Il Groupe Gorgé riporta un calo nel secondo trimestre del 2020

IL GROUPE GORGÉ RIPORTA UN CALO DELLE ENTRATE DELLA STAMPA 3D NEI RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2020

Groupe Gorgé , l’organizzazione francese di ingegneria industriale e società madre del produttore di stampanti 3D e fornitore di servizi Prodways Group , ha riferito i suoi guadagni finanziari per il secondo trimestre del 2020.

Per i tre mesi chiusi al 30 giugno 2020, Groupe Gorgé ha realizzato ricavi consolidati per € 49,5 milioni. Questa cifra è in calo del 35,2 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019, quando le entrate del Groupe Gorgé sono state di 76,4 milioni di euro. Nella prima metà del 2020, l’azienda ha registrato un fatturato complessivo di 108 milioni di euro, in calo del 20,2% rispetto ai 135,4 milioni di euro guadagnati nella prima metà del 2019.

Il Groupe Gorgé ha attribuito le sue entrate ridotte a un calo della domanda nel suo settore aerospaziale, causato dagli effetti della pandemia di COVID-19. Il più ampio settore aerospaziale è stato duramente colpito dall’epidemia globale, con GE Aviation che ha tagliato il 25% della sua forza lavoro a maggio e i recenti numeri del secondo trimestre di Boeing mostrano un calo percentuale simile delle entrate.

Dall’inizio dell’epidemia, Groupe Gorgé ha realizzato risparmi sui costi e ridotto la produzione nel tentativo di mitigare le perdite causate dal rallentamento dell’attività. Sebbene il Gruppo non abbia escluso ulteriori investimenti per il resto dell’anno, si è impegnato a rivedere le perdite relative a COVID attraverso un “esame approfondito” delle proprie finanze.


Risultati finanziari di Groupe Gorgé

Le entrate del Groupe Gorgé sono registrate in tre segmenti principali: sistemi di sicurezza intelligenti, protezione delle installazioni ad alto rischio e stampa 3D. Smart Safety Systems, che si riferisce alla fornitura da parte del gruppo di prodotti di robotica, aerospaziale e simulazione per i settori della difesa e industriale, contribuisce alla quota maggiore dei ricavi consolidati dell’azienda.

Negli ultimi dati finanziari, Smart Safety Systems ha generato ricavi per € 20,5 milioni, una riduzione del 42,8 percento rispetto ai € 35,9 milioni registrati nel secondo trimestre del 2019. Complessivamente, nel primo semestre 2020, il segmento Smart Safety Systems ha generato ricavi totali per € 43,1 milioni, un decremento del 24,5 percento rispetto ai € 57,1 milioni registrati nello stesso periodo dell’anno scorso.

(in milioni di €) Q2 2019 Q2 2020 Modificare (%)
Sistemi di sicurezza intelligenti 35.9 20.5 -42,8
Protezione di installazioni ad alto rischio 22.9 17.8 -22,5
Stampa 3D 17,9 11.4 -36,5
Il Groupe Gorgé ha attribuito il suo declino delle entrate all’effetto della pandemia sul suo settore aerospaziale. L’introduzione di misure sanitarie ha influito sulla sua “produzione ed esecuzione del progetto” secondo l’azienda, e il suo settore della robotica ne è stato particolarmente colpito, in calo del 18,9 percento nel primo semestre del 2020. L’attività di robotica del Groupe Gorgé è stata la sua grazia salvifica nel primo trimestre, registrando un 12,8 percento aumento delle entrate, ma anche questo sta trasformando una perdita.

I ricavi della divisione di stampa 3D della società sono stati di 11,4 milioni di euro per il secondo trimestre 2020, un calo del 36,5 percento rispetto ai 17,9 milioni di euro registrati nel secondo trimestre del 2019. Nel primo trimestre del 2020, il segmento di stampa 3D del Groupe Gorgé ha registrato ricavi per 26,8 milioni di euro, con una riduzione del 24 percento sui i 35,3 milioni di euro guadagnati l’anno precedente. Secondo il Gruppo, anche la chiusura totale degli uffici dei praticanti durante il blocco COVID-19 ha influito negativamente sulla sua attività di stampa 3D.

