Intervista ad Hans Langer

INTERVISTA: DR. HANS LANGER, FONDATORE DI EOS, PER RICEVERE IL 2019 CONTRIBUTO ECCEZIONALE AL PREMIO DI STAMPA 3D

Nel 1989 il talentuoso fisico Dr. Hans Langer ha fondato la stampante 3D tedesca OEM EOS GmbH . Ora festeggia il suo trentesimo anniversario , EOS è un nome di spicco nel mercato globale della produzione additiva. Con sedi in America, Asia, Africa ed Europa, fornisce stampanti 3D polimeriche e in metallo, servizi di consulenza esperti e innovazioni volte a far progredire il progresso della tecnologia.

Ancora un’azienda a conduzione familiare, la visione all’avanguardia del Dr. Langer per le potenzialità della stampa 3D negli anni ’80 e la sua continua leadership di EOS Group come Presidente e CEO, sarà riconosciuta ai premi 3D Printing Industry di quest’anno .

Unendo il dott. Adrian Bowyer , fondatore del movimento RepRap, e Fried Vancraen , fondatore e CEO dello sviluppatore software 3D e fornitore di servizi Materialise , il dott. Langer riceverà il nostro eccezionale contributo alla stampa 3D alla cerimonia di premiazione del 2019 il 6 giugno. In vista dell’evento del mese prossimo, abbiamo chiesto al Dr. Langer la sua esperienza nel settore e le sue visioni per il futuro della produzione additiva.

Stampa 3D “vitale per il successo della produzione digitale”

L’introduzione della dottoressa Langer alla stampa 3D arrivò nel 1985 quando entrò a far parte dello specialista del sistema laser General Scanning e iniziò a esaminare i primi brevetti sulla tecnologia. Riconoscendo i potenziali modi in cui la stampa 3D potrebbe diventare un metodo accettato all’interno del settore manifatturiero, il Dr. Langer alla fine lasciò il General Scanning per fondare la propria azienda con $ 500.000 di finanziamento iniziale. “Molto presto,” commenta, “ho immaginato che la stampa 3D industriale diventasse adatta per la personalizzazione di massa e EOS diventasse il principale fornitore in questo campo.” Negli ultimi dieci anni afferma che gli sviluppi nei processi calcolati sono “aperti” i produttori al potenziale della stampa 3D per una produzione completamente digitalizzata. “Afferma:

“L’INDUSTRIA STA ATTRAVERSANDO UN CAMBIAMENTO FONDAMENTALE IN CUI LA TECNOLOGIA È AL CENTRO”.

Negli ultimi dieci anni, il Dr. Langer afferma di aver osservato una grande diffusione della stampa 3D, che attribuisce a “l’afflusso di dati, analisi, macchine, robotica” che le organizzazioni utilizzano “per rendere la produzione più efficiente”.

“SIAMO PASSATI DALLA STAMPA 3D COME UNA NOVITÀ E ‘BELLO AVERE’, A QUALCOSA CHE È VITALE PER IL SUCCESSO DELLA PRODUZIONE DIGITALE”.

Realizzare la personalizzazione di massa

Mantenendo la sua visione fin dai primi giorni di EOS, il Dr. Langer afferma che “la stampa 3D ha il potenziale per trasformare completamente la produzione”. Inoltre, afferma, “sarà uno dei fattori chiave delle fabbriche digitali del futuro “Questo impulso è evidenziato dall’impegno di EOS per il progetto NextGenAM che ha recentemente raggiunto il completamento. Attraverso NexGenAM, EOS e i collaboratori Daimler e Premium AEROTEC , hanno costruito una fabbrica digitale automatizzata che conduce la produzione additiva su vasta scala. La prima parte da produrre sulla linea finora è una staffa del motore diesel di ricambio per Premium AEROTEC. I partner stanno ora lavorando per convalidare nuove parti sulla linea.

