Il MIT lancia il consorzio ADAPT per la stampa 3d

Il MIT lancia il consorzio ADAPT per la produzione additiva Il MIT , che è stato responsabile di diverse importanti innovazioni della stampa 3D in vari dipartimenti, ha annunciato di aver formato un nuovo consorzio di settore chiamato Center for Additive e Digital Advanced Production Technologies ( ADAPT ). Il focus principale del consorzio sarà sulla produzione additiva, e si basa su quattro pilastri chiave: ricerca visionaria, piattaforme educative scalabili, intuizioni strategiche attuabili e un vivace ecosistema accademico-industriale basato al MIT.

“Due dei maggiori ostacoli all’adozione di AM sono la fiducia e il know-how”, ha dichiarato il responsabile del programma Haden Quinlan a 3DPrint.com. “Tra le altre attività, ADAPT è pronta a sfruttare i punti di forza del MIT come leader globale nell’istruzione per aiutare a superare queste sfide su vasta scala. ADAPT si baserà sui successi dei nostri corsi professionali precedenti, inclusi il nostro corso di persona, la produzione additiva: dalla stampa 3D al pavimento della fabbrica, e il nostro programma online, Additive Manufacturing for Innovative Design and Production. ”
ADAPT inizierà diversi progetti di ricerca esplorativa che coinvolgeranno studenti e dottorandi questo mese. Accelererà anche la creazione di un nuovo laboratorio avanzato di produzione additiva al MIT e ospiterà solo eventi e simposi di punta.

“Riconoscendo che le sfide legate all’implementazione di soluzioni di produzione digitale sono tanto impegnative quanto le loro proposte di valore sono promettenti, il principale obiettivo di ricerca di ADAPT risiede nella ricerca multidisciplinare in fase iniziale con potenziale eccezionale”, ha proseguito Quinlan. “La nostra facoltà comprende Ingegneria Meccanica, Scienza dei Materiali, Computazione e Intelligenza Artificiale e Strategia Aziendale. Mettendo insieme i fondi associativi per indirizzare in modo aggressivo la ricerca fondamentale di alto valore in quelle aree tematiche, il nostro lavoro andrà ad integrare e accelerare il lavoro importante e più applicato di altri soggetti di ricerca “.
ADAPT è diretto dal Professor A. John Hart, che guida anche il Laboratorio di Produzione e Produttività del MIT e supervisiona le strutture di progettazione e produzione nel Dipartimento di Ingegneria Meccanica.

Sono entusiasta di lanciare ADAPT per accelerare gli sforzi del MIT verso l’attivazione di una prossima generazione di tecnologie di produzione, in cui AM è una pietra miliare “, ha affermato. “Inoltre, AM – e il percorso verso un’infrastruttura di produzione digitale reattiva all’interno e tra organizzazioni – richiede competenze multidisciplinari all’avanguardia nell’ingegneria meccanica, nell’informatica, nei materiali e in altri campi. Apprezziamo profondamente il sostegno dei nostri membri fondatori e non vediamo l’ora di consolidare i nostri programmi di ricerca, istruzione e impegno nel prossimo futuro. ”

Tra i soci fondatori di ADAPT figurano ArcelorMittal, Autodesk, BigRep, Bosch in Nord America, Dentsply Sirona, EOS, Formlabs, General Motors, Mimaki Engineering Company, Protolabs, Renishaw e Volkswagen Group.

“ADAPT sta ancora accogliendo nuove aziende”, ci ha detto Quinlan. “In linea con il nostro obiettivo di ricerca multidisciplinare, cerchiamo un’ampia distribuzione di membri posizionati lungo la catena del valore AM. È importante sottolineare che apprezziamo la diversità delle prospettive e cerchiamo di coinvolgere le aziende con obiettivi interni ambiziosi per il futuro dell’AM e della produzione digitale che si allineano bene con la visione di ADAPT “.
I membri del consorzio ADAPT hanno celebrato il loro kickoff ufficiale in occasione della prossima esposizione di novembre e si incontreranno di nuovo al MIT nella primavera del 2019.

Be the first to comment on "Il MIT lancia il consorzio ADAPT per la stampa 3d"

Leave a comment