Il produttore cinese Farsoon raddoppia il fatturato tra il primo e il terzo trimestre del 2020

FARSOON RIVELA CHE LE SUE ENTRATE DALLA STAMPA 3D SONO RADDOPPIATE TRA IL PRIMO E IL TERZO TRIMESTRE DEL 2020

Il produttore cinese di stampanti SLM e SLS 3D Farsoon ha rivelato che le sue entrate sono raddoppiate tra il primo e il terzo trimestre del 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Secondo l’azienda, la sua forte crescita dei ricavi è stata costruita sulla rapida espansione delle applicazioni di stampa 3D in Cina durante la seconda metà del 2019, in particolare nei settori aerospaziale, industriale e dello stampaggio. Da allora, Farsoon ha continuato a ottenere ordini di vendita da nuovi clienti e l’azienda ha dichiarato di essere fiduciosa di poter “far crescere il mercato della produzione additiva” nel 2021.

“Nonostante le sfide economiche nel 2020 Farsoon ha visto una crescita significativa della sua attività”, si legge in una dichiarazione di Farsoon. “Con le operazioni tornate alla normalità presso la sede di Farsoon, siamo ansiosi di supportare i nostri clienti e partner sia in Cina che a livello globale, per soddisfare le loro esigenze durante questi tempi difficili”.

Nonostante l’impatto della pandemia COVID-19 sulla più ampia domanda dei clienti della società nel primo trimestre del 2020, è riuscita in gran parte a rimanere redditizia, grazie a un significativo portafoglio ordini dal 2019. Farsoon ha anche adempiuto a diversi contratti di grandi dimensioni durante il 2020, tra cui Falcontech “Super AM Factory”, che alla fine comprenderà 50 dei sistemi dell’azienda.

In termini di macchine a base di polimeri, Farsoon ha consegnato anche il suo più grande ordine del 2020 a settembre, installando un CAMS HT1001P e tre sistemi Flight 403P per l’ufficio di servizi cinese Chuanglian. Altrove, il produttore tedesco RPM ha acquisito due stampanti Farsoon 403P, mentre FKM Sintertechnik ora gestisce quattro dei sistemi di produzione di plastica dell’azienda, tra cui Farsoon HT1001P.

Inoltre, nonostante la natura imprevedibile dei mercati globali, la società ha ancora deciso di lanciare due nuove macchine al TCT Asia quest’anno: il Flight 252P e l’ FS621M di grande formato . Sebbene F arsoon non abbia rivelato i dettagli esatti delle loro vendite iniziali, afferma di aver già installato “più sistemi FS621M” per i produttori cinesi e di aver venduto 30 sistemi FS421M di riferimento in tutto il mondo.

Dati i contratti che la società ha stipulato nel 2020, non sorprende che Farsoon stia registrando una crescita dei ricavi, ma va anche notato che l’azienda non è quotata in borsa e, di conseguenza, queste cifre non possono essere verificate. Quando è stato contattato dall’industria della stampa 3D, Farsoon non è stato in grado di fornire informazioni finanziarie granulari, ma ha sottolineato che entro settembre 2020 le entrate erano allo stesso livello dell’intero anno finanziario 2019.

Sebbene Farsoon abbia annunciato che le sue entrate sono raddoppiate rispetto allo scorso anno, è molto difficile valutare in modo indipendente la performance finanziaria dell’azienda, poiché non è obbligata a fornire ulteriori dettagli. Se prendiamo la dichiarazione dell’azienda al valore nominale, Farsoon è riuscita a evitare le difficoltà economiche causate dalla pandemia COVID-19 a molti dei suoi concorrenti.

Mentre altri produttori di sistemi come Stratasys e 3D Systems hanno dovuto effettuare tagli a causa del calo dei risultati delle entrate, Farsoon sembra aver accumulato abbastanza ordini nel 2019 per vederlo chiuso. Questo “buffer di vendita” si è riflesso anche sull’andamento dei ricavi di altri produttori di stampanti e alcune di queste aziende hanno sfruttato un forte portafoglio ordini per rimanere redditizie.

SLM Solutions ha costruito un buffer simile nel 2019 e ha continuato a registrare una crescita del 90% dei ricavi rispetto al primo semestre 2020 , nonostante abbia ammesso che la sua domanda dei clienti è diminuita drasticamente durante quel periodo. Tuttavia, se aziende del calibro di Farsoon e SLM possano mantenere la crescita dei propri ricavi nel quarto trimestre del 2020 e oltre, rimane discutibile e dipende dalla progressione di COVID-19 nel corso dell’anno.

L’impatto della pandemia ha iniziato ad attenuarsi prima in Cina che altrove in Europa e nelle Americhe, e questo ha permesso a Farsoon di riaprire la sua sede per gran parte del secondo e terzo trimestre del 2020. Dato che il mercato della stampa 3D cinese si è ripreso più rapidamente che altrove , Farsoon è anche riuscita a tornare a un livello di produzione regolare, che si riflette nei suoi risultati finanziari positivi.

In effetti, l’azienda afferma di aver recentemente dovuto introdurre turni di lavoro di sette giorni per soddisfare la crescente domanda dei clienti e sta persino pianificando un’espansione su larga scala dei suoi impianti di produzione nel 2021. Di conseguenza, sebbene il mercato manifatturiero rimanga imprevedibile, Farsoon ha indicato di essere pronto a guidare un’ulteriore crescita dei ricavi nel prossimo anno, investendo nella crescita della sua infrastruttura.

Be the first to comment on "Il produttore cinese Farsoon raddoppia il fatturato tra il primo e il terzo trimestre del 2020"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi