Il robot costruttore dell’Università Innopolis col sistema via cavo

INNOPOLIS UNIVERSITY VIA CAVO ROBOT PER COSTRUIRE UNA CASA A DUE PIANI IN UNA SETTIMANA
GLI SPECIALISTI DEL CENTRO DI COMPETENZA NTI NELLA DIREZIONE DELLA “TECNOLOGIA DEI COMPONENTI DELLA ROBOTICA E DELLA MECCATRONICA” STANNO SVILUPPANDO DA ZERO UN ROBOT DA COSTRUZIONE IN GRADO DI ERIGERE EDIFICI UTILIZZANDO LA STAMPA 3D.

La particolarità del robot-costruttore dell’Università Innopolis è il sistema via cavo. Per iniziare la costruzione, non è necessario che sia configurato in modo specifico per una determinata area dell’edificio, è sufficiente posizionare le torri con argani su cui sono fissati i cavi, alla giusta distanza, versare la malta in un apposito contenitore, impostare i parametri e avviare il processo di stampa 3D dal telecomando, riporta TASS Professore dell’Università Innopolis Alexander Maloletov. Limiti della scalabilità del robot solo in altezza: è limitato dall’altezza delle torri, per costruire più in alto, hai bisogno di torri più alte. L’altezza massima delle case previste è di 8 metri – 2 piani.

Alexander Maloletov, vicedirettore del Centro di competenza STI nella direzione della “Tecnologia dei componenti della robotica e della meccatronica” presso l’Università Innopolis: “Nella costruzione, vengono utilizzati impianti sperimentali con manipolatori robotici che devono essere spostati nel sito. Questo non è l’uso diffuso di robot in un cantiere edile: diverse aziende sono coinvolte in questo – Apis Cor, USA; Batiprint3D, Francia; Yingchuang Building Technique Co. Ltd. (Winsun), Cina. “

Inoltre, i robot di tipo portale sono utilizzati nella costruzione, quando una casa viene costruita all’interno del robot, ma non possono essere ridimensionati, è necessario adattarsi alle sue dimensioni. “Il sistema di cavi del nostro robot risolve tali problemi. Il suo utilizzo riduce i tempi di lavoro e il numero di persone in cantiere, poiché non è più necessario un team di lavoratori. Secondo i nostri calcoli, una casa a due piani con una superficie di 15 per 15 metri sarà costruita da un robot via cavo tra una settimana ”, continua l’esperto dell’Università Innopolis.

Dall’università informatica russa, 6 scienziati sono coinvolti nel progetto, sono coinvolti anche esperti nella selezione della miscela di edifici – dovranno studiare come si comporterà il materiale durante l’estrusione – forzando la miscela spessa attraverso il foro. È necessario determinare la viscosità del materiale e la larghezza dello strato applicato. Ora, i dipendenti universitari stanno testando una miscela della società di gesso Ufa, specializzata in materiali da costruzione utilizzando la stampa 3D.

Lo sviluppo di un costruttore di robot via cavo è iniziato nell’autunno del 2019 e durerà fino al 2022.

Il centro di competenza NTI nel campo della “Tecnologia dei componenti della robotica e della meccatronica” è stato aperto sulla base dell’Università Innopolis a giugno 2018. Il centro ha 6 laboratori che sono impegnati nella ricerca e sviluppo nel campo della robotica antropomorfa e industriale, veicoli e aerei senza pilota, neuroscienze, intelligenza artificiale, ecc. Il consorzio del centro comprende 56 partner – università e istituzioni accademiche leader del paese, grandi imprese industriali e straniere partner. Principali: Sberbank, Aeroflot, Russian Railways, Gazpromneft, RUSAL, KAMAZ, ITMO, FEFU, VolgSTU, IzhSTU. Nel maggio 2019, gli specialisti del centro, insieme ai membri del consorzio, hanno presentato una tabella di marcia per lo sviluppo della robotica e dei sensori in Russia fino al 2024.

Un robot da costruzione è uno dei progetti del centro basato su un sistema con cavi. I robot via cavo possono anche essere utilizzati per sparare negli stadi, assemblare e dipingere oggetti di grandi dimensioni (navi, aerei), stampa 3D di oggetti di grandi dimensioni, simulatori di movimento ed esoscheletri di riabilitazione.

Be the first to comment on "Il robot costruttore dell’Università Innopolis col sistema via cavo"

Leave a comment