Indagine sull’impatto della sostenibilità sulle tecnologie di stampa 3D Università degli studi Gabriele D’Annunzio

La promessa della stampa sostenibile Società e sviluppo sostenibili

Ricercatori italiani stanno esplorando l’attuale pervasività della stampa 3D e della produzione additiva e cosa questo significhi davvero per il futuro in ” Indagine sull’impatto della sostenibilità sulle tecnologie di stampa 3D “. Pur comprendendo molto sulle prestazioni in termini di software, hardware e materiali, insieme a una vasta gamma di prodotti periferici attualmente in produzione per accentuare le vendite in un settore in crescita, il team di ricerca considera come la stampa 3D possa svolgere un ruolo nel società.’

Definendo la stampa 3D come metodo per “unire o solidificare” i materiali sotto il controllo del computer, i ricercatori ci ricordano che la tecnologia non era pensata per il godimento delle masse in origine; dopotutto, all’inizio non c’era idea di come gli altri utenti avrebbero compreso l’entità di ciò che si poteva realizzare con tali processi. Intesa come strumento di ingegneria per l’ulteriore prototipazione rapida in applicazioni industriali e commerciali, la stampa 3D è stata alla base di numerosi progetti per aziende come la NASA . Oggi, gli utenti di tutte le età e con una varietà di interessi diversi godono della convenienza e dell’accessibilità della stampa 3D, spesso condividendo i Fab Lab che sono attrezzati per i gruppi per godere di uno spazio creativo comune.

“Tuttavia, incontrollate applicazioni di stampa 3D informale industriale, commerciale e nuove – intese come nuove forme di produzione socio-tecniche distribuite – potrebbero produrre impatti insostenibili sugli ecosistemi. Nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile definito come “uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni” (UN WCED, 1987), è importante controllare questo tipo di innovazioni per mitigare gli impatti antropici sugli ecosistemi sia su micro che su macro scala “, affermano i ricercatori, incoraggiando un approccio più” sistemico “per la tecnologia orientata alla sostenibilità seguendo una direzione verticale nella ricerca monodisciplinare e la fecondazione incrociata.

La sostenibilità della stampa 3D ha maggiori possibilità di prosperare quando si considerano tutti gli elementi, per includere:

Fornitura di materiale
Progettazione di soluzioni
Semplificazione dei processi
Design basato su condizioni sostenibili

“Di conseguenza, poiché la necessità di soluzioni sostenibili è ancora elevata, l’evoluzione dei paradigmi della stampa 3D verso scenari basati su rete, ibridi basati su PSS e SLOC, può sicuramente soddisfare la ricerca progettuale nel campo del design per la sostenibilità e la tecnologia ricerca guidata dall’industria della stampa 3D “, hanno concluso i ricercatori.

“… i risultati qui raggiunti possono essere utili per sviluppare una nuova consapevolezza del design, che può essere utilizzata da designer, produttori, imprenditori e parti interessate per affrontare il futuro sviluppo di nuove soluzioni proattive stampabili sostenibili per i nuovi mercati e paesi emergenti”.

Be the first to comment on "Indagine sull’impatto della sostenibilità sulle tecnologie di stampa 3D Università degli studi Gabriele D’Annunzio"

Leave a comment