Il Nasher Sculpture Center di Dallas stampa in 3d sculture storiche per ipovedenti

IL NASHER SCULPTURE CENTER DI DALLAS CREA REPLICHE D’ARTE STAMPATE IN 3D PER VISITATORI IPOVEDENTI

NVision , un produttore di scanner 3D con sede in Texas, ha collaborato con il Nasher Sculpture Center di Dallas per aiutare a produrre repliche stampate in 3D di sculture storiche per ipovedenti.

La compagnia ha scansionato diverse sculture di famosi artisti Auguste Rodin, Julio González e Raymond Duchamp-Villon. I dati di scansione sono stati quindi utilizzati per stampare in 3D repliche in scala delle statue per un’officina congiunta presso il Nasher con il Dallas Lighthouse for the Blind , un’organizzazione dedicata al miglioramento della qualità della vita per i non vedenti o i non vedenti.

La scansione 3D e la stampa 3D delle sculture hanno contribuito a fornire un’esperienza educativa tattile ai partecipanti al seminario, consentendo loro di toccare le famose sculture e successivamente sentirne l’aspetto. “Chi non è stato tentato di toccare un’opera d’arte da un maestro come Rodin? Queste scansioni rendono possibile che tutti possano sperimentare questo desiderio ”, ha commentato Lynda Wilbur, Manager dei Tour Program presso il Nasher. “È particolarmente significativo quando godersi visivamente le linee, le trame e le qualità emotive di un’opera non è possibile a causa della cecità.”

“QUESTE SCANSIONI [3D] DI OPERE DI IMPORTANTI ARTISTI DEL XX SECOLO CONSENTONO AL NOSTRO PUBBLICO UN’ESPERIENZA RARA E PRATICA”.

Situato all’interno del Dallas Arts District, il Nasher è dedicato a promuovere lo studio della scultura moderna e contemporanea. Ospita la collezione Raymond e Patsy Nasher, che comprende oltre 300 opere progettate da alcuni dei più venerati artisti della storia, tra cui Picasso, Calder, de Kooning, Matisse, Rodin, Serra e altri.

L’officina collaborativa del Nasher con il Faro di Dallas è un riflesso del suo obiettivo di alimentare l’apprezzamento della scultura, aiutando l’esperienza cieca e ipovedente anche con queste grandi opere d’arte. Tre sculture sono state selezionate dal Nasher per essere scansionate e stampate in 3D per il laboratorio. Questi includevano Hanako e Head of Balzac di Auguste Rodin e Mask: Reclining Head di Julio González , scelti in base ai criteri. Ognuna delle sculture non è molto dettagliata, facilitando quindi il processo di scansione e stampa 3D. Inoltre, sono tutti di dominio pubblico, evitando così eventuali problemi di copyright e sono adatti per uno studio di ritratto.

Per aiutare a scansionare le sculture selezionate, il Nasher ha collaborato con NVision. Fondata nel 1990, NVision fornisce sistemi e servizi di misurazione ottica senza contatto a scopo di ingegneria inversa e ispezione. La società offre servizi di scansione a contratto e vendita di sistemi di scanner 3D alle aziende del Nord America, concentrandosi in particolare sui settori aerospaziale, della produzione di energia e del petrolio / gas. Altri suoi clienti includono artisti del calibro di Boeing , GE , Lockheed Martin , NASA , Toyota e Siemens .

NVision è stata selezionata da Nasher per la sua esperienza con i servizi di scansione 3D per musei e arte. In precedenza, la compagnia aveva scannerizzato le opere dello scultore Somers Randolph e Balloon Flower , una scultura di Jeff Koons , per la conservazione e la riproduzione.

Le tre sculture sono state scansionate negli impianti di Conservazione e Conservazione dell’Arte di Nasher dai tecnici NVision, con l’assistenza dei gestori professionisti di Nasher. Utilizzando lo scanner laser portatile 3D di NVision, i tecnici sono stati in grado di raccogliere dati sulle geometrie uniche e complesse delle sculture. Lo scanner viene attaccato a un braccio meccanico, permettendogli di muoversi attorno all’oggetto.

Al termine delle tre scansioni, NVision si è quindi offerta di eseguire una scansione aggiuntiva di un quarto pezzo: “NVision ci stava già offrendo una tariffa speciale per tre opere, quindi scansionare un quarto pezzo aggiuntivo era piuttosto generoso”, spiega Anna Smith, curatrice di Istruzione al Nasher. Baudelaire (1911) di Raymond Duchamp-Villon è stato selezionato da Nasher come la quarta opera da scansionare.

Complessivamente, le quattro sculture hanno impiegato due ore e mezza per la scansione. Una volta che i dati della nuvola di punti delle sculture sono stati convertiti in un file STL non elaborato, sono state prese le misure necessarie per convertire i dati in un modello CAD per la stampa 3D, che è stato eseguito in tempo per la sessione del seminario. Wilbur aggiunge che “È stato straordinario conoscere la tecnologia di scansione. Le sculture stampate si sono rivelate incredibili. “

Il presidente di NVision Steve Kersen commenta che la scansione 3D è uno strumento prezioso per preservare e replicare sculture inestimabili eliminando al contempo la necessità di compromettere le opere originali: “Come ha dimostrato il nostro lavoro con Nasher, il risultato è spesso una maggiore visibilità per il lavoro dell’artista attraverso più display estesi. “

In effetti, sia la scansione 3D che la stampa 3D sono state ampiamente utilizzate per preservare il patrimonio culturale . Ad esempio, Google e la principale stampante OEM OEM Stratasys hanno collaborato alle repliche di stampa 3D dei manufatti e dei monumenti storici del mondo , nell’ambito del progetto Open Heritage 3D Scanning di Google .

Il V&A di Londra , soprannominato “il principale museo al mondo di arte e design”, ha esposto due sculture stampate in 3D per celebrare la riapertura dei Cast Courts nel gennaio 2019. Sono stati realizzati da Scan the World , un progetto di eredità culturale fondato da Jonathan Beck contenente 14.000 scansioni di opere d’arte provenienti da tutto il mondo.

Be the first to comment on "Il Nasher Sculpture Center di Dallas stampa in 3d sculture storiche per ipovedenti"

Leave a comment