La Apple e i brevetti rivoluzionari per stampare in 3d a colori veramente

La domanda di brevetto di Apple potrebbe potenzialmente rivoluzionare la stampa 3d multicolore

apple stampante 3d a coloriLe voci di corridoio su Apple continuano a girare ! L’anno scorso c’erano dei mormorii su il fatto che la mega-società stesse progettando di entrare nel mercato della stampa  3D voci che hanno cominciato a circolare dopo che la Apple ha presentato istanza di diversi brevetti relativi alla stampa 3D. Oggi, una nuova domanda di brevetto è stata pubblicata; se sarà realizzata, potrebbe portare a qualcosa di completamente nuovo per le stampanti 3D.

Attualmente, le stampanti  3D multicolori sono molto carenti.   Ci sono delle eccezioni: La Cube Pro, per esempio, è in grado di creare stampe tricolori, e un progetto su Kickstarter successo dello scorso anno ha prodotto la  Dreammaker Overlord, che permette agli utenti di modificare il colori del filamento a metà stampa. Quello che la Apple sta proponendo è qualcosa di completamente diverso.

La stampante teorica sarebbe, in sostanza, in grado di dipingere la stampa mentre è in fase di stampa. Il sistema comporterebbe due testine di stampa – una per depositare il materiale, e una per il deposito del colore. Apple ha proposto diverse possibili iterazioni dell’applicazione di coloritura. Nella prima, la testina di stampa principale depositerebbe uno strato di materiale, come di consueto, a questo puntola seconda testina potrebbe depositare uno strato di colore, seguita da un altro strato di materiale, e così via. Un’altra possibilità prevede la testina di stampa a colori in movimento per applicare il colore dopo che il lavoro di stampa sia terminato. Oppure potrebbe succedere tutto in una volta: un suggerimento comporta un’applicazione con ugello colorante in grado di ruotare di 360 gradi attorno alla testina di stampa, spruzzando gli strati di colore mentre vengono depositati.

I Metodi potenziali per l’applicazione del colore dovrebbero includere la tecnologia a getto d’inchiostro, l’aerografia, gli ugelli o marcatori multicolore montati sulla testina di stampa . La domanda di brevetto completa,  è stata presentata da Geoffrey Stahl e Howard A. Miller nel maggio 2014, e può essere consultata .

“In generale, un oggetto 3D può essere prodotto e colorato da una stampante 3D utilizzando lo stesso modello 3D digitale. Il modello digitale di un oggetto 3D può essere rivisto per includere un processo per colorarlo direttamente dalla stampante 3D.   Poiché il modello 3D fornisce conoscenza delle superfici, dei contorni e di tutte le coordinate dell’oggetto 3D in fase di stampa, l’oggetto può essere colorato utilizzando lo stesso modello digitale “, questo è quanto è spiegato nella domanda di brevetto.

Non è chiaro, a questo punto, se in Apple prevedono di realizzare e commercializzare una stampante 3d a colori.  Ma ci sono voci anche su altre grandi aziende, come la Samsung,  anch’essa con le proprie richieste di brevetto – anche per le stampanti 3D multicolore.

Sappiamo quanto la Apple mantenga segreti i propri prodotti per ora non possiamo far altro che attendere.

Be the first to comment on "La Apple e i brevetti rivoluzionari per stampare in 3d a colori veramente"

Leave a comment