Intervista a Erik Henstra di Kimya di Armour Group

Il nostro settore è attualmente inserito da una serie di aziende di metalli e polimeri molto grandi. Queste aziende vedono il potenziale del nostro mercato. Anche se i volumi sono relativamente piccole applicazioni ad alto valore e una forte crescita significa che devono avere un gioco di stampa 3D. Nel mercato dei polimeri, vediamo alcune aziende investire nig acquistando fornitori di materiali, altri costruiscono capacità avviando dipartimenti incentrati sui verticali, mentre altri investono in grandi quantità in applicazioni ad alto volume. Alcuni dirigono gli altri solo indirettamente. Dall’interno guardo fuori trovo affascinante vedere aziende molto diverse affrontare lo stesso enigma commerciale e trovare tutti un modo molto diverso per risolverlo.

Armor Group è una multinazionale francese attiva in 20 paesi con oltre 1900 dipendenti e 265 milioni di euro di fatturato. Da nastri a trasferimento termico, cartucce a getto d’inchiostro e stampa 2D, l’azienda sta ora cercando di affrontare la stampa 3D. Il loro approccio? Armor ha creato una startup Kimya. Sostenuto dalle risorse e dalla ricerca e sviluppo di Armour, la piccola startup versatile è in grado di coinvolgere rapidamente il mercato della stampa 3D. L’azienda ha una forte attenzione ai materiali personalizzati per applicazioni molto specifiche. Questo posizionamento e il lancio sul mercato sono unici e contrappongono l’azienda alle affermate aziende di materiali di stampa 3D e ai compounder come Lehmann & Voss. Piuttosto che cercare di spingere i propri marchi, Kimya si concentra sul rendere il materiale giusto per la tua particolare applicazione. Se l’azienda è abbastanza versatile da rendere i materiali molto specifici, allora il loro peso può portare ad applicazioni ad alto margine di buon volume con una redditività reale. Si posizionano proprio alla frontiera del possibile nell’industrializzazione. Però, i partecipanti al mercato più rumorosi affogheranno la startup o faranno le scelte sbagliate in termini di materiali che realizzano? Questo ritarderà i loro progressi. Abbiamo intervistato Erik Henstra, il loro Business Development Manager, Nordics e Benelux per saperne di più sulla società e sui loro piani (sei un nuovo concorrente del mercato della stampa 3D, e-mail joris (at) 3Dprint.com per essere intervistato).

Cos’è il gruppo ARMOR?

ARMOR è specializzato nella formulazione industriale di inchiostri e nel rivestimento di strati sottili su film sottili. Il Gruppo è leader mondiale nella progettazione e produzione di nastri a trasferimento termico per la stampa di dati di tracciabilità variabili su etichette e imballaggi flessibili. Leader europeo nel settore dei servizi di stampa e di consumo innovativi e sostenibili, il Gruppo è all’avanguardia nello sviluppo e nella produzione di inchiostri industriali e materiali innovativi, come pellicole solari organiche, collettori rivestiti per batterie elettriche e filamenti su misura per la produzione additiva. Con una presenza internazionale, ARMOR ha circa 1.900 dipendenti in circa 20 paesi diversi. Nel 2018, ha registrato entrate annuali per € 265 milioni. Ogni anno il gruppo investe quasi 30 milioni di euro in ricerca e sviluppo e sviluppo industriale.

Che cos’è KIMYA?

La divisione ARMOR 3D ha sviluppato l’offerta Kimya di impegnarsi per i propri clienti industriali e produttori di stampanti offrendo tre pacchetti di prodotti e servizi:

Kimya Lab:

Formulare e produrre materiali personalizzati secondo una serie di specifiche concordate con un gruppo di chimici con sede nei nostri siti di produzione e ricerca e sviluppo a Nantes (Francia).

Sviluppo specifico
Team di chimici dedicato
Laboratorio di caratterizzazione
Linee di produzione su misura
Kimya Services:
Supportare i professionisti nei loro progetti di produzione additiva. Kimya seleziona e lavora con partner esperti per fornire formazione, servizi di stampa di installazione e manutenzione di stampanti industriali 3D.

Servizi di stampa 3D
Formazione
Materiali Kimya :
Una gamma di alte prestazioni, ingegneria e filamenti di base per i professionisti così come una serie di e filamenti co-progettato , combinato con un servizio di raccolta per i rifiuti di stampa 3D (disponibile tramite la nostra rete di distribuzione).

Filamenti tecnici Kimya

Filamenti ecologici

Programma di raccolta

Perché hai scelto di avviare una startup?

Per trarre vantaggio dai vantaggi di essere in un gruppo, ma anche con una visione di start-up, significa andare veloci nel nostro sviluppo per servire i nostri clienti nel miglior modo possibile.

Quali funzionalità o prodotti unici offrite al mercato?

Materiale e soluzioni on-demand per aiutare i produttori industriali e di stampanti a stampare i pezzi finali con il materiale adatto alle loro esigenze specifiche.

Che consiglio daresti ad un’azienda che vuole fabbricare con pezzi di stampa 3D?

Prendilo come un progetto globale per tenere conto di tutti gli aspetti di un processo di stampa di successo: materiale + stampante + software + parte progettata.

Che materiali offrite?

Offriamo materiali ad alte prestazioni che formuliamo per offrire proprietà specifiche ai prodotti finali. Alcuni dei nostri materiali sono: PEKK-A, PEI-1010, PEI-9085 e PPSU.

Con quali aziende vorresti collaborare?

Utenti finali industriali desiderosi di integrare la produzione additiva per il loro processo di produzione e la produzione di parti di uso finale;

Stampanti 3D prodotte per la caratterizzazione e la realizzazione di profili di stampa;

Rivenditori e distributori (dedicati per regione) che vedono un valore aggiunto nella nostra proposta nei confronti degli utenti finali industriali e dei produttori di stampanti 3D.

Che tipo di materiali personalizzati realizzi?

Tutti i tipi che hanno uso e certificazioni specifici.

Come si crea un materiale personalizzato?

Sulla base delle specifiche, formuliamo materiali in casa che utilizzeremo per produrre un filamento.

Quindi convalidiamo il materiale prodotto dalla stampa di parti.

Creiamo profili specifici per stampanti e parti stampate che sono adattate al nostro materiale.

Quali filamenti stanno andando bene ora in produzione?

Il filamento PEKK-A sviluppato congiuntamente con KEPSTAN da Arkema è tra quelli che stanno particolarmente bene ora.

Quali nuovi filamenti hai portato sul mercato?

Ci siamo concentrati sui filamenti ad alta temperatura più facili da usare rispetto al PEEK, come il Kimko PEKK-A. Quello che facciamo è anche un prodotto molto specifico come i filamenti di fumo di fiamma conformi alla legge per un industriale (norma EN45-545).

In che modo i materiali limitano la stampa 3D?

I principali limiti di FDM sono l’adesione dello strato Z, la qualità della superficie e la qualità generale.

Be the first to comment on "Intervista a Erik Henstra di Kimya di Armour Group"

Leave a comment