Intervista a Jennifer Lawton presidente di Makerbot : la stampa 3d è un ecosistema non un hardware

Jennifer Lawton makerbotLa stampa 3d è un ecosistema non un hardware : lo afferma Jennifer Lawton leader di MakerBot

Oggi ho incontrato una donna meravigliosa  Jennifer Lawton , presidente di MakerBot ( ora controllata dalla  Stratasys dopo la acquisizione di metà  giugno 2013   per $ 604 milioni di dollari.

Lawton era a Salt Lake City questa settimana come relatore principale del Consiglio Tecnologia Donne del mondo della tecnologia . Ero un finalista ( insieme a grandi amici Maile Keone e Sharlene Hawkes ) . L’evento ha anche riconosciuto Amy Rees Anderson , investitore “super angel ” e compagno di Forbes con un premio specialeper il suo ruolo nel 2012 l’acquisizione delle cartelle cliniche della  società Mediconnect da Verisk Analytics .

Lawton è , come ho già detto , incredibile . A differenza del CEO di Yahoo Marisa Mayer con la sua famosa predilezione per la moda di fascia alta  , Lawton ha ha fatto la sua presentazione in jeans e camicia , mettendosi a ridere quando si è resa conto che indossava la stessa camicia blu che aveva indossato nella sua foto aziendale ( reminiscenza di Steve Jobs , forse?) Non importa . Nessuno che ha incontrato o ascoltato la Lawton potrebbe  fare caso a cosa indossava.

Lawton e il suo team sono al timone di una rivoluzione tecnologica con MakerBot . Lei afferma che la stampa 3D non  tratta di dispositivi hardware. Ma  In realtà si tratta di un ecosistema di innovazione ,aprendo la finestra di possibilità che non sono mai stato pensate prima .

Ad esempio , Piazza Helper , l’invenzione di imprenditore Chris Milnes , che ha creato uno dei primi prodotti al dettaglio per essere prodotte con l’aiuto della stampante  3D Eliminando la necessità di stampaggio ad iniezione o di fabbricazione tradizionale nelle carte di credito egli è in grado di mantenere elevata profitti .

O l’ ” Helper Square”  che è uno dei preferiti di Lawton , in cui la stampante MakerBot è stata la base per la parte meccanica di un bambino.

Chiaramente Lawton ha un amore per gli imprenditori .

Come un ecosistema , la stampa 3D è un posto caldo dove stare. Barrons predice iltriplicare del mercato per  il 2018.
Brad Hansen , CEO di progettazione fornitore di soluzioni GoEngineer , partner e distributore MakerBot / Stratasys :
“C’è una ‘ tempesta perfetta ‘ che permette alla stampa 3D di diventare una tecnologia dirompente in questo momento sia per il ‘ creatore / Hobbyista che per  l’utilizzatore professionale “, ha detto Hansen . “I consumatori e professionisti hanno macchine a loro disposizione a un prezzo pratico , e con qualità pari alle esigenze di ogni gruppo . ”

“Stiamo assistendo a privati ​​e imprese che trovano impieghi per queste stampanti 3D che non sono stati nemmeno immaginati dagli inventori della tecnologia “, ha continuato . “Abbiamo aziende acquirenti stampanti per risolvere un problema come la prototipazione rapida  e in poche settimane invece trovano altri  molteplici usi ( ad esempio   parti a basso volume di utenti, maschere e similari , e la progettazione dello stampa ) . Tutte queste aree creano rendimenti esponenzialmente più veloci sugli investimenti per la tecnologia di base , ed è per questo che continueremo a vedere una rapida crescita in questo spazio nei prossimi anni ” .

“Quello che abbiamo già visto nella progettazione e produzione di documenti ora lo stiamo vedendo con la stampa 3D per la progettazione effettiva di prodotti . Immaginate un individuo con un’idea per un nuovo widget a casa durante il fine settimana sul suo MakerBot , con la possibilità di eseguire più iterazioni in poche ore . Lui o lei può trasferire i dati in ufficio tramite e-mail o una pen drive per creare stampe di alta qualità sulla loro stampante Stratasys 3D per creare qualcosa che può mostrare a un potenziale cliente o consegnare al reparto il Lunedi pomeriggio . Marketing e Ingegneria possono essere coinvolti come il design senza aspettare  settimane e spendere migliaia di dollari per avere prototipi funzionali spediti avanti e indietro . Il Time to market è fortemente compresso ,   e tutto questo succede quando si preme semplicemente il comando ‘Stampa’ sul computer ” .
La tecnologia è ancora abbastanza recente per avere nemici . Ho parlato con la  Lawton della preoccupazione di mia madre dopo aver letto  un articolo sullo Idaho Statesman in cui   il Dr. Oz cita un recente rapporto di ricerca in cui i fumi della stampa 3D possono essere pericolosi per la salute . Cosa ne pensa la Lawton ? Dal momento che nessuno studio è ancora emerso per sostenere o confutare l’affermazione iniziale di questo studio , né Lawton né MakerBot hanno fatto una risposta o un commento .

MakerBot mi ha fornito le seguenti informazioni su un recente rapporto delle emissioni di particelle : lo studio ha concluso che la stampa con una stampante 3D con PLA filamento era nello stesso intervallo di emissione UFP come cucinare con una padella elettrica , mentre la stampa con ABS Filament sovrapposti con la gamma ha òe stesse emissioni che si hanno per grigliare il cibo su una stufa a gas o elettrica a bassa potenza . Inoltre , una fonte anonima mi ha ricordato  dei timori analoghi che hanno circondato le prime implementazioni di quasi ogni nuova tecnologia quali microonde , i camini, e anche le emissioni derivanti dalla friggere un uovo . Nell’articolo in questione Oz si suggerisce di utilizzare la stampante 3D in un garage o uno spazio ben ventilato , con un filtro dell’aria ( il buon senso ) . E ‘chiaro che, anche nel sollevare la preoccupazione ci si rende conto che la stampa 3D è una tecnologia che non andrà via.

In tutto, Lawton descrive la sua di carriera in questo modo: “E ‘ fantastico fare qualcosa che scatena la creatività e l’innovazione ”
“In MakerBot vogliamo cambiare il mondo . Stiamo portando la prossima rivoluzione industriale , e c’è un sacco di lavoro da fare ” .

Nel corso del colloquio e la presentazione Lawton ha offerto punti di consulenza per gli imprenditori , sia per le donne e gli uomini :

Sulla vendita a Stratasys : “Stavamo cercando di quotarci in borsa ed eravamo effettivamente in fondo processo di raccolta , quando l’offerta da Stratasys è arrivata . Si è rivelato essere un modo rapido per crescere . Come tutti sanno,quotare una azienda porta un sacco di lavoro e tanti problemi . Il percorso di acquisizione è stato rapido e relativamente indolore . Ha presentato una più rapida opportunità di portare il nostro messaggio al resto del mondo ” .

Sulla vita come un imprenditore seriale : “Ho co-fondato la mia prima società , Deamons netti e Associati , nel 1991. E ‘stato una  società Inc. 500 con l’obiettivo di fornire sistemi di soluzioni di supporto di servizi in outsourcing . Ho co – fondato una seconda società venduta ad una azienda quotata al Nasdaq
Sull’innovazione : “Amo imparare e crescere . Una delle cose che preferisco fare è di trasformare il caos in qualcosa con uno scopo .  . Sono la madre di due ragazzi, età 18 e 22 e la matrigna di due bambini in più , di 11  e 15 . Ma io tendo a fare qualcosa di diverso con ogni impresa , qualcosa che mi permette di imparare e crescere. ”

Sulle piccole imprese : “Ho comprato una libreria indipendente a Greenwich , Connecticut ho ‘ mollato ‘ la vita aziendale per 10 anni e sono corsa a gestire due librerie . E ‘stata un’esperienza di apprendimento impressionante. E ‘stato bello per acquisire l’esperienza di vendita al dettaglio . Ho eseguito una serie di eventi molto grandi e ho imparato a creare eventi ,ho imparato il valore del networking . Non fa mai male   estendere la vostra portata . ”

Sulle particolari sfide di essere una donna imprenditrice : ” Sono stata l’unica donna nella stanza in molte riunioni . Un ex collega di lavoro non piaceva avermi lì e passava nel mio  cubicolo e dire qualcosa di negativo ogni giorno . Mi ha detto che dovrei essere a casa con i bambini . ( Ero sola e non aveva nemmeno un fidanzato al momento ! ) Più tardi , durante la gestione della mia piccola impresa , ho avuto un ambiente in cui 8 su 10  erano donne e ho capito che era una sfida diversa – ho imparato che avrei potuto ferire i sentimenti istantaneamente in base alle sfumature di qualcosa

“Io sono diretta . Ho detto molte parole portata dalla rabbia e ho perso la calma. Se avete raggiunto questo punto , e volete prendervela con qualcuno -non fatelo . Perdere la calma non vale la pena . Non aiuterà a risolvere il problema che hai ” .

Ulteriori suggerimenti da Lawton a tutti: ” Si dovrebbe lavorare nel quadrante che si ha facendo quello in cui sei veramente bravo e che si ama . Tante persone fanno quello che sono veramente bravi, ma allo stesso tempo , essi odiano il loro lavoro . Questo è il momento di guardare altrove ” .

La sua esperienza più divertente sul  posto di lavoro  : “Un libro firmato da Stephen King . E ‘stato incredibile . Era nella mia libreria. E lui era così bello , ha anche accettato di firmare il tatuaggio di una persona. Non si sa mai quello che la gente sarà disposta a fare per voi o  con voi fino a quando non si impara a chiederlo  ” .

E ‘chiaro che il successo della Lawton come un imprenditore seriale ed esecutive non le ha dato alla testa . Ma è altrettanto chiaro il consiglio che dà agli altri va preso a cuore .
Cheryl Conner da forbes.com

la stampa 3d è un ecosistema non un hardware

Be the first to comment on "Intervista a Jennifer Lawton presidente di Makerbot : la stampa 3d è un ecosistema non un hardware"

Leave a comment