(in milioni di €) H1 2019 H2 2020 Modificare (%)
Sistemi di sicurezza intelligenti 57.1 43.1 -24,5
Protezione di installazioni ad alto rischio 43.5 38.5 -11.5
Stampa 3D 35.3 26.8 -24
Quando i risultati del primo trimestre sono stati rilasciati ad aprile, il blocco dell’Europa occidentale era appena iniziato, ma da allora molte pratiche mediche sono state costrette a chiudere. Di conseguenza, le chiusure sono state particolarmente dannose per l’audiologia e il flusso di entrate dentali del Groupe Gorgé. Inoltre, mentre le entrate dell’azienda sono diminuite dell’11 percento nel primo trimestre, le entrate derivanti dai materiali sono aumentate del 25 percento, grazie alla maggiore base di installazione. Ora la crescita del fiorente business dei materiali del Groupe Gorgé è stata frenata dall’incertezza economica causata dalla pandemia.


Prodways registra anche perdite di entrate

La crescita del Groupe Gorgé era sembrata resiliente all’ambiente di lavoro ostile della pandemia prima che fossero pubblicati gli ultimi risultati finanziari. Nel primo trimestre 2020 i ricavi consolidati della società sono stati complessivamente pari a -0,4 per cento e nel 2019 hanno registrato un utile netto di € 23,1 milioni. L’attività di stampa 3D dell’azienda, in particolare, gestita dalla sua controllata Prodways, ha registrato una forte attività nel primo semestre del 2019, influenzata dalla distribuzione del suo software SOLIDWORKS .

Ora Prodways ha anche arrestato la sua crescita, annunciando una perdita di entrate nei risultati del secondo trimestre. Per i tre mesi chiusi al 30 giugno 2020, Prodways ha realizzato ricavi per 11,4 milioni di euro, in calo del 36,5 percento rispetto ai 17,9 milioni di euro guadagnati nello stesso periodo dell’anno scorso. Il calo delle entrate è dovuto a un calo delle vendite di prodotti e sistemi della società, che è diminuito rispettivamente del 30,4% e del 20,9% nel secondo trimestre 2020.

La società è stata in grado di assicurarsi importanti contratti per la fornitura di resine liquide a due specialisti dentali europei durante il primo trimestre 2020. Secondo Prodways, entrambe le aziende avrebbero dovuto utilizzare diverse dozzine di tonnellate di materiali una volta stabilizzati i loro cicli produttivi, ma il clima economico avverso ha impedito che ciò accadesse.

Nonostante questa perdita di entrate, la società ha segnalato una crescita del business nelle sue attività mediche per il mese di giugno, indicando segni di ripresa. Anche l’attività di distribuzione di software di Prodways rimane forte, avendo firmato il suo più grande contratto di sempre nel secondo trimestre. Solidscape , una consociata di Prodways, ha concordato due nuovi accordi per equipaggiare i clienti nel settore della gioielleria con diverse decine di macchine. Di conseguenza, l’azienda è “fiduciosa nel suo modello di business e nelle opportunità a lungo termine nei suoi mercati”.

Trattare con la pandemia e Q3 2020

In una dichiarazione rilasciata accanto ai dati del secondo trimestre, il Groupe Gorgé ha espresso fiducia nelle sue prospettive nella seconda metà del 2020 e “si aspetta che le entrate si riprendano”. Inoltre, mentre la società “rimane cauta” delle incertezze in corso causate dalla pandemia, considera i suoi mercati diversi e non tra i più colpiti.

Mentre le restrizioni di COVID-19 hanno influito in particolare sulla sua attività aerospaziale (vale il dieci percento delle sue entrate complessive), l’azienda ha dichiarato di avere già “un forte slancio” per una ripresa del terzo trimestre. La controllata ECA Groupe Groupe Gorgé , ad esempio, prevede di firmare un contratto di esportazione del valore di oltre 20 milioni di euro nel terzo trimestre 2020, per la fornitura di sistemi di guerra senza mine.

Quasi il cinquanta percento della forza lavoro dell’azienda è stata investita in orari di lavoro ridotti durante la pandemia, nel tentativo di ridurre al minimo le spese generali. Sono inoltre previsti ulteriori risparmi sui costi e iniziative di adeguamento della produzione, al fine di mitigare la recessione economica causata dalla pandemia. Tuttavia, la società ha chiarito che la sua prossima revisione delle conseguenze della pandemia non influirà sul suo flusso di cassa.

Il business rimane in una solida posizione finanziaria con oltre 80 milioni di euro di capitale liquido e 30 milioni di euro di linee di credito confermate disponibili. Al 30 giugno 2020, anche Groupe Gorgé aveva un portafoglio ordini di € 617 milioni, leggermente in calo rispetto al record di € 640,2 milioni riportato il 30 giugno 2019.

Be the first to comment on "Il Groupe Gorgé riporta un calo nel secondo trimestre del 2020"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi