Il futuro della stampa 3D e del design della moda attraverso gli occhi di LabeledBy : intervista

Il futuro della stampa 3D e del design della moda attraverso gli occhi di LabeledBy

LabeledBy è uno studio di design con sede a Eindhoven, in Olanda. Lavorano nella moda e la loro area di competenza è la ricerca e lo sviluppo tecnologico. La loro gamma di prodotti va dai tessuti tecnologici alla couture innovativa. Come ingegneri con master all’Università Tecnica di Eindhoven, sono in grado di esplorare il futuro della moda e adattare metodi innovativi al design della moda che portano avanti il ​​mestiere di abbigliamento.

Nelle loro stesse parole, ecco la loro missione:

Ci impegniamo per un’industria della moda personalizzata, localizzata e sostenibile. Pertanto, la nostra missione è trasformare l’industria della moda attraverso l’innovazione e la tecnologia. Sviluppiamo nuovi tessuti che sono rilevanti per una vasta gamma di applicazioni e ricerciamo sistemi di produzione digitali alternativi per tessuti e indumenti. Questi sistemi hanno la capacità di automatizzare processi laboriosi e pericolosi, migliorando la sicurezza e il benessere dei lavoratori. Accanto a questo, questi sistemi di produzione digitale incoraggiano su richiesta e produzione personalizzata di capi, con conseguente minor spreco e più valore per il cliente.

L’uso della stampa 3D nella moda sta creando un percorso ottimistico verso il futuro del tessile e dell’abbigliamento. Ciò che viene presentato al giorno d’oggi come prodotto esclusivo potrebbe essere una possibilità a portata di mano per tutti in futuro. Come una delle caratteristiche più importanti della stampa 3D, la possibilità di avere un capo personalizzato che si adatta perfettamente ad ogni corpo essendo unico ci rende impazienti di vedere il futuro del fashion design.

LabeledBy è uno studio che ha scommesso in questa direzione. Offrono un servizio orientato al futuro alla ricerca di tendenze, allo sviluppo del tessile e alla creazione di pezzi unici esclusivi. Con una produzione interna, hanno la possibilità di personalizzare ogni progetto e svilupparlo in termini di tecniche e materiali di produzione. Funzionano con una stampante 3D che stampa direttamente su tessuto, essendo in grado di creare piccoli campioni per capi di grandi dimensioni. A partire da una Ultimaker, che ha poi modificato il team, sta ora continuando a sviluppare i propri metodi di stampa.

Immagine di un campione di dettaglio mady by labeledby
Dettaglio del tessile. Immagine di Jessica Joosse.

Ho contattato LabeledBy per intervistare Fabienne van der Weiden e Jessica Joosse sulla loro imbarcazione scelta.

Come funziona la tua stampante 3D?

Il principio della stampante 3D è paragonabile a una stampante FDM, tuttavia è ridisegnato e ottimizzato per la stampa 3D di indumenti e tessuti.

Quali materiali può stampare?

La stampante stampa tutti i materiali (filamenti) attualmente disponibili sul mercato. Modifichiamo costantemente la macchina in modo che possa stampare anche con materiali più sperimentali e biodegradabili.

Come potrei lavorare con te se fossi un designer di moda?

Con la nostra tecnica di produzione, il cielo è il limite in termini di design e materiali! Gli stilisti possono fare uso dei nostri tessuti pre-sviluppati o possono collaborare con noi per sviluppare nuovi tessuti che saranno implementati nel design finale che può essere stampato sulla nostra stampante 3D.

Perché ciò che fai è importante?

FashionTech è lì per esplorare e formare il futuro, in attesa della società attuale e della sua cultura. Implementando la tecnologia nella moda, possiamo realizzare vestiti ai margini della struttura esistente e avvicinarci allo stato dell’arte da prospettive sconosciute. In questo modo, siamo in grado di creare una cultura in cui la società è incoraggiata a discutere del futuro dell’industria della moda.

Qual è il valore aggiunto di ciò che fai?

Crediamo che la moda non solo sia percepita come funzionale, ma abbia anche la capacità di mostrare l’identità di qualcuno. Pertanto gli indumenti potrebbero diventare molto più personali, sia in forma che espressi. Utilizzare la tecnologia durante il processo di creazione di un capo ci dà la possibilità di rendere il capo più personale e unico.

Cosa stai aggiungendo al mondo della stampa 3D e della moda?

La combinazione di modelli personalizzati generati digitalmente (tramite ad esempio AI) e tecniche di produzione digitale ci dà la possibilità di cambiare facilmente il design di ciascun capo senza costi aggiuntivi o lunghi tempi di installazione. Questo dà ai fashion designer e ai marchi di moda la possibilità di adattare e personalizzare in modo efficiente i loro capi alle esigenze in rapida evoluzione dei loro clienti. Crediamo davvero che questo possa dare all’industria della moda molta libertà e benefici se applicato correttamente!

Cosa ne pensi del futuro della stampa 3D e della moda?

Crediamo fermamente che la ricerca da parte dei consumatori di esperienze di consumo uniche e sostenibili porterà gradualmente all’emergere di un paradigma diverso. Un tale paradigma richiederà nuove tecnologie per la progettazione orientata al consumatore, nuovi metodi di produzione per una produzione flessibile, efficiente e locale su richiesta fino alla dimensione del lotto uno. E naturalmente una rete di designer senza soluzione di continuità con diversi campi di competenza, che lavorano con queste nuove tecnologie in una comunità open source. Siamo entusiasti del futuro della moda!

Puoi indossare gli indumenti? Puoi pulirli in lavatrice?

Assolutamente! Controlla il nostro Instagram. Attualmente, i nostri capi sono indossati da artisti e artisti. Sì, non è un problema! Utilizziamo materiali che sono adatti per il lavaggio in una lavatrice normale.

Personalmente, credo che la stampa 3D abbia molto da offrire al mondo della moda. Data la mia esperienza con lo sviluppo di filamenti per stampa 3D come ingegnere, sono scettico riguardo l’usura e la lavabilità dei capi stampati 3D oggi. Ma sono sicuro che persone motivate come Fabienne e Jessica ci porteranno lì alla fine. Siamo all’inizio di un lungo cammino il cui fine richiede una mente creativa di prevedere. Le difficoltà sono nell’immaginare un futuro della stampa 3D nella moda, che a sua volta crea una nuova estetica che ci sembra ancora futuristica. Come designer, questa idea di nuova estetica mi fa rabbrividire. Sono entusiasta di vedere il lavoro di studi come LabeledBy che ci aiutano a immaginare il futuro della stampa 3D e della moda attraverso la loro dedizione.

Be the first to comment on "Il futuro della stampa 3D e del design della moda attraverso gli occhi di LabeledBy : intervista"

Leave a comment