Intervista a Davide Ardizzoia di 3ntr

3ntr è diversa dalla maggior parte delle aziende di stampa 3D in quanto è un’azienda a conduzione familiare che esiste da oltre 60 anni. L’azienda produceva parti in metallo e polimeri per la biancheria. Il reggiseno con ferretto e quei piccoli ganci per reggiseno erano le loro specialità. Per rimanere competitivi in ​​un mercato ipercompetitivo, l’azienda ha iniziato a progettare e sviluppare le proprie attrezzature specializzate 20 anni fa. Macchinari specifici per la produzione sono stati creati da Ilaria e Davide, figli del fondatore e padre Josè Ardizzoia. Successivamente hanno iniziato a vendere questa attrezzatura ai concorrenti di un tempo. Come hanno scoperto molti costruttori di macchine che producono macchine specializzate, la stampa 3D è una soluzione per loro nella creazione di parti di bassa produzione per le loro macchine. La società, quindi, ha iniziato a ordinare parti stampate in 3D dai servizi prima di realizzare stampanti 3D per realizzare parti per le proprie macchine.

Le macchine 3ntr non sono belle. Anche se sono italiane, nessun designer viene danneggiato nel realizzare una stampante 3ntr. Sono pesanti, sono bestie di macchine. Non vorresti che ti cadessero sui piedi. Se mai ne vedi una guardaci dentro . La maggior parte delle aziende vorrebbe qualcosa di più delicato, più bello e più lucido. Tuttavia, 3ntr non è la maggior parte delle aziende, produce sistemi di produzione di stampanti 3D. La maggior parte delle aziende non spenderebbe quasi tutti i suoi sforzi di sviluppo per l’affidabilità e per rendere le proprie macchine adatte alla stampa 24/7. La maggior parte delle aziende non dispone inoltre di oltre “30 macchine che producono parti perAirbus”.

Abbiamo parlato con Davide Ardizzoia, che ora possiede l’azienda insieme a sua sorella su come il presente tratta questa azienda i cui valori sono radicati nel passato. Un tour dei loro sistemi ci ha già individuato fino al ginocchio nelle funzionalità di un particolare tipo di cliente, motori brushless, raffreddamento ad acqua, temperature di asciugatura dinamiche, operazioni di controllo remoto di tutti i principali controlli e persino un comando gCode per aprire la porta. L’ultimo sistema, lo Spectral 30, è una macchina trifase che offre più potenza per il riscaldamento e in 30 minuti consente alle temperature della camera di raggiungere i 180. I vassoi di costruzione sono rimovibili e sostituibili e non è possibile utilizzare fogli PEI riduzione dei costi.

Parte dello spettometro di massa per uso finale realizzata su 3ntr

Davide afferma che “abbiamo iniziato a realizzare noi stessi stampanti 3D perché i nostri fornitori sono in ritardo.” “In quel momento eravamo già una società di ingegneria tessile e meccatronica” o una “azienda tessile con 4 licenze Solidworks”. “Volevamo un 24/7 piattaforma “e” dopo mesi di test “incentrati sul loro sistema iniziale che era incentrato sul” corretto dimensionamento delle parti “. Concorda sul fatto che” le macchine 3ntr sono costruite come serbatoi “e” anche se raccomandiamo alle persone di effettuare regolarmente le loro macchine i clienti che gestiscono macchine dal 2016 ininterrottamente e ora le stanno offrendo per l’assistenza. ”I loro clienti variano da“ amolte aziende automobilistiche, robotiche, costruttrici di macchine e imballaggi “per” aziende della moda “, 3ntr ha anche” 30 macchine che producono pezzi in Airbus “. La maggior parte dei” clienti di 3ntr stampa 3D 24 ore su 24, 7 giorni su 7 “. sparatorie in confronto a oltre 20 altri sistemi. Quando vince il determinante chiave è l’affidabilità e il funzionamento a lungo termine 24/7. Davide dice anche “le nostre macchine non sono le più avanzate”, ma “sono le più affidabili”. Per le vere applicazioni industriali e manifatturiere, Davide crede che ciò le permetterà di avere successo. “Quando hai a che fare con aziende le bugie sono miopi” e “sarai scoperto” per questo e per i loro valori sono sempre stati un tiratore diretto e hanno evitato il clamore.

Una cosa che l’azienda ha sviluppato è la stampa 3D con supporto e due materiali di costruzione che consente loro di stampare contemporaneamente materiali flessibili come TPU / TPE e materiali duri. Questo non sembra nulla di nuovo, ma le parti mostrate a 3nrt sono veri e propri mix con TPU mescolati tra strati di materiali più duri che consentono loro di operare in modo molto simile alle parti sfumate. I materiali flessibili e duri in una singola parte sono importanti per loro per realizzare parti come le pinze dei robot.

Gli essiccatori a filamento Storm.

Davide vede il ruolo di 3ntr nell’aiutare i clienti a garantire l’approvvigionamento. Alcuni dei suoi clienti nei servizi e nella costruzione di macchine sono stati in grado di garantire nuovi ordini grazie alla flessibilità offerta dalla stampa 3D. Un client in “gI contenitori a testa di foca li hanno stampati in 3D durante il fine settimana mentre il concorrente stava ancora cercando come realizzare gli stampi e fare l’iniezione nello stampo. Ciò ha aiutato il cliente a 3 anni nell’ordine. ”Altre applicazioni riportano la produzione in Europa o rendono di nuovo fattibili i componenti in Europa. Mobili e componenti per mobili sono qualcosa che viene stampato su macchine 3ntr così come i prototipi Croc. “Secondo la sua opinione, le parti difficili da stampare sono ora più economiche e più veloci rispetto al reperirle in Asia” e “un passaggio alla stampa 3D potrebbe riportare la produzione in Europa”. Ritiene che ciò sia particolarmente vero “poiché la produzione non è più solo un grande numero … piccole dimensioni e variazioni … e personalizzazione di massa” contribuiranno a rendere la stampa 3D ancora più importante. Inoltre “i produttori possono liberarsi dalla stampa 3D”.

Parti per uso finale per la società di confezionamento Goglio

L’attività precedente della società era un “affare di merda”, dice Davide, con i fornitori spremuti “e” dover fare 1000 anelli per un euro “. Preferisce di gran lunga il settore della stampa 3D. È molto contento dei suoi clienti e affascinato da ciò che fanno. Sente che è una buona scelta passare da molle e ferretti a “macchine che producono componenti per la Formula 1 e aiutano le aziende a vincere le gare”.

Be the first to comment on "Intervista a Davide Ardizzoia di 3ntr"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi