La collezione di sedie Rio di Morgan Studio stampate in 3d per essere uniche

Morgan con RIO porta la stampa 3D nel mondo dei mobili .
In genere quando i progettisti industriali scelgono di utilizzare la tecnologia di stampa 3D è per sviluppare prototipi e o prove di concept design. In effetti, il settore che più investe nelle stampanti 3d è il  mercato del design, dove la prototipazione rapida classica può impiegare giorni settimane mesi. Tuttavia, con poche eccezioni la stampa 3D è raramente utilizzata per creare il prodotto finale e questo per le ragioni di rapidità e per ragioni economiche.

Sedie per ufficio, mobili per camere d’albergo e arredamenti per ristoranti Cominciano ad essere stampati in 3d se si tratta di fascia alta e il costo non è un problema, ma se sono invece la versatilità e la personalizzazione il punto chiave.

Per la nuovissima linea di Morgan Studio di sedie di design, la progettazione  ha voluto integrare diverse varianti che condividono lo stessa struttura di base. La loro linea di sedie RIO offre diverse opzioni di schienali, tra cui una serie che prevede l’imbottitura oppure un’opzione in legno naturale. Rio offre  anche una alternativa stampata in 3D che è disponibile con due distinte finiture.

Le sedie stampate in 3d della collezione RIO sono stati progettate da Mehran Gharleghi dello Studio Integra, uno studio di architettura e design di Londra. Hanno collaborato con Morgan per creare una serie di sedie suggestive, comode e durevoli per il mercato del mobile commerciale. Il braccio delicatamente curvo e scultoreo viene stampato utilizzando un stampante a  sinterizzazione laser selettiva (SLS) e il processo  stampa tutto in un unico pezzo. Lo schienale è realizzato con materiali poliammidici ed è disponibile in bianco, con rivestimento strutturato o con una resina metallizzata liscia.

Morgan stava già sviluppando la linea RIO di sedie quando hanno contattato Studio Integrate. So proponevano di produrre due modelli, uno con una schiena di legno e un altro con un minimo di schienale imbottito, ma hanno ritenuto che c’era bisogno di qualcosa di diverso e hanno deciso di produrre un terzo modello di sedia nella collezione. Gli obiettivi di Mehran erano di mantenere la forma del progetto esistente, ma di utilizzare nuovi metodi di produzione come la stampa 3D per creare sottili variazioni in ogni singola sedia.

Lo schienale  della sedia viene generato utilizzando un algoritmo matematico che ha rimuove più materiale possibile senza sacrificare la struttura della sedia. Ha inoltre generato il dorso con piccole differenze nel modello reticolare, in modo che ogni gruppo di sei sedie stampate in 3d saranno leggermente diverse rispetto alle altre nel set. Questo dà ad ogni sedia una sottile variazione, come se fossero fatte a mano.

“Avevamo raggiunto la forma giusta, ma ho voluto aggiungere qualcosa di nuovo. Ho rimosso quanto più materiale possibile per rendere lo schienale leggero e flessibile per il massimo comfort, pur mantenendo la sua forza e la sua resistenza. Il disegno finale assume così una forma che assomiglia alle strutture interne ossee. E ‘piacevole al tatto e non ci sono giunti e anche i collegamenti con la base della poltrona sono resi dallo stesso unico pezzo di poliammide, che la rende incredibilmente forte. Ogni sedia richiede 24 ore per la stampa “, ha spiegato Mehran.

La collezione ha debuttato al London Design Festival nel mese di settembre ed è attualmente in mostra presso il Morgan Studio nel centro di Londra.

Be the first to comment on "La collezione di sedie Rio di Morgan Studio stampate in 3d per essere uniche"

Leave a comment