L’ Institute of Space Systems (IRAS) dell’Università tecnica di Braunschweig e, Laser Zentrum Hannover eV (LZH) test laser sulla regolite lunare

INSTITUTE OF SPACE SYSTEMS E LASER ZENTRUM HANNOVER PORTANO LA STAMPA 3D PIÙ VICINO ALLA LUNA

L’ Institute of Space Systems (IRAS) dell’Università tecnica di Braunschweig e, Laser Zentrum Hannover eV (LZH), un esperto di tecnologia laser della Bassa Sassonia, stanno lavorando per trasformare il materiale in massa.

Attualmente è in fase di sviluppo un sistema laser che sarà in grado di fondere la regolite lunare per trasformarlo in materia prima che può essere utilizzata per la costruzione sulla Luna. Il volo verso la luna è previsto per il 2021.

Niklas Gerdes, un ricercatore del LZH, ha dichiarato: “Vogliamo portare sulla Luna un sistema laser che dovrebbe sciogliere la polvere lunare, la cosiddetta regolite. Faremmo così il primo passo per portare la manifattura additiva, cioè la stampa 3D, sulla luna. “

La LZH è stata fondata nel 1986 per condurre ricerche sulle tecnologie laser. Nel corso degli anni, l’azienda ha esteso i suoi talenti alle tecnologie spaziali e alla produzione additiva. Finanziato dal Ministero degli affari economici, dell’occupazione, dei trasporti e della digitalizzazione della Bassa Sassonia, il LZH sta lavorando per rendere reale la possibilità di viaggiare nello spazio.

Uno dei motivi per usare materiale lunare è il costo del carico utile che può variare tra $ 10.000 e $ 100.000 per chilo per l’orbita terrestre inferiore. Ridurre al minimo i costi del carico utile è attualmente una delle principali preoccupazioni delle compagnie spaziali.

Per contrastare i costi di carico, è stato proposto l’uso di regolite o materiale locale del pianeta. Il 3D Centenario della Habitat della stampante della NASA è un buon esempio di questo.

LZH e IRAS hanno proposto che un sistema di fusione laser inferiore a tre chili montato su un rover dovrebbe essere trasportato sulla luna. Una volta sulla luna, il sistema laser Moonrise funzionerà autonomamente per trasformare la regolite in materiale che può essere modellato per varie applicazioni.

Attualmente, il team di ricerca sta lavorando per montare il laser sul rover.

Tra gli obiettivi primari di IRAS troviamo la ricerca di modi sostenibili di viaggiare nello spazio e la gestione dei detriti spaziali. Il progetto Moonrise è anche uno sforzo in questa direzione.

Finanziato dalla Volkswagen Foundation , il primo volo del sistema laser dovrebbe essere lanciato nel 2021 con il supporto tecnico della società spaziale PTScientists di Berlino .

Sul futuro del progetto Moonrise e sui viaggi nello spazio, il Dr. Wilhelm Krull, Segretario Generale della Volkswagen Foundation, ha espresso sentimenti positivi. Krull ha dichiarato: “Fondamentalmente, nuove conoscenze possono essere acquisite solo se gli scienziati ei loro sostenitori sono disposti a correre dei rischi […] Anche se il risultato degli esperimenti non è ancora chiaro, la fondazione vuole impostare risolutamente il percorso per idee di ricerca audaci come questa uno.”

Be the first to comment on "L’ Institute of Space Systems (IRAS) dell’Università tecnica di Braunschweig e, Laser Zentrum Hannover eV (LZH) test laser sulla regolite lunare"

Leave a comment