IL BIOPRINTING 3D sbarca in borsa in Australia con KOLIGO

IL BIOPRINTING 3D ENTRERÀ IN BORSA CON AUSTRALIAN SECURITIES EXCHANGE CON KOLIGO THERAPEUTICS

La società di bioprinting in 3D con sede in Kentucky Koligo Therapeutics (ASX: KOL) dovrebbe essere inclusa nell’elenco dell’Australian Securities Exchange alla fine di marzo attraverso un’offerta pubblica iniziale (IPO).

Koligo spera di raccogliere fino a 7 milioni di dollari australiani a 20c una quota dell’IPO, stabilendo un valore di mercato di circa AUD $ 22 milioni. Koligo utilizzerà i fondi raccolti attraverso l’IPO per espandere la sua capacità produttiva e guidare le vendite in ospedali mirati, in modo che i trattamenti medici possano utilizzare la tecnologia Koligo. Inoltre, Koligo sta cercando di sfruttare le opportunità per la crescita internazionale e di sviluppare la sua piattaforma tecnologica e la pipeline di prodotti 3D-V brevettata.

Matthew Lehman, CEO di Koligo, spiega: “Il nostro elenco sull’ASX accelera la crescita di Koligo e migliora la nostra capacità di fare davvero la differenza nella vita dei pazienti che soffrono di queste condizioni debilitanti. Il mercato locale comprende il valore che offrono queste aziende. Siamo rincuorati dal successo di altre società di medicina rigenerativa e di terapia cellulare dell’ASX, come Exopharm, Polynovo e Cynata. “

Trapianto di tessuti e cellule con bioprinting 3D

La piattaforma di bioprinting 3D-V di Koligo ha lo scopo di sviluppare e migliorare i suoi prodotti di medicina rigenerativa e di ingegnerizzare il trapianto di cellule e tessuti con la tecnologia di biostampa 3D. I prodotti bioprintessi 3D sono progettati per il rilascio commerciale e saranno usati per trattare gravi condizioni di salute e disturbi come pancreatite, diabete di tipo 1, insufficienza epatica e altro. Un esempio dei processi di bioprinting 3D di Koligo include Stylescel-L, in cui uno sferoide bioprintostrato 3D viene iniettato nei pazienti per consentire un migliore flusso di ossigeno e sangue. Lehman aggiunge:

“KOLIGO TRASFORMERÀ IL TRAPIANTO DI CELLULE E TESSUTI UMANI CON LA NOSTRA BIO-STAMPA 3D-V. CREEREMO GLI SFEROIDI BIODEGRADABILI BIODEGRADABILI 3D CHE CONTENGONO CELLULE STROMALI DELLA FRAZIONE VASCOLARE DEL PAZIENTE E / O FRAMMENTI MICRO-VASCOLARI E ISOLE PANCREATICHE […] QUESTI “SCAFFOLD” SFEROIDALI CONSENTONO UNA MIGLIORE FUNZIONALITÀ DELLA CELLULA O DEL TESSUTO DOPO IL TRAPIANTO E SI BIODEGRADANO IN SICUREZZA. “

Koligo si impegna anche per l’ampia distribuzione delle isole pancreatiche, che sono le cellule che producono insulina nel pancreas. L’azienda distribuisce le isole come parte del suo prodotto Kyslecel, per aiutare a trattare la pancreatite, una condizione che provoca l’infiammazione del pancreas. Koligo collabora con gli ospedali per rimuovere e trasferire il pancreas di un paziente nei suoi laboratori registrati dalla FDA. Le isole pancreatiche vengono quindi conservate in “Kyslecel” e inviate agli ospedali per essere impiantate nel fegato del paziente, al fine di regolare i livelli di zucchero nel sangue e trattare la condizione.

La società è in fase di fatturato con il suo prodotto Kyslecel, dove è qualificata per la vendita negli Stati Uniti. Koligo stima che Kyslecel abbia un mercato annuo indirizzabile di AUD $ 300 milioni negli Stati Uniti, con il prodotto che ha già generato 1,6 milioni di dollari di entrate per Koligo nei primi 14 mesi di vendita da un numero limitato di clienti ospedalieri. Entro la metà del 2019, Koligo mira a rilasciare Kyslecel V2.0, che manterrà una maggiore durata di conservazione, consentendo tempi di trasporto prolungati per ulteriori regioni e una possibile distribuzione internazionale. Con Kyslecel V2.0, Koligo stima che la dimensione del mercato americano sia di AUD $ 600 milioni l’anno e la società ha in programma di entrare anche nei mercati indiano e cinese.

“La posizione del laboratorio Koligo è fondamentale poiché Louisville, Kentucky è anche la sede dell’hub UPS Worldport con 318 voli al giorno e la capacità di spedizioni critiche di cellule umane, tessuti e prodotti cellulari e tessuti (HCTP). Basandosi sul successo iniziale di Kyslecel ™, Koligo scalerà la produzione e la distribuzione per fornire ai pazienti l’accesso a questa procedura in più ospedali negli Stati Uniti. “

L’IPO di Koligo e l’elenco sull’ASX rappresentano gli ultimi progressi nella commercializzazione del bioprinting 3D.

BIOLIFE4D , con sede a Chicago , un’altra azienda di biotecnologie che ha presentato una IPO di $ 50 milioni a settembre 2017, ha dimostrato con successo la capacità di stampare il tessuto cardiaco umano nel giugno 2018. La società spera infine di essere valvole di stampa 3D , vasi sanguigni, organi in miniatura e un pieno cuore umano.

Inoltre, la società di biostampa 3D con sede in California, Organovo Holdings Inc , incontrerà quest’anno la Food and Drug Administration (FDA) sul suo sviluppo di tessuti 3D bioprinti per il trattamento delle malattie del fegato. Nel 2016 la società in precedenza suggerisce che il suo tessuto epatico tricottato in 3D potrebbe arrivare alla FDA entro il 2019.

Be the first to comment on "IL BIOPRINTING 3D sbarca in borsa in Australia con KOLIGO"

Leave a comment