Il progetto MultiPROmobil

Il progetto MultiPROmobil combina la produzione automatizzata di lamiere con la produzione additiva
Quattro partner stanno collaborando a MultiPROmobil, un progetto Leitmarkt NRW incentrato sulla creazione di strumenti laser innovativi che non solo sono in grado di gestire molteplici funzioni durante la produzione, ma possono anche avere il potenziale per trasformare ostacoli precedenti nella progettazione di veicoli elettrici. Il progetto è in corso dal novembre 2018 e si rivolge alle piccole e medie imprese.

Complessivamente coordinate dall’Istituto Fraunhofer per la tecnologia laser ILT , altre società coinvolte nel progetto sono:

Testa di lavorazione laser multifunzionale in grado di tagliare e saldare innovativi gruppi di lamiera. Ora, vengono aggiunte ulteriori fasi di produzione additiva.

I partner di MultiPROmobil sono stati immersi nella creazione di un equilibrio tra flessibilità e produttività nello sviluppo di concetti che si basano sulla costruzione ibrida con parti leggere che la tecnologia come la stampa 3D, la produzione additiva e la robotica possono offrire, insieme a una elettromobilità complessa. Nel loro ultimo comunicato stampa, il team di Fraunhofer ILT sottolinea che sono necessari prodotti in rapida evoluzione e le fluttuazioni delle dimensioni dei lotti per portare a compimento questi concetti.

“In mercati volatili, la tecnologia laser combinata con la digitalizzazione è un fattore predestinato per la produzione economicamente conveniente”, spiega il Dr. Dirk Petring, capogruppo per Macro Joining and Cutting presso Fraunhofer ILT e coordinatore del progetto congiunto “Tecnologia robot multifunzionale con un universale strumento laser per separare, unire e processi di produzione additiva in e-mobility leggera semi-bionica – MultiPROmobil. “

Nello sviluppo di una testa di lavorazione laser multifunzione e di un robot per la produzione di lamiere, il gruppo utilizza una testa combinata di Laserfact GmbH, destinata a fornire assistenza nella funzionalità di taglio e saldatura e nelle “strutture generatrici additive”. Un obiettivo attuale del progetto è quello di modificare la testa combinata per l’esecuzione semplificata di tre diversi processi contemporaneamente durante la produzione, senza dover cambiare ugelli, e alla fine il team svilupperà ulteriormente strutture di veicoli semi-bionici con un laser con piani utilizzare più robot contemporaneamente in “celle di produzione altamente flessibili”.

“Come primo esempio applicativo, il braccio triangolare di controllo di un veicolo elettrico sarà progettato e tagliato in modo ottimale, quindi saldato e rinforzato con strutture additive nella cella robot multifunzione laser, il tutto senza un singolo cambio utensile, afferma l’ultimo comunicato stampa di Fraunhofer ILT. “Di particolare importanza qui è la flessibilità della tecnologia di serraggio sviluppata da Bergman & Steffen GmbH. In futuro, diversi robot multifunzionali devono essere utilizzati in celle di produzione altamente flessibili, a seconda delle dimensioni del gruppo e del tempo di ciclo richiesto. “

Al completamento del progetto, i partner si aspettano di vedere i seguenti vantaggi:

L’efficienza ingegneristica è aumentata
Tempi di avvio ridotti di circa il 30 percento
Riduzione dei costi unitari
Meno consumo di risorse
“Con una produzione agile basata su laser, le catene di processo per la produzione di assiemi di lamiera possono essere rese molto flessibili e scalabili in modo che possano essere gradualmente introdotte nelle applicazioni di elettromobilità”, spiega il dott. Petring.

Questo progetto durerà per tre anni. Mentre il coordinamento è fornito da Fraunhofer ILT, il finanziamento è fornito dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e dallo Stato del Nord Reno-Westfalia

Be the first to comment on "Il progetto MultiPROmobil"

Leave a comment