Il report sulla stampa 3d mondiale di 3d Hubs di Luglio 2015 focus sugli utilizzatori del servizio

3D Hubs il  Report sulla  stampa 3d mondiale di luglio 2015

mappa stampanti 3d hubsOgni mese Hub 3D, una piattaforma che collega i proprietari di stampanti 3D con le persone a livello locale che hanno bisogno di qualcosa di stampato , analizza i dati che raccoglie dalla propria rete di individui e aziende clienti e fornitori e li utilizza  per costruire un trend report  ranking del mercato.

Si tratta di una visione completa dello stato del settore della stampa in 3D, e  i dati provengono direttamente da una comunità che include 18.858 stampanti in più di 150 paesi, il numero degli intervistati è molto grande davvero.

Filemon Schoffer, il capo della Comunità di 3DHubs.com, dice che il rapporto mostra alcuni risultati attesi, e alcuni cambiamenti del mercato .

“Questo mese abbiamo intervistato i nostri utenti per scoprire ‘chi sono le persone che usano la stampa 3D  ,'”  ci dice Schoffer. “Beh, si scopre che ‘professionisti’ e ‘i responsabili’ sono ancora i clienti più frequenti, seguiti da un gruppo che noi chiamiamo ‘pionieri’ e poi dagli studenti. ‘”

Per la prima volta nella relazione, Schoffer cita  due stampanti Delta-che sono arrivate in  classifica.

Il rapporto rivela chi sono i professionisti che utilizzano la stampa 3D come elemento per il loro lavoro, che costituiscono il più grande gruppo, e rappresentano anche più di un terzo degli intervistati nel report. Dal rapporto si evince che progettano i propri modelli, e il 57% di essi si identifica  come designer di prodotto o engineers.

Per quanto riguarda gli impieghi della stampa 3D , la prototipazione è il caso d’uso più comune, con l’85% dei casi. Il 32% di loro utilizza la stampa 3D per la ricerca, e il 18% dichiara di usare la stampa 3D per la produzione finale del prodotto.

Per quanto riguarda i Makers, la relazione li definisce come chiunque utilizzi la stampa 3D per progetti personali e che progettano i propri modelli. I creatori sono il secondo gruppo con una quota del 34,9% degli intervistati.

Il rapporto definisce Pionieri coloro che sono relativamente nuovi al mondo della stampa in 3D – e rappresentano il 21,7% degli intervistati – sono utenti stampano per progetti personali, ma in generale mancano di capacità progettuale e tendono ad acquisire i loro disegni di oggetti dalle piattaforme di contenuti.

Ultimo gruppo, ma non meno importante sono gli studenti e i ricercatori che utilizzano la tecnologia per l’educazione e per la ricerca, e costituiscono l’8,5% degli intervistati. Di questi, il 74% degli studenti afferma di utilizzare la stampa 3D nell’ambito di progetti di corso, ma più di un terzo di questi studenti dicono di usare la stampa 3D per progetti personali.

Per quanto riguarda le stampanti 3D a più alto rating, la Kossel XL è arrivata al numero uno, seguito dalla DeltaWASP e dalla Zortrax M200. Il rapporto classifica 20 stampanti nominali in un plafond di 450 modelli di stampanti quotate sulla piattaforma di 3D Hubs:  la relazione chiede agli utenti di votare in base alla loro qualità di stampa. Il rapporto dice che le stampanti in stile Delta  tengono ancora le prime posizioni, come le stampanti desktop 3D più quotate.

Per quanto riguarda le stampanti a livello industriale, l’Objet Eden 260 è in cima alla lista con la Projet 3500 HDMax e Objet Alaris completa la top tre. Secondo il rapporto,l’estrusione è il processo dominante. Le prime città per la stampa 3D sono, New York, Los Angeles, Milano e Londra. Los Angeles ha appena superato Milano questo mese, e San Francisco ha debuttato in nona posizione. Di particolare interesse è il fatto che la domanda di stampe in bianco e nero è aumentata ancora una volta e ora rappresenta oltre il 50% di tutte le stampe 3D trattate nella relazione.

Be the first to comment on "Il report sulla stampa 3d mondiale di 3d Hubs di Luglio 2015 focus sugli utilizzatori del servizio"

Leave a comment