Jeff Dunham il Ventriloquo e la sua auto Hot Rod con la testa del personaggio Achmed stampata in 3d

Il Ventriloquo Jeff Dunham utilizza la scansione 3D e la stampa 3d per creare una custom  hot rod capace di parlare

Quando si tratta di personalizzare e fabbricare i disegni  originali da zero, è difficile non considerare l’impatto che le hot rod hanno avuto nel corso degli ultimi decenni  in particolare nei progetti originali e unici . Le vetture hot rod ( letteralmente bielle roventi , è la moda americana di customizzare completamente delle vetture di serie , cosa che da noi non è possibile in quanto le vetture modificate non possono circolare senza l’omologazione )   hanno una sottocultura profonda in diversi paesi, sono spesso considerate come un’estensione della personalità del proprietario; magari si parte con  piccoli dettagli come il colore e si arriva a stravolgere totalmente l’automobile nel suo complesso. Non è quindi sorprendente che la scansione 3D e ke tecnologie di stampa 3D contruibuiscono  allo sviluppo della cultura hot rod e del tuning.

Tra coloro che hanno utilizzato la scansione 3D e le tecnologie di stampa 3D per creare una loro hot rod c’è l’intrattenitore di talento Jeff Dunham.

E’ un  comico di successo, ma soprattutto è un ventriloquo – e ha voluto personalizzare la sua Hot Rod (che egli presenta nel suo nuovo video Controlled Chaos) con una caratteristica che richiama  le sue radici di ventriloquo; una testa allargata in stile Achmed che ‘parla’, (Achmed il terrorista morto è un terrorista suicida deceduto durante un attacco non riuscito a causa di una “detonazione precoce ” è in realtà uno dei pupazzi più famosi di Jeff Dunham”

Il pezzo doveva essere replicato perfettamente dal disegno della testa originale di Achmed  ma doveva anche funzionare da presa d’aria .

Mentre i processi di  hot rod tradizionale (e altre personalizzazione automotive)  coinvolgono tipicamente lo scolpire legno, usare materiale espanso, l’ argilla o altri materiali stampabili, Jeff  ha omesso questo processo e con l’utilizzo di uno scanner 3D, di un software di modellazione 3D e di una stampante Stratasys 3D ha raggiunto il suo scopo..

Ha utilizzato  un semplice giocattolo bobble head per  raccogliere i dati di scansione di Achmed i tratti del viso e la struttura della testa, Dunham poi ha aumentato di 10 volte la  testa bobble originale prima di stamparlo su una stampante 3D Dimension di Stratasys.

Mentre la Dimension Stratasys  è certamente in grado di stampare grandi strutture rispetto alla maggior parte delle stampanti desktop 3D, il file finale Achmed era ancora troppo grande per essere stampato in un unica stampata sulla macchina. Per ovviare a questa limitazione, Dunham ha rotto  il file 3D in sei sezioni distinte che possono essere facilmente assemblate.

Una volta che ciascuna delle sei stampe 3D sono state completate, Jeff le ha attaccate insieme per creare una versione completamente assemblata e grande  del suo  Achmed bobblehead giocattolo originale . Infine, ha concluso  con un po’ di  vernice per abbinarla al resto della vettura.

Il processo per la creazione della testa  presa d’aria del Achmedmobile è un perfetto esempio di un flusso di lavoro end-to-end, quando la scansione 3D, modellazione 3D e la stampa 3D vengono utilizzate insieme.

Be the first to comment on "Jeff Dunham il Ventriloquo e la sua auto Hot Rod con la testa del personaggio Achmed stampata in 3d"

Leave a comment