Intervista a Ian Marks Fondatore di 3D Optics

Ian Marks è un ottico con oltre 30 anni di esperienza nel settore ottico. Negli ultimi 4 anni, Ian ha inventato un nuovo concetto di creazione di occhiali tramite la stampa 3D, che a suo avviso cambierà il modo in cui vengono realizzati gli occhiali in Sud Africa e Zimbabwe. Il concetto prevede la progettazione e la stampa 3D di montature da vista per pazienti medici e clienti direttamente. Questo è qualcosa di ancora molto nuovo in Sud Africa. A tale scopo, Ian ha creato una società di start-up chiamata 3D Optics per realizzare l’obiettivo e ora sta lavorando per fondare ulteriormente la sua azienda e andare sul mercato.

Ian ci guida attraverso il suo concetto, il lavoro svolto e alcune sfide affrontate come avvio.

Puoi condividere il tuo concetto di startup con noi?

La mia visione è quella di creare una pratica ottica che faccia semplicemente la stampa 3D di montature per occhiali nella pratica stessa. Lo scopo di questo è di offrire ai pazienti la libertà di scelta di progettare il proprio look individuale per gli occhiali, un aspetto che è unico per loro. I pazienti si siedono con un consulente nella pratica e progettano i loro occhiali speciali nel modo in cui li vogliono, creando una forma di esclusività che nessun altro avrà. Ho trascorso gli ultimi 3 anni sulle proiezioni per questo e credo che ora sia il momento di metterlo in pratica. Lo Zimbabwe avrà il primo ottico per fare questo nella regione. In aggiunta, potremmo anche progettare e stampare protesi per bambini e adulti che ne hanno bisogno, quindi, in questo modo, eventualmente per gli ospedali della zona, che rappresenterebbero un flusso di entrate extra. Ho usato il mioDuplicatore Wanhao I3 più stampante fino ad ora ed è molto conveniente.

Wanhao Duplicator I3 plus utilizzato da Ian per la stampa 3D di frame

Qual è il tuo mercato di riferimento?

Sto valutando l’obiettivo di ogni classe, soprattutto tenendo presente l’attuale situazione economica nell’Africa australe e in particolare nello Zimbabwe. Il servizio dovrebbe essere accessibile a tutti. Sulla base delle mie proiezioni, i frame ottici utilizzano circa 50 g di filamento e questo è di US $ 2-3, che a mio avviso potrebbe renderlo a portata di mano. Desiderate avere clienti con flessibilità nella scelta delle loro soluzioni ottiche e avere un ottico fornire tale flessibilità attraverso la stampa 3D fa proprio questo.

Farai solo fotogrammi?

I frame sono un punto di partenza e, sicuramente, c’è spazio per estendere il servizio per offrire uno spettacolo completo. C’è una società con sede in Olanda già lenti per la stampa 3D e si chiama Luxexcel . Sto seguendo da vicino gli sviluppi come parte del mio obiettivo di produrre spettacoli completi. L’idea è quella di essere uno sportello unico per il cliente dalla progettazione alla consegna del prodotto.

Quale software utilizzi?

Blender e sketch up sono buoni per i progetti. L’open source funziona perfettamente e fa il lavoro ma l’importante è l’abilità di essere in grado di produrre il design e prepararsi alla stampa.

Quanto verrebbe a costare questo?

Sto valutando circa $ 60.000-70.000 USD e questo per acquisire stampanti 3D, scanner, apparecchiature ottiche e installazione. Con questo tipo di finanziamento, una pratica a pieno titolo può essere creata e pronta a servire. Una stampante decente per questo tipo di progettazione può essere a partire da US $ 1800 a seconda della marca e della qualità.

A sfide ny a trovare finanziamenti?

Sì e questa sfida per le start-up in Africa. Mentre sto iniziando piccoli finanziamenti per la scala più ampia è ancora necessario. Guardando al potenziale che la stampa 3D in ottica ha nell’immediato futuro, è il momento giusto per gli investimenti. Vedo una crescita esponenziale della linea di business per i prossimi due o tre anni.

Infine, come vedi la stampa 3D in ottica da questo punto in poi?

La stampa 3D sarà un importante punto di svolta nella pratica dell’ottica. In realtà è già un punto di svolta, specialmente in Europa e negli Stati Uniti. Qui è stato lento o piuttosto ancora nella sua infanzia, ma ora è il momento di salire sul gioco considerando che la tecnologia si sta evolvendo pure e c’è bisogno di stare al passo e svilupparsi con la tecnologia. Dalla mia ricerca di mercato, il settore crescerà in modo significativo con l’integrazione della tecnologia di stampa 3D.

Be the first to comment on "Intervista a Ian Marks Fondatore di 3D Optics"

Leave a comment