone, sono stati utilizzati nel passato ma a capacità limitata. Cioè, i dispositivi di respirazione specifici per il paziente erano vitali nell’ambito del programma di uso compassionevole della FDA, che consente ai pazienti di cercare soluzioni di trattamento sperimentale se tutti i trattamenti disponibili non sono riusciti.

Gli stent sviluppati dal Dr. Gildea e dal suo team si basano sui dati delle scansioni CT, che vengono trasformati in uno stampo stampabile 3D utilizzando un software di visualizzazione 3D proprietario. Gli stampi per stent vengono successivamente stampati in 3D e iniettati con silicone per uso medico. Il dispositivo risultante è uno stent la cui forma e dimensione si adattano perfettamente all’anatomia del paziente.

Gli stent per vie aeree tradizionali, disponibili in una gamma limitata di dimensioni, non sempre si adattano al paziente, il che può portare a complicazioni e fastidio delle vie aeree. Uno stent inadeguato può causare una serie di problemi, tra cui il calcio dello stent e la flessione, nonché la crescita di nuovi tessuti, la morte dei tessuti o l’impatto del muco.

Gli stent specifici per paziente, tuttavia, possono essere adattati al paziente, con conseguente impianto più semplice e complessivamente meno rischi. Inoltre, secondo quanto riferito, gli stent stampati in 3D sono più duraturi degli stent tradizionali. Secondo gli studi, gli stent personalizzati dovevano essere sostituiti solo dopo un anno, quattro volte la durata di vita degli stent convenzionali di 90 giorni. Gli stent in silicone specifici per il paziente hanno anche dimostrato di ridurre i tempi di procedura e migliorare i sintomi riportati dal paziente.

“La respirazione è qualcosa che molte persone danno per scontato, ma per molti di questi pazienti, ogni respiro può essere una lotta. È stato gratificante vedere subito i pazienti che ricevono gli stent personalizzati sentirsi sollevati. ”Ha affermato la dott.ssa Gildea, responsabile della broncoscopia presso la Cleveland Clinic. “Siamo entusiasti di poter offrire questa tecnologia a un numero maggiore di pazienti in tutto il paese e siamo grati per i pazienti e i donatori che hanno collaborato con noi per aiutare a sperimentare questa tecnologia”.

Il team della Cleveland Clinic responsabile dello sviluppo dello stent stampato in 3D formerà anche una nuova filiale chiamata VisionAir Solutions per promuovere e fornire dispositivi medici personalizzati ai pneumologi interventisti e ai loro pazienti. Entro il primo trimestre del 2020, la nuova società prevede di distribuire gli stent specifici per paziente ai pazienti “in un lancio controllato” in molte delle principali istituzioni mediche statunitensi.

Gli stent specifici per paziente stampati in 3D stanno guadagnando trazione nel settore medico. Ad ottobre, ad esempio, la società italiana Prosilas ha stampato in 3D uno stent che è stato impiantato con successo in un bambino di cinque anni con tracheomalacia. Il dott. Glenn Green dell’Università del Michigan è stato anche riconosciuto come pioniere nel settore di nicchia, sviluppando una stecca stampata in 3D per trattare la tracheobronchomalacia nei bambini piccoli nel 2015.

Be the first to comment on "La FDA approva gli stent delle vie aeree specifici personalizzati per il paziente realizzati con la stampa 3D"

Leave a comment