Intervista a Martin Bondéus di Bondtech

Se guardiamo una stampante 3D FDM (FFF, Material Extrusion) i tre componenti chiave sono l’alimentatore, l’estrusore e l’ugello della stampante 3D. Questi componenti determinano la velocità e la pressione a cui il materiale viene depositato e (con i ventilatori) la rapidità con cui questo materiale si solidifica. Ci sono centinaia di aziende di stampanti 3D che realizzano le scatole che stampano ma preziose poche aziende che lavorano per migliorare i componenti chiave delle stampanti 3D. Sarebbe come se stessimo facendo un biathlon in cui centinaia di persone hanno lavorato instancabilmente alla gara di sci ma nessuno stava imparando a scattare. Una delle pochissime aziende che lavorano per migliorare i componenti chiave delle stampanti 3D è Bondtech. Conosciuto per il suo estrusore QR e per la  prima volta notato per il suo estrusore V2 l’azienda produce componenti di alta qualità che possono migliorare la stampante 3D. Parti migliori, stampa più veloce e stampe meno fallite sono solo alcuni dei possibili vantaggi. Il mio componente preferito di Bondtech è il loro drivegear per il loro sistema di alimentazione. Una parte incredibilmente ben progettata che impedisce di scavare e scivolare a causa di un filamento non correttamente dimensionato, teso o liscio. Abbiamo intervistato il fondatore di Bondtech , Martin Bondéus, per saperne di più.

Il drivegear sembra una parte così piccola, ma ha davvero effetti estesi nella stampa 3D.Che tipo di effetti sono?

“Il nostro sistema di alimentazione fa una grande differenza in termini di affidabilità, il nostro sistema fornisce una forza di alimentazione molto elevata senza slittamento o rettifica del filamento che renderà il processo più stabile, l’operatore non deve preoccuparsi che un lavoro di stampa notturno non finisca a causa di problemi con l’alimentazione del materiale. ”

Come hai realizzato una marcia migliore?

“Dopo numerosi test con diverse soluzioni nella nostra officina con macchine manuali, siamo stati in grado di definire una geometria ottimizzata , dopo che il progetto è stato finalizzato, siamo passati alla produzione in serie nei migliori centri di lavorazione CNC .”

Quali sono gli effetti di questo per l’utente?

“L’utente può concentrarsi sulla stampa creativa di nuovi design eccitanti invece di preoccuparsi se il lavoro di stampa fallirà o meno”.

Cosa fanno i tuoi kit QR?

“I nostri kit QR sono il nostro estrusore di fascia alta che è praticamente indistruttibile, è attualmente il nostro alimentatore più potente ed è disponibile per entrambi i filamenti da 1.75 e 2.85 mm nelle versioni destra e sinistra per semplificare le installazioni, è la scelta più ovvia se stiamo cercando il meglio degli estrusori Bowden. ”

Come funzionano?

“Con due ingranaggi di guida controrotanti, l’estrusore Bondtech afferra il filamento da entrambi i lati, eliminando il rischio di rettifica, scivolamento, deformazione del filamento e sotto estrusione.Inoltre, l’estrusore è alimentato da un potente motore passo-passo e riduttore epicicloidale che fornisce una forza di spinta superiore. ”

Che cosa è uno stepper frittella?

“Un motore passo-passo con frittella è una versione più corta di un normale motore passo-passo, poiché questi motori hanno una coppia inferiore rispetto ai normali motori Nema17, richiedono un riduttore all’interno dell’estrusore per fornire una forza di spinta sufficiente. Il grande vantaggio è che sono più leggeri dei normali motori passo-passo Nema17, quindi il peso mobile della testina di stampa è ridotto e questo rende possibile stampare più velocemente con una qualità costante. Il riduttore migliora anche la risoluzione dell’estrusione e ciò è particolarmente importante quando si stampano ugelli più piccoli. ”

Cos’è il dual drive e come funziona?

“La tecnologia DualDrive è dotata di due ingranaggi controrotanti, l’estrusore Bondtech afferra il filamento da entrambi i lati, eliminando il rischio di rettifica, scivolamento, deformazione del filamento e sotto estrusione.”

Perché non fai hot-end?

“Attualmente ci concentriamo sugli estrusori e le parti intorno a questo, ma per il futuro probabilmente espanderemo la nostra gamma di prodotti utilizzati nell’area di produzione additiva”.

Be the first to comment on "Intervista a Martin Bondéus di Bondtech"

Leave a comment