Il costruttore navale spagnolo Navantia ha firmato un contratto con il Ministero della Difesa per costruire cinque fregate F-110 navi da guerra per la Marina spagnola

NAVANTIA E IL MINISTERO DELLA DIFESA COSTRUISCONO NAVI DA GUERRA CHE UTILIZZANO LA PRODUZIONE ADDITIVA

Il costruttore navale spagnolo Navantia ha firmato un contratto con il Ministero della Difesa per costruire cinque fregate F-110 (navi da guerra) che incorporano la produzione additiva per la Marina spagnola.

Secondo l’azienda, queste navi saranno le prime della flotta ad aver integrato tecnologie Industry 4.0 con componenti stampati in 3D e sistemi di sicurezza informatica che proteggono le navi dalle minacce.

Come parte della struttura navale spagnola, ASTILLERO 4.0, la costruzione delle cinque fregate coinvolgerà sistemi avanzati di controllo e simulazione integrati, ovvero un gemello digitale . Questa struttura fa parte della missione di Navantia di trasformare la costruzione navale in un processo che sfrutta la digitalizzazione per sistemi di trasporto più efficienti.

Inoltre, la nuova generazione di fregate F-110 sarà costruita a Ferrol con l’80% delle forniture provenienti dalla Spagna. Le tecnologie 4.0 del settore ridurranno il numero di membri dell’equipaggio necessari per il funzionamento della nave. Questo include sensori e antenne, un nuovo impianto ibrido di propellente e veicoli senza equipaggio a bordo per la futura installazione di armi ad energia diretta.

ASTILLERO 4.0 è stato anche istituito per favorire l’occupazione di Navantia fornendo circa 7.000 posti di lavoro all’anno per quasi un decennio. Inoltre, il carico di lavoro del cantiere Ferrol genererà attività nella baia di Cadice, attraverso Navantia Sistemas – la divisione sistemi dell’azienda.

L’anno scorso, Navantia ha lanciato una prova di parti stampate in 3D a bordo della petroliera Monte Udala Suezmax. Ciò è stato fatto in collaborazione con il laboratorio INNANOMAT (Materials and Nanotechnology Innovation) dell’Università di Cádiz (UCA). Queste petroliere sono costruite per le più grandi misure navali in grado di transitare sul Canale di Suez in Egitto, cioè largo 50 metri e alto fino a 68 metri.

Come tale, una stampante 3D appositamente costruita, la S-Discovery, è stata sviluppata per realizzare pezzi di imbarcazioni su larga scala. Come prova, l’azienda ha stampato in 3D due griglie per il sistema di ventilazione del Monte Udala.

Be the first to comment on "Il costruttore navale spagnolo Navantia ha firmato un contratto con il Ministero della Difesa per costruire cinque fregate F-110 navi da guerra per la Marina spagnola"

Leave a comment