Intervista con il direttore generale di CECIMO : Filip Geerts

Intervista con il direttore generale di CECIMO, Filip Geerts, sulla connessione dell’industria della stampa 3D

Siamo molto interessati a collegare il settore della stampa 3D e abbiamo esaminato in una serie di articoli le organizzazioni che stanno cercando di riunirci tutti insieme. Avremo bisogno di una voce nei media e nell’arena politica andando avanti e non ne abbiamo uno ora. CECIMO è un’organizzazione europea che collega i produttori di macchine utensili e le aziende collegate. Gli interessi di CECIMO sono analoghi a gran parte del nostro settore e recentemente hanno cercato di coinvolgere l’industria della stampa 3D e agire per nostro conto. Abbiamo scritto sulla loro posizione sulla legislazione sulla stampa 3D , sul loro lavoro terminologico e sulla partnership con l’ EPMA . C’è abbastanza motivo per chiederci, chi è CECIMO e cosa possono fare per te? Abbiamo intervistato Filip Geerts, direttore generale di CECIMO per scoprirlo.

Chi rappresenti?

Sotto il nostro ombrello rappresentiamo 15 associazioni nazionali di fornitori di tecnologia in tutta Europa. A loro volta, riuniscono più di 350 organizzazioni coinvolte in uno o più segmenti nella catena del valore AM: produttori di macchine AM, fornitori di soluzioni software, fornitori di materie prime e produttori di apparecchiature di post-elaborazione fanno parte della nostra famiglia.

Perché dovrei unirmi?

Dovresti unirti perché lavoriamo per creare le condizioni adeguate per far crescere AM in Europa. Facilitiamo il coinvolgimento delle aziende AM nella legislazione europea e comunichiamo le loro preoccupazioni sui regolamenti o le politiche dell’UE. Ad esempio, collaboriamo con i responsabili delle politiche per garantire l’interesse delle imprese AM in nuovi accordi commerciali o decisioni strategiche di investimento pubblico. Garantiamo inoltre condizioni normative di supporto su questioni come la conformità dei prodotti AM Infine, ma non meno importante, siamo una vera piattaforma per il networking e la discussione di argomenti di business tra società pari.

e quanto costa?

Qualsiasi organizzazione interessata può aderire a CECIMO diventando membro dell’associazione nazionale competente in Europa. Questa iscrizione consente l’accesso a due organizzazioni contemporaneamente. Mentre l’azienda può beneficiare di una varietà di servizi aziendali forniti dall’associazione nazionale, allo stesso tempo può anche partecipare alle attività CECIMO a livello europeo. Le quote associative sono stabilite dalle associazioni nazionali.

Quale difesa è necessaria per la stampa 3D?

Gli ultimi sviluppi potenziali riguardano questioni come i requisiti specifici di conformità dei prodotti dell’UE e la legislazione IP e abbiamo collaborato strettamente con i responsabili delle politiche su questi temi. È essenziale che le autorità dell’UE capiscano cosa può fare la tecnologia e, soprattutto, cosa non può fare al livello attuale di maturità. Riteniamo che i regolatori spesso percepiscano l’AM industriale come una tecnica plug & play, il che non è il caso. Oltre a questi sforzi, richiamiamo l’attenzione delle autorità europee sui significativi investimenti che altre regioni del mondo stanno destinando al settore AM locale. La Cina ha recentemente promesso un sostanziale sostegno finanziario alla sua catena del valore come parte della sua “Strategia Made in China 2025”. L’America fa negli Stati Uniti ha gestito un portafoglio di AM R & D e le iniziative della forza lavoro che ammontano a circa $ 115 milioni tra il 2012 e il 2018. L’Europa ha fatto di tutto per sostenere i finanziamenti per la sua industria, ma gran parte del finanziamento UE è destinato alle attività di ricerca di base in cui l’Europa è tradizionalmente forte. Considerando i suddetti sviluppi internazionali, l’Europa dovrebbe concentrarsi sulla fase di commercializzazione di nuove tecnologie e materiali e sostenere le PMI nell’acquisizione di attrezzature e formazione AM. Alcuni governi in Europa stanno conducendo iniziative ambiziose in questo senso e noi, come CECIMO, stiamo mettendo l’accento sui loro effetti positivi sulla modernizzazione dell’industria. Considerando i suddetti sviluppi internazionali, l’Europa dovrebbe concentrarsi sulla fase di commercializzazione di nuove tecnologie e materiali e sostenere le PMI nell’acquisizione di attrezzature e formazione AM. Alcuni governi in Europa stanno conducendo iniziative ambiziose in questo senso e noi, come CECIMO, stiamo mettendo l’accento sui loro effetti positivi sulla modernizzazione dell’industria. Considerando i suddetti sviluppi internazionali, l’Europa dovrebbe concentrarsi sulla fase di commercializzazione di nuove tecnologie e materiali e sostenere le PMI nell’acquisizione di attrezzature e formazione AM. Alcuni governi in Europa stanno conducendo iniziative ambiziose in questo senso e noi, come CECIMO, stiamo mettendo l’accento sui loro effetti positivi sulla modernizzazione dell’industria.

Quali standard sono necessari?

