Jonathan Jaglom Ceo di Makerbot se ne va al suo posto Nadav Goshen

Il CEO di MakerBot Jonathan Jaglom si dimette, nominato Nadav Goshen a sostituirlo.

MakerBot, uno dei principali produttori di stampanti 3D desktop, ha appena annunciato le dimissioni del CEO Jonathan Jaglom. Jaglom, che era diventato  CEO nel marzo 2015, sarà sostituito da Nadav Goshen, l’attuale presidente di MakerBot. Jaglom tornerà a casa sua in Israele per trascorrere del tempo con la sua famiglia.

Fondata nel 2009, MakerBot ha subito alcuni cambiamenti significativi negli ultimi anni. L’azienda, che è stata originariamente fondata da Bre Pettis, Adam Mayer, e Zach Smith, aveva iniziato come un produttore di stampanti 3D consumer , e divenne rapidamente una delle aziende di stampanti 3D più riconosciute e apprezzate. Nel 2013, MakerBot è stata acquistata dal gigante stampa 3D Stratasys, dopo di che il CEO Bre Pettis si è dimesso, per essere sostituito da Jenny Lawton. Nel 2015, Lawton è stato sostituito da Jonathan Jaglom.

Jaglom, è stato qualcosa un leader controverso per MakerBot, è stato responsabile dello spostamento della società lontana dal mercato consumer verso una area professionale. Come parte di questo cambiamento generale, Jaglom ha ridimensionato l’azienda in modo significativo, chiudendo tutti i punti vendita MakerBot, e licenziando circa 200 dipendenti . Molti di questi dipendenti, più di un quinto del personale complessivo della società, erano quelli che effettivamente avevano costruito le stampanti 3D. Nel mese di aprile 2016, MakerBot ha annunciato di voler produrre in outsourcing l’hardware in Cina, attraverso un contratto con Jabil Circuit.

Nel suo annuncio di dimissioni, Jaglom afferma: “Sono entrato in MakerBot due anni fa a guidare la svolta della società e sono orgoglioso di quello che siamo stati in grado di raggiungere in un tempo così breve. Abbiamo definito una nuova direzione strategica, completamente rinnovato i processi di controllo qualità della società, e ha lanciato con successo una nuova linea di prodotti. Dovendosi ora  mettere di nuovo la società in una nuova traccia e mettere in atto una nuova struttura organizzativa, credo che  sia il momento giusto per me di  fare un passo indietro e passare più tempo con la mia famiglia “.

Goshen, nuovo CEO di MakerBot, ha lavorato a stretto contatto con Jaglom nel corso degli ultimi due anni, e ha oltre 15 anni di esperienza di lavoro nell’ambito tecnologico. La sua esperienza è nella “definizione di nuovi prodotti e modelli di business”, così come crescono gli ecosistemi digitali.

“Sono entusiasta di continuare a lavorare nella nostra visione di mettere una stampante 3D  in ogni classe e sulla scrivania di ogni progettista “, ha detto Goshen. “Non vedo l’ora di guidare la società a continuare a costruire le nostre soluzioni di stampa 3D per i professionisti e gli educatori”.

Considerando i molti successi e le battute d’arresto di MakerBot negli ultimi anni, sarà interessante vedere dove l’azienda di stampa 3D andrà a parare con una nuova leadership.

Be the first to comment on "Jonathan Jaglom Ceo di Makerbot se ne va al suo posto Nadav Goshen"

Leave a comment