Il film di nanoparticelle d’oro che rende i robot capaci di mimetizzarsi

Il nanomateriale porta ai robot proprietà che cambiano colore
Un film di recente sviluppo fatto di nanoparticelle d’oro potrebbe consentire ai robot di adottare il tipo di mimetismo e le proprietà del colore della pelle di creature come camaleonti e polpi. Il materiale è in grado di cambiare colore in risposta a qualsiasi tipo di movimento.

Il materiale è stato creato da scienziati UC Riverside ed è stato documentato in un articolo pubblicato su Nature Communications l Settimana ast.

Questo materiale è diverso dagli altri utilizzati per imitare il cambiamento di colore in natura. Il film è in grado di cambiare in base a qualsiasi tipo di movimento, inclusi flessione e torsione. Questo materiale potrebbe essere applicato all’esterno dei robot, consentendo loro di entrare in ambienti pericolosi o addirittura impossibili per l’uomo.

Alcuni di questi ambienti potrebbero includere luoghi come fessure sottomarine a cui è estremamente difficile entrare. Un altro dei possibili vantaggi di questo materiale è che i biologi potrebbero usarlo per conoscere gli animali in questi ambienti e le pressioni che affrontano.

Esistono altri materiali che hanno proprietà che cambiano colore in base al movimento, ma il film di nanoparticelle d’oro è in grado di essere stampato e programmato per visualizzare modelli complessi.

Nanomateriali e magneti
I nanomateriali sono materiali che sono stati ridotti per essere estremamente piccoli. Possono avere le dimensioni di un virus, che è di circa decine di nanometri in larghezza e lunghezza. Ci sono alcuni materiali specifici, come argento e oro, che hanno proprietà che cambiano colore in base alle dimensioni, alla forma e alla direzione in cui si trovano.

“Nel nostro caso, abbiamo ridotto l’oro a canne di dimensioni nanometriche. Sapevamo che se avessimo potuto puntare le aste in una direzione particolare, avremmo potuto controllare il loro colore “, ha detto Yadong Yin, un professore di chimica. “Di fronte in un modo, potrebbero apparire rossi. Spostali di 45 gradi e diventano verdi. “

Una delle sfide per il team di ricerca è stata quella di far galleggiare milioni di nanorodi d’oro in una soluzione liquida, oltre a farli puntare tutti nella stessa direzione e mostrare un colore uniforme.

Per ovviare a questo, il team ha preso i più grandi nanorod di magneti d’oro e li ha fusi con quelli più piccoli. La coppia è stata quindi incapsulata in uno schermo polimerico per tenerli fianco a fianco, e quindi i magneti sono stati in grado di essere utilizzati per controllare l’orientamento di entrambe le aste.

“Proprio come se tieni un magnete sopra una pila di aghi, tutti puntano nella stessa direzione. È così che controlliamo il colore “, ha detto Yin.

I nanorod vengono essiccati in un film sottile e smettono di rispondere ai magneti dopo che il loro orientamento è stato fissato in posizione.

“Ma, se il film è flessibile, puoi piegarlo e ruotarlo, e vedrai comunque colori diversi quando l’orientamento cambia”, ha detto Yin.

Robot futuristici e autenticazione valutaria
L’obiettivo principale è utilizzare questo materiale su robot futuristici, ma ci sono anche altre applicazioni. Secondo il chimico dell’UC Riverside Zhiwei Li, che è il primo autore del documento, il film può essere utilizzato in assegni o contanti e fungere da funzione di autenticazione. Ogni volta che il film è esposto alla luce normale, è grigio, ma attraverso l’uso di lenti polarizzate, compaiono modelli elaborati. I movimenti come la torsione possono anche cambiare il contrasto cromatico del film.

Il team di ricerca vede un numero infinito di domande.

“Gli artisti potrebbero utilizzare questa tecnologia per creare affascinanti dipinti che sono selvaggiamente diversi a seconda dell’angolazione da cui sono visti”, ha detto Li. “Sarebbe meraviglioso vedere come la scienza nel nostro lavoro potrebbe essere combinata con la bellezza dell’arte.”

Il nanomateriale porta ai robot proprietà che cambiano colore
Un film di recente sviluppo fatto di nanoparticelle d’oro potrebbe consentire ai robot di adottare il tipo di mimetismo e le proprietà del colore della pelle di creature come camaleonti e polpi. Il materiale è in grado di cambiare colore in risposta a qualsiasi tipo di movimento.

Il materiale è stato creato da scienziati UC Riverside ed è stato documentato in un articolo pubblicato su Nature Communications l Settimana ast.

Questo materiale è diverso dagli altri utilizzati per imitare il cambiamento di colore in natura. Il film è in grado di cambiare in base a qualsiasi tipo di movimento, inclusi flessione e torsione. Questo materiale potrebbe essere applicato all’esterno dei robot, consentendo loro di entrare in ambienti pericolosi o addirittura impossibili per l’uomo.

Alcuni di questi ambienti potrebbero includere luoghi come fessure sottomarine a cui è estremamente difficile entrare. Un altro dei possibili vantaggi di questo materiale è che i biologi potrebbero usarlo per conoscere gli animali in questi ambienti e le pressioni che affrontano.

Esistono altri materiali che hanno proprietà che cambiano colore in base al movimento, ma il film di nanoparticelle d’oro è in grado di essere stampato e programmato per visualizzare modelli complessi.

Nanomateriali e magneti
I nanomateriali sono materiali che sono stati ridotti per essere estremamente piccoli. Possono avere le dimensioni di un virus, che è di circa decine di nanometri in larghezza e lunghezza. Ci sono alcuni materiali specifici, come argento e oro, che hanno proprietà che cambiano colore in base alle dimensioni, alla forma e alla direzione in cui si trovano.

“Nel nostro caso, abbiamo ridotto l’oro a canne di dimensioni nanometriche. Sapevamo che se avessimo potuto puntare le aste in una direzione particolare, avremmo potuto controllare il loro colore “, ha detto Yadong Yin, un professore di chimica. “Di fronte in un modo, potrebbero apparire rossi. Spostali di 45 gradi e diventano verdi. “

Una delle sfide per il team di ricerca è stata quella di far galleggiare milioni di nanorodi d’oro in una soluzione liquida, oltre a farli puntare tutti nella stessa direzione e mostrare un colore uniforme.

Per ovviare a questo, il team ha preso i più grandi nanorod di magneti d’oro e li ha fusi con quelli più piccoli. La coppia è stata quindi incapsulata in uno schermo polimerico per tenerli fianco a fianco, e quindi i magneti sono stati in grado di essere utilizzati per controllare l’orientamento di entrambe le aste.

“Proprio come se tieni un magnete sopra una pila di aghi, tutti puntano nella stessa direzione. È così che controlliamo il colore “, ha detto Yin.

I nanorod vengono essiccati in un film sottile e smettono di rispondere ai magneti dopo che il loro orientamento è stato fissato in posizione.

“Ma, se il film è flessibile, puoi piegarlo e ruotarlo, e vedrai comunque colori diversi quando l’orientamento cambia”, ha detto Yin.

Robot futuristici e autenticazione valutaria
L’obiettivo principale è utilizzare questo materiale su robot futuristici, ma ci sono anche altre applicazioni. Secondo il chimico dell’UC Riverside Zhiwei Li, che è il primo autore del documento, il film può essere utilizzato in assegni o contanti e fungere da funzione di autenticazione. Ogni volta che il film è esposto alla luce normale, è grigio, ma attraverso l’uso di lenti polarizzate, compaiono modelli elaborati. I movimenti come la torsione possono anche cambiare il contrasto cromatico del film.

Il team di ricerca vede un numero infinito di domande.

“Gli artisti potrebbero utilizzare questa tecnologia per creare affascinanti dipinti che sono selvaggiamente diversi a seconda dell’angolazione da cui sono visti”, ha detto Li. “Sarebbe meraviglioso vedere come la scienza nel nostro lavoro potrebbe essere combinata con la bellezza dell’arte.”

Be the first to comment on "Il film di nanoparticelle d’oro che rende i robot capaci di mimetizzarsi"

Leave a comment