Per il vero potenziale della personalizzazione di massa di prendere piede nella produzione additiva, il Dr. Langer nota che sarà uno sforzo congiunto tra hardware, software e materiali. “Alla fine della giornata,” spiega il dottor Langer, “non si tratta solo di sistemi: EOS fornisce intere soluzioni digitali AM per supportare i clienti nella ricerca della propria strada nella produzione digitale.”

Le suite di programmi EOSCONNECT ed EOSTATE sono solo due esempi delle soluzioni software EOS per il settore della stampa 3D. Con EOSCONNECT, l’azienda ha creato una piattaforma che consente agli utenti di integrare le loro stampanti 3D EOS predisposte per IOT all’interno dell’infrastruttura IT esistente. Inoltre, la suite EOSTATE consente agli operatori di condurre il monitoraggio in tempo reale dei loro processi. L’obiettivo è, secondo il Dr. Langer, “sviluppare metodi più intelligenti e autonomi per migliorare il lavoro degli ingegneri di oggi”.

Inoltre, lo sviluppo dei materiali di EOS, i sistemi di movimentazione delle polveri e la post-elaborazione automatizzata sono anche una parte fondamentale di questa strategia. Il dott. Langer commenta: “I materiali digitali e i processi correlati ridurranno i costi e consentiranno di avere proprietà delle parti basate su voxel in futuro”.

Il futuro della produzione additiva: stampaggio a iniezione competitivo e umanitario

Uno dei modi in cui la personalizzazione di massa e la stampa 3D per la produzione seriale saranno esplorate da EOS è lo sviluppo della sua tecnologia LaserProFusion . Svelato in Formnext 2018, LaserProFusion è un processo di stampa 3D polimerico di prossima uscita da EOS che promette di aumentare “la velocità di produzione di 10 volte utilizzando un milione di laser a diodi”.

“Con la tecnologia LaserProFusion, stiamo ottenendo un nuovo livello di produttività nella stampa 3D industriale polimerica per la produzione in serie”, commenta la dott.ssa Langer. “È una tecnologia che può essere un’alternativa allo stampaggio a iniezione in molte applicazioni, consente rispettivamente lo stampaggio a iniezione senza attrezzi. Ciò renderà la stampa 3D industriale attraente per un mercato completamente nuovo in futuro. “

E non è solo “innovare per l’innovazione” come afferma il Dr. Langer. LaserProFusion è supportato da un più ampio approccio di immagine in EOS, creando un ecosistema completo per i clienti per aiutarli a raggiungere applicazioni specifiche nei processi polimerici e metallici. “La stampa 3D ha le sue dimensioni quando vengono raggiunti i limiti della produzione convenzionale”, aggiunge il dott. Langer. “Sia il metallo che i polimeri continueranno ad avere il loro posto e la decisione arriverà a requisiti specifici.”

“Il fatto che ci sia una scelta crescente per i clienti servirà a realizzare il potenziale della stampa 3D e significa che ci saranno più sfide che la stampa 3D sarà in grado di affrontare”.

Guardando un quadro ancora più ampio per la direzione futura di EOS in generale, il dottor Langer ritiene che la produzione additiva svolgerà un ruolo cruciale nella risoluzione dei problemi della società. Cercando di rendere il mondo un posto migliore, EOS si concentrerà su ciò che il Dr. Langer definisce un approccio “umanitario” – applicando la scienza e l’etica incentrata sulle persone per raggiungere i suoi obiettivi.

“Oltre ai vantaggi aziendali, la nostra tecnologia contribuisce a rendere il mondo un posto migliore in cui vivere”, conclude. “Per affrontare questo, tra gli altri, l’umanità sarà un grande obiettivo per noi.”

“STIAMO GIÀ LAVORANDO CON MOLTI LEADER A LIVELLO GLOBALE PER AIUTARLI A PROGETTARE E PRODURRE PRODOTTI PERSONALIZZATI, CHE SI TRATTI DI SPORT, SANITÀ O MEDICINA, E QUESTO È QUALCOSA SU CUI PROBABILMENTE CI CONCENTREREMO IN FUTURO”

Be the first to comment on "Intervista ad Hans Langer"

Leave a comment