Intervista a Nick Florek di General Lattice

General Lattice è una startup di software di progettazione 3D con sede a Chicago, Illinois. Attualmente con meno di un anno, la società si concentra su una parte di nicchia del design per la produzione additiva (DfAM). Lavorando per ottimizzare le strutture reticolari, l’azienda è un elemento essenziale per facilitare applicazioni di stampa 3D reali e finali che offrono prestazioni e un appeal estetico.

Ci sono tre co-fondatori di General Lattice: Nick Florek, CEO della compagnia, Alex Rhoades, COO e Marek Moffett, CTO. Florek ha esperienza nel settore della produzione di acciaio e, per due anni prima della sua fondazione, la società ha guidato iniziative chiave per la catena di fornitura per il produttore di carrelli elevatori ad alta capacità, Hoist Liftruck Mfg .

Rhoades, d’altra parte, è un laureato in Supply Chain Management e innovazione aziendale della Kelley School of Business presso l’Indiana University , lavorando come stratega operativo e decisore per l’azienda.

E Moffett ha contribuito a creare General Lattice dopo aver lavorato come ingegnere applicativo presso Fast Radius . Nella sua esperienza quinquennale in DfAM, Moffett ha lavorato con una varietà di tecnologie, tra cui Carbon DLS, che ha contribuito a rendere la sedia da ufficio SILQ per la società di progettazione di mobili con sede in Michigan Steelcase .

Peter Winslow, Direttore Marketing e PR di General Lattice, completa la squadra come laureata alla Lawrence University e ex giornalista di Chicago.

Con i suoi strumenti, attualmente in fase di sviluppo, General Lattice cerca di supportare la personalizzazione di massa, con “design guidato dal consumatore”. Per questo, l’azienda offre una soluzione end-to-end completa, fornendo servizi di progettazione, produzione e supporto.

Nick Florek, General Lattice: Fondato nel febbraio del 2019, il General Lattice è stato avviato con l’obiettivo di rendere la progettazione dell’additivo un’esperienza senza soluzione di continuità. Iniziando con la comprensione dei vantaggi della produzione additiva (consolidamento dei pezzi, personalizzazione di massa e generazione di reticoli), General Lattice ha riconosciuto un vuoto nel software che supporta questi incredibili benefici. Avendo lavorato con i tradizionali strumenti CAD e con i pacchetti reticolo generati automaticamente, General Lattice sentiva che c’era bisogno di una soluzione coesiva e si preparava a crearne uno.

Nick Florek: General Lattice è un’azienda di progettazione digitale e produzione computazionale. Con la missione di migliorare la condizione umana attraverso la progettazione e la produzione di nuova generazione, General Lattice sta lavorando per creare una piattaforma di progettazione completa, creata per l’additivo da zero.

Come si inserisce la tua azienda nell’ecosistema produttivo additivo?

Nick Florek: Con un mix di soluzioni di progettazione software ad-hoc disponibili sul mercato, General Lattice si concentra sull’eliminare il dolore dell’utilizzo di più software creando una piattaforma di progettazione all-in-one che accompagna gli utenti dalla progettazione alla produzione. Utilizzando avanzati kit di strumenti a reticolo, analisi FEA iso-geometrica e gestione dei dati senza mesh, la piattaforma di progettazione di General Lattice sblocca il vero potenziale di ciò che è possibile attraverso la produzione additiva.

Quali sono le maggiori sfide affrontate dai tuoi clienti?

Nick Florek: Oggi, la sfida più grande che i nostri clienti devono affrontare, che lo riconoscono o meno, è l’accesso a strumenti che facilitano la progettazione di additivi con tecnologia additiva. General Lattice ritiene che le persone stiano appena iniziando a riconoscere ciò che è possibile attraverso l’additivo e voglia offrire una piattaforma che consenta agli utenti di creare la prossima generazione di prodotti.

A quali aziende / industrie fornisceil servizio General Lattice

Nick Florek: General Lattice si concentra sul servire le aziende interessate ad integrare o aggiungere la produzione additiva nella loro offerta di prodotti. Dai beni di consumo, ai dispositivi medici, alla costruzione e all’architettura, General Lattice ritiene che la produzione additiva abbia il potenziale per toccare un’incredibile varietà di industrie. Con l’hardware che ha pesantemente influenzato le attuali possibilità del prodotto, General Lattice ha visto la maggior parte dei suoi clienti provenire dal settore dei beni di consumo con un’enfasi sugli articoli sportivi.

Come descriveresti la tabella di marcia per la tua impresa nei prossimi anni?

Nick Florek: Con la sua piattaforma di progettazione attualmente in fase di sviluppo, General Lattice offre la sua esperienza di progettazione su base progetto-progetto, lavorando direttamente con i clienti. Tuttavia, l’obiettivo di General Lattice è di rendere i suoi strumenti disponibili a tutti nel prossimo futuro.

C’è qualcos’altro che vorresti che i nostri lettori sapessero?

Nick Florek: una parte fondamentale della piattaforma di design di General Lattice è l’integrazione della sua libreria meta-materiale. Definendo i meta-materiali come una combinazione di variabili di materiale, cella unitaria e cella unitaria, General Lattice sta lavorando per testare e analizzare fisicamente questi meta-materiali per soddisfare in modo più accurato i requisiti dei prodotti fisici.

Be the first to comment on "Intervista a Nick Florek di General Lattice"

Leave a comment