Il Premio Major Brics per il software per analizzare le scansioni 3D di infrastrutture urbane dell’Università politecnica di Pietro il Grande di San Pietroburgo (SPbPU)

Major BRICS innovation award per il software sviluppato per analizzare le scansioni 3D di infrastrutture urbane

Il compito di archiviare oggetti che sono importanti per ragioni storiche, scientifiche o culturali è stato reso molto più facile ed efficiente di recente grazie alla tecnologia 3D. Abbiamo riferito non molto tempo fa su un progetto che vedrà la creazione di un importante archivio composto da scansioni 3D di anatomie animali, per scopi di ricerca e didattici. Allo stesso modo, un team di ricercatori provenienti da Russia, Cina e India ha iniziato a sviluppare software che consenta la scansione 3D delle infrastrutture urbane e hanno già ricevuto un premio per il loro lavoro.

Il progetto è stato intrapreso da specialisti dell’università politecnica di Pietro il Grande di San Pietroburgo (SPbPU), in collaborazione con l’Università della Cina orientale e l’Istituto indiano di tecnologia Roorkee. Il team è stato il vincitore di un premio internazionale di consorzi scientifici nel campo della scienza, della tecnologia e dell’innovazione. Questo fa parte di un programma organizzato dall’associazione BRICS, un gruppo di economie nazionali emergenti di recente industrializzazione: Brasile, India, Russia, Cina e Sudafrica. Il programma quadro BRICS STI è stato istituito nel 2015 come un modo per facilitare la cooperazione internazionale, al fine di trovare soluzioni alle questioni relative all’agricoltura sostenibile, alla sicurezza alimentare, ai disastri naturali, alle risorse idriche, al trattamento dell’inquinamento e altro ancora.

“In collaborazione con i nostri colleghi stranieri, analizziamo le nuvole di punti, ottenute con tecnologie di rilevamento laser scanner e sviluppando il software che consente di riconoscere le particolari caratteristiche dei materiali, la trama degli oggetti e le sue variazioni. monitoraggio e riparazione dell’infrastruttura stradale, nonché sulla conservazione di oggetti di patrimonio culturale e storico “, ha affermato Vladimir Badenko, professore dell’Istituto di ingegneria civile della SPbPU.

Il software in fase di sviluppo ha lo scopo di analizzare i dati grezzi catturati dalla tecnologia di scansione laser 3D e dalla fotografia, in informazioni utili sugli oggetti che compongono l’infrastruttura urbana. Questo software si rivelerà di valore inestimabile per tutte le fasi del ciclo di vita degli oggetti, poiché le informazioni possono essere utilizzate per il rilevamento precoce di difetti, la creazione di modelli di informazioni e progetti di ristrutturazione.

La prima fase di elaborazione dei dati è la trasformazione dell’immagine dell’oggetto in nuvole di punti di densità adeguata. Per la visualizzazione di queste nuvole di punti, i ricercatori prima creano proiezioni di immagini e quindi le combinano con i dati della fotografia. Ciò migliora significativamente la qualità della segmentazione delle nuvole di punti di scansione laser. L’utilizzo di queste proiezioni per la modellazione di oggetti consente di visualizzare tutti i dati tridimensionali su un piano bidimensionale, ad esempio lo schermo del computer. Ciò consente anche il miglioramento e l’ottimizzazione della qualità dell’immagine e della velocità di elaborazione. Inoltre, il processo consente di adattare l’oggetto alla scala di visualizzazione richiesta e aiuta gli utenti a ottenere l’immagine più precisa di una particolare parte dell’infrastruttura, senza ombre o altri elementi rumorosi.

Oltre a utilizzare il software appositamente sviluppato dal team per questo progetto, una quantità significativa dei dati dell’infrastruttura urbana verrà elaborata utilizzando le strutture del Supercomputer Center “Politecnico”, presso l’Università Politecnica Peter the Great St. Petersburg. Questa non è la prima volta che questa istituzione è in prima linea negli sviluppi della tecnologia 3D. Il suo impegno per l’innovazione in questo campo è stato dimostrato di recente con la produzione di una turbina di espansione del generatore elettrico , utilizzando la stampa 3D. Questo fa parte di un’impronta crescente per la Russia nel suo insieme, in energie sostenibili all’avanguardia e nella produzione additiva.

 

Be the first to comment on "Il Premio Major Brics per il software per analizzare le scansioni 3D di infrastrutture urbane dell’Università politecnica di Pietro il Grande di San Pietroburgo (SPbPU)"

Leave a comment