Incus Hammer nuova tecnologia di stampa 3d metal basata sulla litografia

LA TECNOLOGIA DI STAMPA 3D IN METALLO BASATA SULLA LITOGRAFIA INCUS DEBUTTERÀ A FORMNEXT 2019

La stampa 3D in metallo ha una nuova modalità. Incus GmbH , una startup OEM di Vienna, in Austria, ha annunciato il prossimo lancio di un metodo di produzione di additivi per metalli basato sulla litografia a Formnext 2019 il mese prossimo.

La serie Hammer sarà la prima stampante 3D dell’azienda, due delle quali beta sono state sviluppate da oltre un anno.

“Il nostro obiettivo è diventare parte integrante della produzione nell’industria metalmeccanica”, commenta il dott. Gerald Mitteramskogler, CEO della nascente azienda.

“PER RAGGIUNGERE QUESTO OBIETTIVO, CI STIAMO CONCENTRANDO SULL’ASSOLUTO ORIENTAMENTO AL SERVIZIO E SULLA NOSTRA PASSIONE NEL PORTARE SUL MERCATO SOLUZIONI INNOVATIVE PER LA STAMPA DI METALLI. QUALITÀ E PARTNERSHIP SONO I CARDINI DEL NOSTRO MODELLO DI BUSINESS. “

Stampa 3D in metallo veloce e ad alta risoluzione

Fondato quest’anno, Incus è il frutto del laboratorio di ricerca e sviluppo dello specialista della stampa 3D in ceramica Lithoz , anch’esso derivato da TU Wien .

L’azienda utilizza una tecnologia basata su tecniche di polimerizzazione in vasca come SLA e DLP, la differenza principale è che il processo è ottimizzato per polimerizzare un materiale che contiene particelle metalliche. Una volta completati, questi oggetti vengono debound e poi sinterizzati in una fornace per creare parti metalliche solide. In questo senso, la tecnica è simile ad altri processi di stampa 3D in metallo come il getto di leganti metallici o tecniche basate su FFF che utilizzano un filamento infuso di metallo . I potenziali vantaggi di questo processo rispetto ad altre tecniche basate su PBF includono la capacità di lavorare con altri metalli “non saldabili”, un miglioramento della salute e della sicurezza (evitando polveri disperse nell’aria), una maggiore accuratezza e, poiché è basata sulla luce, maggiori velocità di costruzione.

Il processo di Incus è in grado di lavorare con materiali contenenti particelle metalliche di dimensioni pari a 20 µm (rispetto a 40–100 µm in altri processi). Tutte le parti stampate in 3D di esempio mostrate finora dalla società sono state paragonabili a una scatola di fiammiferi o una moneta di dimensioni, con dettagli minuti nel design. L’azienda ha già segnalato la capacità di produrre parti con proprietà del materiale simili a quelle prodotte tramite Metal Injection Moulding (MIM).

La premiata società di investimento AM Ventures e diversi altri investitori privati ​​hanno fornito sostegno finanziario a Incus per aiutare il progetto a decollare. Johann Oberhofer, Chief Technology Officer di AM Ventures, commenta: “Quando il progetto ci è stato presentato, abbiamo visto immediatamente che questo non era un piccolo impulso all’innovazione”,

“RITENIAMO CHE QUESTA NUOVA TECNOLOGIA APRIRÀ MOLTE OPPORTUNITÀ NEL SETTORE METALMECCANICO E VOGLIAMO CONTRIBUIRE A FAR SÌ CHE CIÒ ACCADA.”

Lo sviluppo delle prime stampanti 3D di Incus è stato realizzato in collaborazione con l’ Università di Pforzheim e la società di ingegneria dei metalli MetShape. Secondo il professor Carlo Burkhardt, capo dell’Istituto di tecnologia strategica e metalli preziosi di Pforzheim e fondatore di MetShape, “I componenti […] prodotti nella fase beta con la stampante hanno superato le nostre aspettative”.

La prima visione pubblica delle stampanti 3D serie Incus Hammer sarà data a Formnext dal 19 al 22 novembre 2019. Incus esporrà allo stand D32 nel padiglione 11.1.

Be the first to comment on "Incus Hammer nuova tecnologia di stampa 3d metal basata sulla litografia"

Leave a comment