I risuòtati finanziari di Materialise del primo trimestre con impatto coronavirus

MATERIALISE RIPORTA I RISULTATI FINANZIARI PER IL PRIMO TRIMESTRE 2020 CON IMPATTI DELLA PANDEMIA DI COVID-19

Il fornitore di servizi di produzione additiva e lo sviluppatore di software Materialise (NASDAQ: MTLS) ha annunciato i risultati finanziari per il primo trimestre conclusosi il 31 marzo 2020.

I ricavi totali per il primo trimestre 2020 sono diminuiti dell’1,8 percento a 46,2 milioni di euro, rispetto ai 47,2 milioni di euro del primo trimestre 2019. Nonostante la leggera riduzione dei ricavi, la società ha registrato una continua crescita dei ricavi nei suoi settori software e medico. Tuttavia, i ricavi per il segmento Materialise Manufacturing sono diminuiti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Commentando l’impatto della pandemia di COVID-19 su Materialise Revenue, il presidente esecutivo Peter Leys afferma: “Il 2020 fiscale è iniziato con sfide inaspettate per le aziende di tutto il mondo a causa del virus COVID-19. Materialise si è comportato ancora relativamente bene durante il primo trimestre poiché le vendite hanno iniziato a risentire negativamente solo verso la fine del trimestre. ”

“Con la successiva diffusione della crisi COVID-19”, continua Ley, “e la crescente perturbazione dell’economia globale e delle normali operazioni commerciali, prevediamo che l’impatto della pandemia sarà molto più pronunciato almeno nel secondo trimestre del 2020.”

Nella richiesta dell’investitore per i guadagni del primo trimestre 2020, gran parte della presentazione era incentrata sull’impatto della crisi del coronavirus, comprese le misure e le iniziative che Materialise ha preso, nonché l’impatto a lungo termine di questa crisi sull’industria manifatturiera additiva nel suo complesso.

Le entrate materializzate sono riportate in tre segmenti di business: software, medico e manifatturiero. Materialise Medical ha registrato la crescita più forte rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Per il primo trimestre 2020, il segmento Medical ha registrato ricavi per 15,6 milioni di euro, con un incremento del 15,3 per cento rispetto al primo trimestre del 2019.

Anche il segmento Materialise Software ha registrato una crescita dei ricavi positiva per il primo trimestre 2020. I ricavi di Materialise Software sono aumentati del 5 percento a € 9,8 milioni, rispetto a € 9,35 milioni nel primo trimestre 2019.

La produzione è stato l’unico segmento in cui Materialise ha registrato un calo delle entrate. I dati relativi al segmento nel primo trimestre 2020 sono stati segnalati a € 20,8 milioni, in calo del 13,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, che è stato di € 24,2 milioni.

ricavi Q1 FY2020 Q1 FY2019 Varianza € milioni %
Materializza il software 9.821 9.350 471 5,04%
Materializza medico 15.645 13.566 2.079 15.33%
Produzione di materiali 20.815 24.184 -3369 -13,93%
Non allocata -36 15 –
Segmenti totali 46.245 47.115 -870 -1,85%
La perdita netta per il primo trimestre 2020 è stata di – 2,8 milioni di euro, pari a – 0,05 euro per azione diluita. Nel primo trimestre del 2019, la società aveva precedentemente registrato una perdita netta di – € 304 milioni, o – € 0,01 EUR per azione diluita.

I ricavi differiti totali derivanti dalle spese annuali di vendita e manutenzione del software erano pari a € 29,7 milioni alla fine del primo trimestre 2020, con un aumento di € 2 milioni rispetto a € 27,7 milioni alla fine del 2019.

Discutendo della crescita positiva del segmento medico dell’azienda durante la chiamata degli utili, Johan Albrecht, Chief Financial Officer, spiega che i ricavi delle soluzioni di dispositivi medici sono aumentati in modo specifico del 18,2%, che rappresentava il 68% delle entrate totali del segmento. Engimplan , un produttore di dispositivi medici con sede in Brasile che Materialise ha acquisito una quota del 75% nell’ultimo anno, ha contribuito all’11% nella crescita delle soluzioni per dispositivi medici.

