La Colombia e la stampante3d ad energia solare

Le università collaborano per portare la stampa 3D a energia solare in Colombia

La stampa 3D è  un aiuto efficace per le persone nei paesi in via di sviluppo . Tuttavia, molte di queste aree hanno un accesso limitato all’elettricità, il che significa che la creatività deve essere impiegata per far funzionare le stampanti 3D. Una cosa a cui molte di queste aree hanno molto accesso è la luce solare, quindi le stampanti 3D a energia solare sono una soluzione ovvia.

Alla fine di maggio, studenti e docenti del Rochester Institute of Technology (RIT) si sono recati a Cali, in Colombia per fornire e mostrare ai residenti come utilizzare una stampante 3D a energia solare che avevano sviluppato. Durante tutto il semestre primaverile, il team RIT ha collaborato con i partner  dell’Universidad Autónoma de Occidente (UAO) per sviluppare la stampante 3D come parte di un corso di progettazione senior multidisciplinare. Sei studenti di ingegneria elettrica, meccanica e industriale hanno creato un sistema di alimentazione per stampanti 3D in grado di commutare facilmente le fonti di alimentazione.

Il team ha collaborato a distanza con studenti UAO che stavano sviluppando modi per utilizzare bottiglie di plastica riciclate come rinforzo per il filamento della stampante 3D.

“L’obiettivo è implementare questo sistema di stampa in Colombia perché la loro elettricità non è così affidabile e perché le stampanti 3D hanno bisogno di un flusso costante di elettricità per funzionare”, ha detto Josh Cohen, uno studente del RIT che ha lavorato al progetto. “Avere quelle fonti di energia di riserva come i pannelli solari o la batteria o anche essere in grado di collegarsi alla rete sono tutte cose che manterranno questa stampante attiva e funzionante nella comunità.”
Il progetto è il primo passo di un accordo raggiunto da RIT e UAO lo scorso autunno. L’accordo è inteso a sviluppare progetti di studenti e docenti e scambi di ricerca incentrati sulla teoria e sulla commercializzazione del design internazionale dei prodotti per le economie in via di sviluppo. È stato guidato dal professore associato Marcos Esterman e dall’ex studente Alvaro Rojas Arciniegas, che ora è membro della facoltà di UAO. Esterman spera di espandere il progetto in una serie di programmi che aiuteranno gli studenti laureati e studenti universitari di entrambe le scuole a ottenere esperienza di progettazione e sviluppo e al tempo stesso a fare un impatto sociale.

“Più esperienze possiamo creare per i nostri studenti, più realistiche sono quelle esperienze, più preparati saranno per avere un impatto dopo la laurea”, ha detto Esterman. “Sia che l’impatto stia facendo la propria impresa o lavorando per una società di Fortune 500, le competenze sono molto trasferibili e portabili. Dobbiamo fare, per questo programma in particolare, l’imprenditorialità in un ambiente globale reale per i nostri studenti e prima potremo renderlo reale, meglio è. ”

Gli organizzatori del progetto di stampanti 3D solari sperano anche di aiutare i residenti di un quartiere di Cali ad alto rischio di attrarre i giovani ad attività di gruppo per sviluppare abilità commerciabili nel settore manifatturiero avanzato.

Be the first to comment on "La Colombia e la stampante3d ad energia solare"

Leave a comment