Esiste una grande varietà di standard che devono essere generati per la produzione seriale AM. A breve termine, due sono le aree principali: salute e sicurezza e profili professionali. Innanzitutto, gli utenti AM hanno bisogno di standard nel campo della salute e della sicurezza. In particolare nella produzione di additivi metallici, mancano le linee guida per mitigare e controllare i rischi associati alla gestione delle polveri che pongono problemi di infiammabilità, inalazione o contatto con la pelle. Abbiamo anche bisogno di standard su aspetti come lo stoccaggio di polveri metalliche e, soprattutto, strutture rilevanti per AM. Oggi, i produttori, interessati a utilizzare questa tecnologia oltre gli scopi di prototipazione, sono ancora esitanti a causa degli standard mancanti. In secondo luogo, abbiamo bisogno di una comprensione armonizzata dei profili professionali AM in Europa e della convalida delle competenze AM acquisite al di fuori dei sistemi di istruzione formale. La definizione delle esigenze lavorative e dei requisiti di conoscenza di una figura specifica (ad esempio un operatore di fusione del letto di polvere) faciliterebbe lo sviluppo di moduli di formazione in materia di IFP e istruzione superiore. Aiuterebbe anche i datori di lavoro a identificare le competenze di un dipendente o di uno futuro.

Nel lungo periodo, dobbiamo lavorare su aspetti specifici delle applicazioni, su materiali, progetti, processi o componenti finiti.

Stiamo facendo abbastanza sulla sicurezza?

Se guardiamo ai sistemi AM, i requisiti legislativi UE esistenti sono piuttosto completi, ma richiedono procedure migliori nella valutazione della conformità, in modo da ridurre gli oneri amministrativi per le imprese.

L’industria sta inoltre compiendo grandi sforzi nello sviluppo di standard di salute e sicurezza che accelereranno l’adozione della tecnologia nell’ambiente industriale. Ad esempio, ISO e ASTM stanno preparando linee guida end-to-end sull’uso di materiali metallici, specificando le misure raccomandate dal momento in cui questi materiali raggiungono la fabbrica al momento del loro smaltimento.

Inoltre, vi sono requisiti rigorosi per i componenti AM per settori come quello aerospaziale e medico, in cui la sicurezza svolge un ruolo fondamentale.

Quali ostacoli normativi ci sono?

Guardando le tendenze recenti, le nostre preoccupazioni sono più orientate verso possibili nuovi sviluppi piuttosto che sul contenuto delle attuali disposizioni dell’UE. Oltre agli esempi forniti nella prossima risposta, tuttavia, monitoriamo attentamente l’interazione tra AM, altre tecnologie emergenti dell’industria 4.0 e questioni orizzontali come la sicurezza informatica.

Anticipa le persone che cercano di legiferare in modo diverso sulla stampa 3D?

Prestiamo molta attenzione per informare le autorità europee dell’impatto che regolamenti specifici o iniziative politiche avrebbero sull’AM europea. Ad esempio, CECIMO sta collaborando con i negoziatori dell’UE per fornire un accordo commerciale finale che promuova ulteriormente il commercio UE-USA di soluzioni AM. Altre iniziative dell’UE, al contrario, come una proposta di legislazione sulla proprietà intellettuale, possono portare a conseguenze negative. CECIMO ha sensibilizzato l’opinione pubblica su come l’attuale legislazione europea sulla proprietà intellettuale sia già idonea a governare gli AM industriali e su come i reali ostacoli alla diffusione della tecnologia siano effettivamente altrove. Un altro aspetto di rilievo per le applicazioni sanitarie è se i componenti medici AM saranno considerati dispositivi su misura o dispositivi abbinati al paziente nell’ambito del nuovo regolamento sui dispositivi medici che entrerà presto in vigore.

CECIMO ha un rapporto sulle attività di produzione additive per mostrarti cosa stanno facendo.

Cosa sta trattenendo la stampa 3D?

Mentre l’industria continua a crescere, ci sono una serie di ostacoli che ancora dissuadono le aziende dall’implementare AM nella loro catena di produzione. Oltre agli standard menzionati prima, uno è la mancanza di competenze: c’è carenza di progettisti competenti in DfAM e in grado di individuare con precisione quando è più comodo adottare AM. Non puoi semplicemente produrre additivamente tutto quello che vuoi. In aggiunta a ciò, anche se più organizzazioni si stanno unendo al segmento di fornitura dei materiali del mercato, c’è ancora una serie limitata di materiali adatti. Il costo complessivo delle polveri supera quello della billetta e l’uso di più di un tipo di polvere per le apparecchiature AM rimane un problema.

Un’altra barriera, in particolare per la tecnologia basata sul metallo, è la post-elaborazione. AM non sostituisce la lavorazione, in quanto quest’ultima è necessaria per migliorare le proprietà meccaniche del componente costruito. La forma complessa della parte può anche portare a problemi in termini di fissaggio. Le parti possono anche richiedere un trattamento termico e un trattamento di finitura superficiale. Questi sono tutti ostacoli che sottolineano come la distribuzione di AM industriali nell’azienda richieda pazienza. Ci vuole tempo per costruire un business case attorno alla tecnologia. Ma una volta stabilito, i premi sono alti.

Be the first to comment on "Intervista con il direttore generale di CECIMO : Filip Geerts"

Leave a comment