Karl Lagerfeld a Parigi punta sulla stampa 3d

Nel corso degli ultimi due anni, abbiamo cominciato a vedere la moda stampata in 3D diventare una “cosa”.

 Solo 3-4 anni fa, anche solo citare la stampa 3D nella stessa frase con la moda avrebbe attirato risate a crepapelle anche dai designer più all’avanguardia. Ora anche se la stampa 3d non ha ancora preso piede completamente nel mondo, quando si comincia a vedere che leggende del design della moda come Karl Lagerfeld utilizzano la tecnologia per delle proprie creazioni, si capisce che molta strada è stata fatta.

Martedì alla settimana parigina della moda , Karl Lagerfeld, lo stilista e direttore creativo di Chanel, ha presentato una versione 3D futuristica  del vestito classico Chanel ama stampata in 3d d un pubblico pieno di celebrità. Johnny Depp, Rita Ora, Kristen Stewart, Lily-Rose e Julianne Moore erano solo una manciata dei vip presenti alla sfilata al Grand Palais des Champs-Élysées a Parigi.

Mentre le celebrità giocavano ai tavoli del Casinò , Lagerfeld  svelava delle creazioni stampate in 3d . La versione molto moderna del vestito classico di Chanel che Lagerfeld ha svelato è caratterizzato da elementi stampati in 3d. Le spalle squadrate facevano parte di questo seme stampato in 3d che è stato creato utilizzando la tecnologia di sinterizzazione laser selettiva, dove i laser sono utilizzati per fondere (sinterizzazione) del materiale in polvere uno strato alla volta, sulla base di un modello 3d computerizzato.

“L’idea è di prendere la giacca più iconica del 20 ° secolo e fare una versione del 21 ° secolo,  tecnicamente era inimmaginabile nel periodo in cui è nata”, ha detto Lagerfeld  dopo lo spettacolo. “Il gilet è di un pezzo, non c’è cucitura, viene stampato. “Quello che mantiene viva l’Haute couture, è restare al passo con i tempi. Se rimane come la bellezza in un bosco in una torre d’avorio , si può dimenticare. Le donne che comprano la moda oggi non sono i borghesi del passato, si tratta di giovani, donne moderne “.

Lagerfeld non è mai stato uno che fugge dalle polemiche, né l’idea di provare cose nuove nel settore della moda lo ha mai fermato, quindi si tratta di una sorpresa relativa vederlo testare il  potenziale che la stampa 3D può fornire alla moda; non solo nel futuro, ma adesso.

Anche se Lagerfeld ha una età tra i 70 e gli 80 anni (nessuno sembra saperlo con certezza),  è un uomo che si rende conto che i tempi cambiano. Mentre molte persone sono bloccate in un momento in cui la loro vita era   “più interessante”, “più eccitante” o forse anche “più drammatica”, Lagerfeld si evolve con i tempi, facendo appello a  generazione dopo generazione, come se egli è fosse parte di ogni nuova generazione di donne.

Forse  la prossima generazione sarà conosciuta come la “generazione dela stampa 3D”, e se Lagerfeld pensa che la stampa 3D farà parte del futuro della moda, è difficile dargli torto. Dopo tutto, di solito ha sempre centrato i trend giusti in questi decenni.

Be the first to comment on "Karl Lagerfeld a Parigi punta sulla stampa 3d"

Leave a comment