Incase usa Carbon M2 per produrre la nuova generazione di custodie per smartphone

Incase per offrire custodie mobili protettive realizzate con la tecnologia di stampa 3D di Carbon’s M2
La società di stampa 3D Carbon ha annunciato una nuova collaborazione con la società di protezione dei dispositivi Incase al CES 2018. Insieme, le aziende combineranno la conoscenza di Incase con la tecnologia di stampa 3D di Carbon per la produzione di custodie e skin per dispositivi mobili.

L’accordo pluriennale tra le due società darà essenzialmente accesso Incase a 20 delle stampanti Carbon’s M2 Carbon 3D , basate sull’innovativa tecnologia CLIP dell’azienda.

Noto per le sue borse e custodie business-friendly, Incase afferma che sfrutterà la piattaforma di stampa 3D di Carbon, che comprende l’hardware M2 della stampante connesso al cloud, un software regolarmente aggiornato e una vasta gamma di materiali, per progettare e produrre soluzioni di protezione più avanzate per dispositivi mobili. dispositivi.

In altre parole, Incase farà custodie per  telefono stampate in 3D. Infatti, Carbon and Incase afferma di offrire “le prime soluzioni mobili protettive prodotte in 3D progettate con strutture complesse in nuovi elastomeri su vasta scala”.

Carbon and Incase hanno identificato tre aree chiave in cui la stampa 3D avrà un impatto critico nei processi di progettazione e produzione di quest’ultimo: tecnologia, materiali e design.

All’interno della sfera tecnologica, Incase spiega che la stampante 3D M2 di Carbon, che utilizza la tecnologia proprietaria Digital Light Synthesis (DLS) per produrre parti estremamente accurate in resina, può essere sfruttata per la produzione di strutture complesse, come i reticoli, che potrebbero essere integrati in custodie per prestazioni avanzate .

Oltre ad essere in grado di integrare strutture tridimensionali robuste la stampa 3D potrebbe anche aiutare a produrre custodie più leggere e durevoli, che sicuramente piaceranno ai clienti.

In termini di materiali, le due aziende affermano che lavoreranno insieme per produrre resine personalizzate per la produzione delle custodie per telefoni, che daranno priorità alla durata e all’assorbimento degli impatti. Questi nuovi materiali, che saranno resine a base di poliuretano reticolabili agli UV, saranno probabilmente i primi del loro genere nel settore della protezione dei dispositivi mobili.

“Con questi materiali”, si legge in un comunicato stampa. “Strutture elaborate possono essere configurate e progettate intenzionalmente per creare una struttura semirigida e la composizione del materiale per ottenere un impatto e una protezione dalle cadute senza precedenti.”

Infine, dal punto di vista del design, Incase prevede di integrare il software di progettazione e simulazione di Carbon nel proprio processo di progettazione. Utilizzando il software di Carbon, i progettisti di Incase mirano a produrre reticoli ad alte prestazioni in grado di offrire funzioni e prestazioni più elevate per la protezione mobile, riducendo al contempo il peso.

“Con Carbon, stiamo riscrivendo il playbook sulla protezione dei dispositivi, segnando una nuova era nel settore della mobilità, coprendo ogni aspetto del business”, ha commentato Andy Fathollahi, CEO di Incase.

“Oltre a ridefinire la protezione dei dispositivi da un livello materiale, la nostra partnership con Carbon cambia significativamente lo spazio di mobilità a livello operativo, offrendo vantaggi quali strategie di go-to-market più veloci, semplificazione della supply chain on-demand, riduzione degli strumenti e fasi di prototipazione e opportunità di personalizzazione per i nostri clienti “, ha aggiunto. “Insieme stiamo cambiando in modo efficace il modo in cui la protezione dei dispositivi mobili verrà pensata in futuro.”

Phil DeSimone, Vice Presidente Business Development e Co-fondatore di Carbon, ha fatto eco all’eccitazione dicendo: “Siamo molto entusiasti di collaborare con Incase, cambiando radicalmente il modo in cui la protezione del dispositivo è progettata, progettata, realizzata e consegnata. L’era della produzione 3D digitale è qui e crediamo che ciò interromperà profondamente i metodi di produzione tradizionali utilizzati per sviluppare la protezione dei dispositivi oggi. ”

Oltre all’accesso Incase a 20 delle stampanti 3D M2 di Carbon, l’accordo fornirà inoltre a Incase il diritto esclusivo di co-brand di prodotti mobili protettivi stampati in 3D utilizzando la tecnologia di Carbon con il nome dell’azienda.

Be the first to comment on "Incase usa Carbon M2 per produrre la nuova generazione di custodie per smartphone"

Leave a comment