In Svezia la stampa 3d per servire il cibo agli anziani nelle case di cura

La Svezia serve cibo stampato in 3D agli anziani nelle case di cura
I comuni svedesi stanno progettando di servire cibo stampato in 3D nelle case di riposo per anziani. I comuni sperano di stimolare gli appetiti dei residenti facendo sembrare il cibo stampato in 3D la cosa reale.

“Quando hai difficoltà a masticare e deglutire, il cibo che esiste oggi non sembra molto appetitoso”, ha spiegato Richard Asplund, capo del dipartimento di catering del comune di Halmstad sulla costa occidentale.

“Quindi l’idea è di fare qualcosa di più estetico da guardare, per renderlo bello da mangiare ricreando la forma originale del cibo”.

Il comune di Halmstad, sulla costa occidentale, ha in programma di utilizzare stampanti 3D per assumere broccoli e pollo purificati, che oggi vengono serviti in lastre rotonde o quadrate opache addensate con uovo e amido, per poi rimodellarle in ornamenti e bacchette.

“Sembrerà una coscia di pollo, ma potresti confrontare la consistenza con la panna cotta”, disse Asplund.

Evelina Höglund, la ricercatrice che coordina il progetto presso il corpo di innovazione statale Rise, ha affermato che il problema è una battaglia quotidiana.

“È un grosso problema che le persone che ottengono coerenza con il cibo adattato diventano malnutrite perché mangiano troppo poco”, ha detto a Telegraph.

Circa l’8% degli adulti in Svezia ha difficoltà a masticare o deglutire.

Rise collabora con i comuni, i fornitori di cibo Findus e Solina, le aziende di stampa 3D Cellink e Addema e i ricercatori della Lund University e dell’Università di Kristianstad.

La prima sfida, secondo la signora Höglund, consisteva nell’adattare le stampanti 3D progettate per l’industria della tecnologia medica in modo che fossero in grado di stampare in modo igienico e in quantità sufficienti.

Asplund, ex capo cuoco dell’hotel di lusso Falkenbergs Strandbad, ha ammesso che il pollo stampato in 3D non sembrava particolarmente delizioso.

“No, non lo è, ma è meglio di quello che hanno oggi.”

Il progetto è attualmente in fase di pre-studio. I primi pasti di prova dovrebbero essere serviti nelle case di cura di Halmstad e Helsingborg, nel sud della Svezia entro la fine di quest’anno. Un’altra parte del progetto svilupperà ricette adattate agli individui, tenendo conto delle esigenze dietetiche o delle preferenze

Be the first to comment on "In Svezia la stampa 3d per servire il cibo agli anziani nelle case di cura"

Leave a comment