Il ciclista Neil Campbell batte il record europeo di velocità in bici dietro motore grazie anche alla stampa 3d

La stampa 3D sta giocando un ruolo importante nella mobilità, dagli aerei alle automobili  e alle motociclette . Si sta anche rivelando sempre  più importante nella costruzione di biciclette. Che siano  sperimentali o premiate , queste moto stanno dimostrando le molte possibilità della stampa 3D. Nelle applicazioni di mobilità, gli obiettivi sono per lo più gli stessi: creare un veicolo più forte, più leggero e quindi più veloce e più efficiente rispetto ai modelli tradizionali. La stampa 3D può realizzare tutte queste cose e sta diventando quindi un metodo più diffuso per fabbricare biciclette, auto e aerei, compresi quelli progettati per abbattere i record divelocità .

Se c’è qualche dubbio che la stampa 3D possa creare una bici veloce, il ciclista Neil Campbell l’ha messo da parte. Campbell era in sella a una bicicletta con componenti stampati in 3D quando ha battuto il record europeo di velocità di ciclismo motorizzato pochi giorni fa. Campbell ha raggiunto una velocità di 217,7 km (135,3 miglia) all’ora, battendo il record precedente di 204 km (127 miglia) all’ora. Motor-assistito significa che è stato rimorchiato dietro una macchina, in questo caso una Porsche Cayenne 2018, prima di essere rilasciato per fare lo zoom nella storia.

Il prossimo obiettivo di Campbell, ovviamente, è il record del mondo, che è di 268,8 km (circa 167 miglia) all’ora, fissato da Fred Rompelberg dei Paesi Bassi nello Utah nell’ottobre 1995.

Il ciclista stava cavalcando una bicicletta tandem di 20 anni convertita creata da Moss Bikes , utilizzando parti stampate in 3D per trasformarla in una macchina leggera, veloce e da record. La velocità di Campbell è stata registrata mentre pedalava attraverso un “cancello” di 200 metri.

“Non posso sottolineare che questo è un evento di squadra, che tutti devono esibirsi perché ciò accada”, ha detto Campbell . “L’autista in particolare è sotto una pressione tremenda.”
L’evento da record è stato il culmine di 20 anni di duro lavoro; Campbell afferma di essere “fissato dalla velocità.” Ha già il record di velocità della bicicletta britannica e del Commonwealth dalla sola pedalata, a 114 mph.

I dettagli su come è stata utilizzata la stampa 3D per modificare la bici non sono stati rilasciati, ma ci vogliono solo alcune piccole modifiche per migliorare notevolmente le prestazioni di una bicicletta. Recentemente, la startup AREO della Silicon Valley ha presentato una bicicletta stampata in 3D realizzata in fibra di carbonio. La moto presentava un design semplificato che rimuoveva il sedile tra il sedile e la ruota posteriore, una piccola regolazione che rendeva la bici molto più forte. L’uso della stampa 3D era anche molto meno costoso dei metodi tradizionali e anche più veloce, permettendo di realizzarlo in 18 giorni anziché in 18 mesi.

Sia per lo show che per i record di rottura, le biciclette stampate in 3D stanno diventando più comuni in quanto i produttori e i motociclisti si rendono conto del potenziale della tecnologia per migliorare le prestazioni e offrono opzioni di personalizzazione senza precedenti. Non è chiaro se Campbell userà la stessa bicicletta per cercare di battere il record mondiale di velocità, ma dopo la sua esibizione questa settimana, non sarà una sorpresa se si affiderà nuovamente alla stampa 3D.

Be the first to comment on "Il ciclista Neil Campbell batte il record europeo di velocità in bici dietro motore grazie anche alla stampa 3d"

Leave a comment