La performance negativa del settore manifatturiero è stata attribuita a una diminuzione del business ACTech dell’azienda, un produttore a servizio completo di parti metalliche complesse che Materialise ha acquisito nel 2017. I ricavi di ACTech sono stati “particolarmente influenzati dall’ambiente macroeconomico nel settore automobilistico, “Afferma Albrecht, causato dalla pandemia di COVID-19.

Tuttavia, la tradizionale attività manifatturiera di Materialise ha ancora mostrato un piccolo aumento delle entrate, ma è stata anche influenzata negativamente dalla crisi. Più avanti nella richiesta di utili, Leys spiega: “I risultati negativi del nostro settore manifatturiero sono in questo trimestre in larga misura, attribuibili ad ACTech, che è [..] oltre l’80% più esposto all’industria automobilistica. La nostra attività di produzione additiva tradizionale, [che] è anche esposta al settore automobilistico ma ha un’esposizione molto più ampia a molti altri settori [..] in realtà [eseguita] molto bene, e anche nonostante la nostra attività tradizionale sia anche colpita dalla crisi COVID verso la fine di marzo ha effettivamente fatto meglio del primo trimestre del 2019. ”

Impatto della pandemia COVID-19

A causa dell’impatto della pandemia COVID-19 su tutti e tre i suoi segmenti, Materialise ha ritirato la sua guida finanziaria che ha emesso all’inizio di marzo . Leys spiega che non è possibile fornire una prospettiva finanziaria alternativa, perché “nessuno ha visibilità su quanto durerà la crisi”. Ha aggiunto: “Attualmente prevediamo che l’impatto negativo della crisi COVID-19 sulle nostre attività aumenterà in modo significativo nel secondo trimestre del 2020. Mentre prevediamo oggi che le attività dovrebbero riprendersi gradualmente nella seconda metà dell’anno, la nostra visibilità su i tempi e la velocità della ripresa dell’economia globale in generale e delle nostre attività in particolare sono attualmente troppo limitati per fornire una guida finanziaria significativa in questo momento. “

Durante la chiamata degli utili, Fried Vancraen, fondatore e CEO di Materialise, ha illustrato le misure adottate dalla società per proteggere i propri dipendenti in seguito alla rapida diffusione del virus COVID-19 in Europa. Materializza le regole di allontanamento sociale implementate per coloro che non possono lavorare a casa, tuttavia “sussistevano ancora rischi di contaminazione, in particolare quelli causati da superfici immagazzinate da molte persone, come maniglie delle porte o interruttori della luce”, spiega Vancraen. In risposta, gli ingegneri Materialise hanno creato l’ apriporta a mani libere stampato in 3D che sono stati testati e installati presso le sue strutture, prima di essere resi disponibili gratuitamente.

Successivamente, Vancraen ha delineato una serie di dispositivi preventivi che Materialise ha sviluppato e distribuito per aiutare a combattere la pandemia, tra cui un telaio per maschere FFP2 che trasforma maschere FFP2 fallite e di bassa qualità in maschere FFP2 più confortevoli e pienamente conformi. Inoltre, in collaborazione con Fluidda, uno specialista della sanità respiratoria, il team di ingegneria medica Materialise ha inventato, brevettato e testato un nuovo tipo di maschere respiratorie, noto come PEEP non invasivo o in maschere NIP brevi . “Queste maschere consentono all’ossigeno di essere fornito ai pazienti in modo molto efficiente senza ventilazione. Fornisce una pressione positiva e di accelerazione, che apre i polmoni per un’ossigenazione ottimale senza fornire l’inalazione della pressione dell’aria, che può rendere i ventilatori dannosi per i polmoni. “

Concludendo sull’impatto della pandemia COVID-19 sulla più ampia industria manifatturiera degli additivi, Vancraen ha commentato: “Mentre non prevediamo che il nostro settore crescerà esponenzialmente durante questa crisi, o poco dopo, stiamo raccogliendo molti segnali che questa crisi, tuttavia può essere devastante per coloro che sono colpiti personalmente mettere le iniziative dell’industria 4.0 in generale, e in particolare, in cima alle agende. “

Be the first to comment on "I risuòtati finanziari di Materialise del primo trimestre con impatto coronavirus"

Leave a comment