La Bmw Vision Next 100 l’auto stampata in 4D

BMW festeggia i 100 anni di vita con la Vision Next 100 concept car stampate in 4D
Cosa guideremmo nel 2016 ? Secondo la BMW,  automobili stampate in 4D, con l’ auto-guida, con il parabrezza a realtà aumentata e i parafanghi in grado di cambiare forma : potrebbe essere questa la risposta. Per celebrare il suo centenario, il costruttore tedesco ha presentato oggi la Vision Next 100, il primo di una serie di prototipi  altamente concettuali che ci invitano a pensare l’auto per i prossimi 100 anni.
Dall’esterno, la Next Vision 100 è una berlina color rame compatta con cerchi ribassati e una personalità innegabilmente elegante e sportiva.Ma la vera l’innovazione, la troviamo però all’interno. Vale a dire,  con la Alive Geometry Technology della BMW, uno insieme fisico costituito dal  cruscotto, i sedili, e da altre parti di automobili, che si compone di quasi 800 ‘triangoli in movimento’ che possono mutare forma e comunicare con l’autista.
Con Alive Geometry, la BMW ha sfruttato un concetto estremamente lungimirante della stampa 4D, dove gli oggetti   stampati in 3d sono in grado di ri-formarsi o di ri-assemblarsi nel corso del tempo, portando ad applicazioni interessanti nel campo della soft robotica  o nei dispositivi biomimetici. Il sistema integra in tal modo nuovi materiali, sensori intelligenti, e interattività per migliorare ogni possibile aspetto dell’esperienza di guida.
Prima di tutto, la BMW concept car offre due modalità di guida: in modalità boost, il conducente è ancora in pieno controllo, ma è assistito da una varietà di caratteristiche tecnologiche interattive progettate per aumentare sia l’esperienza, che la sicurezza del conducente. Ad esempio, un display di realtà aumentata proiettato su tutto il parabrezza evidenzia la linea ottimale di sterzata e la velocità, e può anche prevedere pericoli nascosti, come un ciclista che si avvicina da dietro un camion, prima che siano visibili ad occhio nudo.
In modalità Easy, l’interno della vettura si adatta fisicamente per migliorare il comfort del conducente. Mentre i sensori di guida autonomamente, regolano il volante e la console centrale , dando al conducente e ai passeggeri più spazio, con la creazione di un ambiente rilassante, ‘come fosse un salotto’. Al fine di raggiungere questo spazio fisico flessibile, gran parte della BMW Vision Next 100 è costituita da materiali con tessuti e concetti di stampa 4D.
La struttura stampata Alive Geometry 4D appare anche sulla parte esterna della vettura: come le ruote girevoli, i  parafanghi stampati in 4d senza problemi ad adattarsi per tenerli coperti in ogni momento. E ‘un effetto un po’ sconcertante, quello che rende la vettura quasi simile ad un serpente e viva. La rimodulazione aiuta il cx , infatti la Vision Next  100 è in grado di raggiungere un coefficiente di resistenza basso di appena 0,18.
Oltre a queste modalità di guida nuove e reattive, la BMW ha deciso di utilizzare materiali leggeri e innovativi in ​​questa nuova concept car, che si  immagina la dovrebbero portare ad essere ad emissioni zero al 100%. Oltre a utilizzare i residui smessi dai componenti in fibra di carbonio per i componenti non strutturali, la BMW ha anche evidenziato l’utilizzo di materiali riciclati e rinnovabili, che riflette l’attuale tendenza verso la produzione più sostenibile, che si intensificherà nei prossimi anni .
Altre caratteristiche includono il sistema  Companion di BMW, uno strumento di ‘intelligenza digitale’ che si trova nella consolle centrale, che imparare  a conoscere il conducente e regola o costantemente le caratteristiche, il display, e le modalità per fornire l’esperienza più confortevole e personalizzata di guida possibile.
La Vision  BMW è una macchina stampata 4D che è in grado di mutare forma sia all’interno che all’esterno e questo  può sembrare del tutto irrealistico oggi ma non sarà così per molto. Si consideri che i materiali avanzati e la tecnologia di stampa 3D sono già in uso nel settore automobilistico, dalla Local Motors una auto interamente  stampato in 3d fino all’Audi con delle componenti metalliche stampate in 3d La BMW stessa ha recentemente celebrato i 25 anni di tecnologia di stampa 3D. Per lo stesso motivo, la stampa 4D è uno dei settori più caldi fra le nuove aree di ricerca, con nuove interessanti applicazioni dalle esplorazioni spaziale ai soft robot   e ora anche le auto.

Be the first to comment on "La Bmw Vision Next 100 l’auto stampata in 4D"

Leave a comment